Scopri come Forspoken integra il frenetico sistema di lancio degli incantesimi e lo spettacolare parkour basato sulla magia in un combattimento adrenalinico

0 0
Scopri come Forspoken integra il frenetico sistema di lancio degli incantesimi e lo spettacolare parkour basato sulla magia in un combattimento adrenalinico

Grazie a questa demo potrai goderti un'anteprima del set di mosse a disposizione di Frey e un esempio del gameplay serrato alla base del gioco. 

Abbiamo già conosciuto il cast del gioco, ci siamo divertiti grazie a una serie di trailer ricchi d’azione per poi dare uno uno sguardo più approfondito agli antagonisti principali. 

Oggi entreremo nel dettaglio del gameplay frenetico che accompagnerà il viaggio di Frey grazie a un’anteprima di Forspoken. 

La demo si svolge in un’estesa valle che attende solo di essere esplorata grazie al parkour soprannaturale della protagonista, dove sarà anche possibile testare i vari incantesimi già sbloccati. Sono presenti cinque obiettivi sparsi per la mappa, che hanno lo scopo di indirizzare i giocatori al completamento delle missioni sfruttando le abilità di Frey. Ciononostante, la conformazione di quest’area invita a deviare dal percorso prestabilito: sentieri di montagna, rocce sospese, ponti ciclopici, laghi e villaggi devastati. Dopo il breve tutorial che ha luogo all’ingresso della vallata, infatti, è possibile esplorare l’ambiente in totale libertà.  

Un’incantatrice scattante 

Il tutorial ci presenta le capacità di movimento soprannaturali di Frey e le opzioni offerte dal combattimento, sottolineando quanto siano interconnessi questi due aspetti. Inoltre, sarà possibile testare approfonditamente le abilità della protagonista su alcune creature umanoidi piuttosto lente. Al termine della demo, sarà la volta di uno scontro concitato che ci vedrà alle prese con una sorta di alligatore inferocito, contro cui potremo sfruttare i vari concetti appresi. Capiremo come e quando utilizzare gli attacchi acrobatici e le magie di supporto, come sfruttare con precisione il parkour per esprimere al massimo il potenziale degli incantesimi e come evitare gli attacchi. 

Il design del nemico varia anche in questo breve frammento di gameplay, anche se avrete bisogno di usare Cuff o di attivare la modalità Foto per tenere a bada la sua aggressività abbastanza a lungo da riuscire ad ammirarla.

Tra gli scontri principali che scandiscono la sessione di gioco, è anche possibile imbattersi in svariati nemici sparsi per il territorio che potranno essere affrontati o evitati: si tratta di orde erranti di anime corrotte e branchi di cervi aggressivi, coccodrilli dalle corna dorate e aggressori alati. Un obiettivo di gioco condurrà Frey verso un ponte pattugliato da nemici armati di arco che, una volta eliminati, permetteranno di avanzare fino a un mini-boss più potente. Sono tutti servitori dei Tantas, i malvagi tiranni di Athia, che Frey dovrà affrontare e sconfiggere uno a uno. Qualunque sia la tipologia di questi scontri, una volta avuta la meglio sul Tanta avversario, sarà possibile aggiungere il suo potere al proprio arsenale. All’inizio della demo, sono disponibili due categorie: la magia della terra di Frey e gli incantesimi di fuoco di Tanta Sila.

La demo culmina con una boss fight conto un Altered Quinkana armato di zanne possenti e una coda letale; si tratta di una sfida che richiederà estrema rapidità. Sarà anche un’ottima occasione per sfruttare la magia di supporto del Crogiolo di Sila, in grado di produrre un muro di fuoco attorno a Frey. 

Magie acrobatiche 

Ogni set magico si divide in due categorie: supporto multiplo e un trio di tipi d’attacco. Con L2 potete utilizzare il primo, con R2 i secondi. A ogni magia corrisponde un tempo di ricarica differente e uno specifico metodo di lancio, che può avvenire mediante pressione, pressione continua o carica e rilascio del relativo comando. Tenendo premuto un grilletto è possibile prendere la mira sull’area d’impatto prima di rilasciare l’attacco, caricare l’energia prima di scagliare un altro devastante incantesimo o emettere un flusso continuo di magie. Ogni attacco offre un’esperienza unica grazie al feedback aptico del controller DualSense di PS5. 

Premendo L1 ed R1 simultaneamente è possibile aprire un menu circolare e selezionare il set magico da utilizzare. Con L1 o R1 richiamerete il menu circolare relativo a una categoria magica, dopodiché potrete selezionare la tipologia desiderata con la levetta sinistra, quindi, rilasciando, imposterete l’incantesimo su una configurazione predefinita. Avete a disposizione una configurazione per ogni set magico con la possibilità di passare rapidamente da una all’altra mediante la rapida pressione dei tasti direzionali destro e sinistro. 

Con la magia di supporto vincolante potete fronteggiare più avversari contemporaneamente, intrappolando gruppi di nemici e rilasciando contro di loro attacchi devastanti. 

Cambiare di frequente tipologia d’attacco è una strategia necessaria oltre che consigliata, dato che ciascuna magia è stata studiata per gestire al meglio una certa quantità o categoria di nemici. Passare da una configurazione all’altra è anche un ottimo modo per scoprire le combinazioni di incantesimi più efficaci. Una delle combo più amate nelle prime fasi di gioco è il Crogiolo di Sila (Supporto) e il Fendente Furioso (Attacco). Il primo è un muro di fuoco, in grado di circondare Frey una volta lanciato. Qualsiasi nemico vi entri in contatto o lo attraversi finisce bruciato. Inoltre, questa magia è in grado di potenziare gli attacchi della protagonista contro chiunque sia all’interno della barriera fiammeggiante. Il Fendente Furioso è un’abilità corpo a corpo in grado di sferrare attacchi in sequenza: il colpo finale di questa combo è in grado di sbalzare il nemico all’indietro, scagliandolo direttamente nel fuoco.  

Un mondo da esplorare

Come avviene in ogni classico GDR d’azione, non ci sono soluzioni universali adatte a ogni situazione. La resistenza elementale, per esempio, è uno dei fattori di cui tenere conto. Durante gli attacchi compariranno dei messaggi testuali per informare il giocatore e consigliargli di cambiare approccio. Ma è possibile giocare in maniera più tattica, e apprendere nel contempo nozioni sul background narrativo del gioco, eseguendo una scansione con il bracciale magico della protagonista (tasto direzionale su) prima di ingaggiare i nemici nelle vicinanze. La visuale si focalizzerà sui nemici all’interno del raggio d’azione della scansione, mentre l’amuleto al polso della protagonista fornirà tutti i dettagli necessari. Degno di nota è l’approccio visivo in stile lente fish-eye, uno degli aspetti che caratterizza gli ampi menu di selezione di Forspoken, che permette di scorrere in maniera piacevole e accattivante tra le varie schede e opzioni.

Raccogliete il mana per sbloccare nuovi incantesimi. Non vengono mostrate le varie opzioni di configurazione per l’abbigliamento di Frey: ogni veste, collana e colore delle unghie offre benefici differenti. Trovate delle combinazioni per creare un set di bonus che si addica al vostro stile di gioco. 

Passiamo dalla visuale fish-eye a quella a volo d’uccello. Infatti, all’interno del territorio sono disseminati dei campanili. Attivando la scansione all’interno di queste strutture si attiverà una visuale panoramica dall’alto, che evidenzierà le aree d’interesse nelle vicinanze. Sceglietene una per localizzarla all’interno dell’interfaccia e in qualsiasi momento potrete richiamare una bussola, un ago dorato che punterà direttamente alla vostra destinazione. Sarà comunque possibile muoversi liberamente e cambiare missione rapidamente. I campanili non sono gli unici monumenti di pietra da scoprire: ce ne sono altri in grado di sbloccare oggetti. Una di queste strutture ha attivato una missione secondaria, una sfida flashback e a tempo affrontabile in un forte in rovina nelle vicinanze, dove era necessario difendere dei civili da ondate di nemici per un periodo di tempo prestabilito. 

Sarà possibile scoprire anche dei rifugi, delle piccole capanne in grado di dare a Frey un attimo di tregua dai pericoli che infestano il mondo esterno. Sono inoltre presenti svariati elementi interattivi, inclusa una piccola biblioteca dove è possibile selezionare le sfide di magia e annotare questi obiettivi secondari su un’apposita lista su schermo. Questi obiettivi assegnano bonus permanenti, come il fatto che utilizzare un incantesimo riempie una parte della barra della resistenza, quando si soddisfano determinati criteri.

Nella mia sessione di gioco si trattava di bonus relativi al combattimento, che mi hanno portato a sfruttare maggiormente il parkour di Frey negli scontri, uno dei fattori più spettacolari e affascinanti del sistema di combattimento. Un fendente esplosivo eseguito a terra, ad esempio, lancerà una lancia magica al nemico preso di mira. Eseguire l’incantesimo in aria darà inizio a un urto a terra, con varie lance che spunteranno dal terreno a seguito dell’impatto. Schianti a terra con lame di fuoco che scaturiscono all’impatto, colpi di frusta magica, attacchi con mazzafrusto a mezz’aria… movimenti e combo di colpi in grado di scatenare un’incredibile e spettacolare furia distruttiva. Così come le magie hanno dei tempi di recupero, il parkour è legato alla barra della resistenza. Per questo è necessario utilizzare ogni schivata con attenzione, per non ritrovarsi senza fiato in un brutto momento. 

Frey è sfrontatamente agile e rapida nel combattimento. È richiesto un certo periodo di apprendimento per padroneggiare tutta questa velocità e l’elaborato sistema di incantesimi, considerando anche la necessità di tenere a bada bersagli multipli, seguire i rispettivi pattern d’attacco e tenere d’occhio tutti i dati su schermo: non dovrebbe comunque essere un problema, dal momento che il giocatore viene introdotto gradualmente ai molteplici strumenti a sua disposizione. L’azione ha assunto connotati sempre più concitati e frenetici quando sono entrati in gioco tutti questi fattori complementari, finché il flusso dello scontro non mi ha letteralmente travolto, proprio come previsto dal gioco. Ma la cosa più importante, nonostante il ritmo forsennato e le animazioni spettacolari, è che ho sempre sentito di avere il totale controllo di Frey. E comunque, si è rivelata molto utile un’abilità legata alla magia di Sila con cui si può rallentare l’azione per un breve periodo, per poi agganciare un nemico e scagliarsi verso di lui. Una sorta di rampino magico in grado di tirarci fuori dai guai, ma anche di farci accorciare rapidamente le distanze per assestare un colpo mortale.

Il flusso rende le traversate per il mondo molto soddisfacenti

Quest’abilità di scatto rapido è utilizzabile anche come mezzo di spostamento al di là degli scontri, dato che è possibile sfruttare le rocce luminose come punto di ancoraggio per balzare ancora più in alto e lontano. L’abilità si rivela utile quando il combattimento lascia il posto all’esplorazione, e si tende a non utilizzare le magie per sfrecciare all’interno della mappa. È davvero un piacere lasciarsi travolgere dal flusso del parkour. Basta dirigersi in una direzione e tenere premuto il tasto cerchio per partire. È possibile lasciare il pulsante per qualche secondo, per eseguire un salto o spostare la visuale. Per questo, nonostante la valle della demo sia sconfinata, gli spostamenti risultano piacevoli e immediati. 

L’orizzonte lontano è un richiamo irresistibile, ma i segreti di Athia dovranno attendere ancora qualche mese: per la precisione fino al 23 gennaio del prossimo anno, quando il gioco sarà disponibile su PS5.   

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)

Inserisci la tua data di nascita.