Pubblicato alle 15 gennaio

DmC Devil May Cry è disponibile da oggi nei negozi e sul PSN

Uccisori di demoni è il vostro momento!
Greg Moore, Community Manager di Capcom, è con noi per ricordarci che dopo tanta attesa DmC Devil May Cry è finalmente disponibile per PlayStation 3!

dmc devil may cry lead image

E’ arrivata l’ora di affrontare i vostri demoni! DmC Devil May Cry per PlayStation 3 è disponibile nei negozi in forma fisica e sul PSN in forma digitale.

Siamo felicissimi del risultato finale del progetto. Ninja Theory ha compiuto un ottimo lavoro perché è riuscita a mantenere gli elementi esistenti dei precedenti DmC iniettando allo stesso tempo nuova linfa vitale nel franchise. Aspettatevi di vedere nuove dinamiche di gioco combinate alla perfezione col gameplay tipico della serie Devil May Cry.

I poteri angelici e demoniaci fanno parte della ventata di novità che ha investito il gameplay del gioco e consentono  a Dante di cambiare agilmente diversi set di abilità e armi. Il lato demoniaco è caratterizzato da attacchi potenti ma lenti, mentre il lato angelico vi permetterà di sferrare attacchi ad ampio raggio ma relativamente più deboli.

Dante è in grado di realizzare attacchi a catena per spostare sé stesso, nemici e altri oggetti tra due punti, fattore che da nuova enfasi ad elementi come posizionamento, controllo delle folle di nemici, combattimento aereo, schivate e serpentine.

Oltre ai nuovi lati del gameplay, troverete anche il ritorno del mix di armi da fuoco, spade ed improvvisazione tipico della serie.

Anche se i vecchi giochi sposavano un’estetica vicino al gothic metal, mentre il nuovo titolo è caratterizzato da una colonna sonora elettronica martellante, non bisogna dimenticare che Devil May Cry è sempre stato l’equivalente del jazz nei video games, vista l’importanza che rivestono creatività, improvvisazione e capacità di adattamento nei titoli della serie. Questa nuova incarnazione non fa eccezione, e anche se il design di Dante è cambiato siamo sicuri che non farete fatica ad intravedere i tratti tipici della sua figura che lo rendono l’uccisore di demoni letale e sicuro di sé che abbiamo imparato a conoscere.

In questa versione di DmC, volevamo inserire Dante in mondo più crudo e realistico. All’inizio del processo creativo abbiamo chiesto a Ninja Theory di pensare a come sarebbe Devil May Cry se fosse stato un film contemporaneo, e questa linea ci ha accompagnato per tutto lo sviluppo. Noterete molte citazioni a vari cult movies man mano che andrete avanti nel gioco, e un approccio più Western al modo in cui viene raccontata la storia del titolo.

Il gioco mantiene la proverbiale propensione per l’esagerazione stilosa tipica di Devil May Cry, unita allo storytelling dinamico che ha reso famoso Ninja Theory. Il team ha impiegato le ultime tecnologie nel campo del capture, cosa che ha permesso ad uno stesso attore di recitare allo stesso tempo con voce, motion capture corporea e capture facciale. Questa tecnica ha consentito agli sviluppatori di trasmettere in maniera migliore stati d’animo sottili, dovendo dare meno spiegazioni a livello “di superficie” – forse più di altri giochi, DmC Devil May Cry ha aderito al celebre mantra dello storytelling “mostra, non raccontare”.

E’ stato eccezionale lavorare a questo gioco, e non vediamo l’ora di conoscere il responso della gente, per non parlare degli splendidi video di combo che arriveranno. Che lo stile sia con voi ragazzi!

Ti è piaciuto?

Condividi questo post

Commenti

4 Commenti 0 risposte dell'autore
Mostra prima i più vecchi  
squallfenice 15 gennaio, 2013 @ 10:53 pm   1

Ninja Theory ha migliorato moltissimo sia Dante che il gioco stesso!!! amo i lavori di NT!!! mettono quel qualkosa in più nelle loro storie che ti lasciano un bel ricordo!!! e con DMC spaccheranno di brutto :D poi questo Dante è un figone pazzesco!!! mitici! XD

 
Investigaelfo 16 gennaio, 2013 @ 10:31 am   2

Ninja Theory ha ampiamente dimostrato che sul lato della sceneggiatura, della caratterizzazione e del design dei personaggi (e del mondo di gioco) è bravissima. Io però ho giocato sia a Heavenly Sword che a Enslaved e sul lato del gameplay puro e semplice si è sempre dimostrata “deboluccia”. Spero che abbia imparato dai suoi errori, e comunque ho grande fiducia (e zero preconcetti).

 

Lo comprerò sicuramente, dopo quella demo fantastica… :D

Su DmC non posso parlare troppo male; la demo non mi era affatto dispiaciuta anche se il gameplay l’ho trovato comunque un po’ troppo “acrobatico” e il fatto che le telecamere non siano più fisse alla GOW mi ha un po’ sorpreso, senza contare che forse potevano evitare di farlo risultare così scurrile e tamarro in quanto a dialoghi…
La mia domanda è se c’è un briciolo di speranza di poter vedere in digital delivery, Enslaved (il precedente gioco dei Ninja Theory): grazie in anticipo per l’eventuale risposta.