Triangle Circle Shapes
Square Cross Shapes

Pubblicato alle 3:00pm

Il platform Dokuro arriva su PS Vita questa settimana

Ciao ragazzi,
Antonio Cara, Coordinatore della community di GungHo Online Entertainment, è con noi per presentarci la release europea di Dokuro, platform in arrivo su PlayStation Vita.

Lead image Screen Shot 2013-01-23 at 11.17.48

Dopo essere stato accolto negli Stati Uniti come “Gioco originale dell’anno” e “Miglior rompicapo per Vita”, Dokuro finalmente prende il volo e sbarca in Europa e Australia, dove i giocatori possono finalmente sbizzarrirsi con i suoi 147 livelli di enigmi, piattaforme, spuntoni e lame.

Nel mio post precedente riferito all’uscita negli Stati Uniti, ho ampiamente approfondito la storia e l’azione di gioco di Dokuro, quindi adesso per i miei amici europei preferirei parlare maggiormente dello sviluppo di questo entusiasmante titolo.

Per chi non conosce il gioco, la storia vede come protagonista lo scheletrico Dokuro al soldo del Signore del male che, alla vista delle lacrime della principessa imprigionata, decide di trasformarsi seduta stante da soldato semplice a eroe. Dà inizio così alla sua missione di salvataggio, ma la principessa sembra non accorgersi di lui, quindi decide di bere una pozione che lo trasforma in una sorta di aitante principe azzurro dotato di una notevole abilità con la spada.

Il giocatore dovrà saper sfruttare questa possibilità di cambiare aspetto del protagonista, dallo scheletrico soldato all’abile eroe, per risolvere enigmi, affrontare nemici e riuscire a portare la principessa sana e salva alla fine di ogni livello. Il giocatore ha anche a disposizione una serie di gessetti colorati con i quali può intervenire sull’ambiente per esempio per disegnare delle funi, per accendere candele o per creare delle pozze d’acqua. A intervalli regolari, Dokuro incontra un boss gigantesco da combattere sia con la destrezza che con il cervello, in un misto di battaglie ed enigmi da risolvere.

Dokuro

Una stravagante fiaba per bambini arricchita dai colori dei gessetti, Dokuro è davvero accattivante, ma riesce anche a mantenere la profondità e la tensione che ci si aspetta da un importante gioco di prima classe. Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno del regista del gioco, Noriaki Kazama, che ha alle spalle una lunga esperienza nel campo dei videogiochi. Il suo obiettivo era quello di creare un gioco dalla grafica accattivante, divertente e accessibile e che allo stesso tempo rappresentasse una sfida allettante per i giocatori più esperti.

Lo sviluppo ha avuto inizio con una semplice gara all’interno di Game Arts. Ognuno doveva presentare idee per il gioco e quella migliore sarebbe divenuta l’elemento principale attorno al quale sviluppare il gioco fino al suo completamento.

L’idea vincente è risultata quella di una missione di salvataggio che vede come protagonisti un eroe e una principessa. Lo stile grafico venne definito in seguito quando Kazama con il figlio più grande, che allora aveva circa due anni, capitò nella sezione di libri per bambini di una libreria.

Venne colpito in particolare dallo stile grafico di un libro e ne fu così affascinato che decise di riprodurne lo spirito nel progetto su cui stava lavorando. Nel giro di poco tempo, Dokuro, la principessa e il signore del male presero forma con il loro stile particolare dato dall’uso dei gessetti. Ma la grafica non era tutto.

Avendo lavorato in passato su giochi d’azione pura, era fondamentale per Kazama unire allo stile anche elementi di sfida che appassionassero un pubblico più ampio. Ponendosi come obiettivo questa ricerca della sfida, gli sviluppatori cominciarono a creare i livelli, provandoli tra loro o con giocatori occasionali fino ad arrivare, dopo svariati tentativi, a un equilibrio perfetto.

Per le sequenze di azione era fondamentale il controllo del personaggio in modo che il giocatore lo sentisse completamente tra le sue mani. Verso la fine i livelli da superare con i rompicapo si fanno tremendamente difficili, per questo è stata aggiunta l’opzione di poter saltare 10 livelli per permettere ai giocatori di superare i rompicapo più impegnativi e seguire comunque lo svolgimento della trama.

Quando abbiamo chiesto a Kazama se avesse qualcosa da dire ai suoi fan occidentali, lui ci ha risposto così: “Grazie per il vostro caloroso interessamento verso Dokuro e la sua epica avventura. Io e la mia squadra abbiamo dato il massimo per questo gioco. Tutti noi di PonKotz Troops ci auguriamo che passiate tante ore spensierate e divertenti con Dokuro!”

Dokuro è disponibile su PlayStation Store mercoledì 30 gennaio, al costo di €14,99.

Ti è piaciuto?

Commenti

3 Commenti 0 risposte dell'autore
Mostra prima i più vecchi

Questo mi piace davvero un sacco complimenti! Dai che pian piano riuscite a far riprendere sta benedetta Vita, se lo merita!

Finalmente! Per Vita aspettavo solo questo

fortieTHief 29 gennaio, 2013 @ 2:19 pm   3

SCARRICO ^^
chiedo qua…ma le news riguardo KZ:Mercenary?