Scopri quattro operatori del multigiocatore di Call of Duty: Vanguard

0 0
Scopri quattro operatori del multigiocatore di Call of Duty: Vanguard

Due membri chiave del team narrativo di Sledgehammer Games rivelano informazioni più approfondite su alcuni dei personaggi chiave

Ciao! Sono Stephen Rhodes, Narrative Lead di Call of Duty: Vanguard. Con me c’è Robert Lo, Senior Narrative Designer di Sledgehammer Games.  Siamo entusiasti di poter rivelare ai giocatori informazioni ancora più dettagliate sull’elemento umano che rappresenta l’essenza di Call of Duty: Vanguard, soprattutto in vista dell’uscita del gioco, il 5 novembre. 

Di seguito abbiamo raccolto alcuni dettagli su alcuni dei personaggi principali della modalità Campagna per singolo giocatore di Vanguard che saranno giocabili anche nel multigiocatore: Arthur Kingsley e Polina Petrova.  Poi, presenteremo un paio di nuovi personaggi del multigiocatore di Vanguard che non abbiamo mai descritto prima: Daniel Take Yatsu e Padmavati Balan.  Infine, per la prima volta verranno presentati i video delle biografie degli operatori per questi quattro personaggi.

Detto questo, vediamo in dettaglio di che si tratta.

L’umanità al cuore di Call of Duty: Vanguard

La Campagna di Vanguard narra la storia di un gruppo di soldati diversi che hanno messo da parte le loro differenze per lottare per una causa comune: fermare un complotto segreto nazista negli ultimi giorni della Seconda guerra mondiale.  La loro missione rappresenta anche le origini di un nuovo tipo di unità di combattimento che si muove e combatte in modo completamente diverso da qualsiasi altro titolo precedente: le Forze Speciali.

Anche se si tratta di una storia straordinaria, l’essenza di Vanguard è un’esperienza universale che molti di noi hanno vissuto: portare a termine un compito difficile con un gruppo di colleghi che non hai scelto e forgiare legami di amicizia autentici e duraturi lungo il percorso.

Scrivere la Campagna di Vanguard è stata un’esperienza profonda e gratificante per tutti noi del team narrativo. Ho sempre avuto un grande interesse per la Seconda guerra mondiale ed è stato entusiasmante condurre ricerche approfondite con il nostro fantastico consulente storico Marty Morgan. Grazie alle sue vastissime conoscenze, siamo riusciti a scoprire molte delle storie e degli eroi meno conosciuti da cui trarre ispirazione.

In qualità di scrittori, abbiamo anche avuto l’opportunità di esprimere le diverse voci dei personaggi provenienti da località molto specifiche in un momento storico ben preciso.  Per i personaggi britannici, abbiamo attinto al linguaggio britannico tipico dell’epoca, mentre per il protagonista australiano, Lucas Riggs, abbiamo esplorato tutte le tante sfumature linguistiche australiane.  Ognuno dei nostri eroi ha un modo unico di parlare che si distingue dagli altri, frutto di una ricerca approfondita e di un ascolto attento.

Il nostro obiettivo era raccontare una storia unica e inedita ambientata all’interno del conflitto. Anche se ci possono essere elementi della storia che già conosci, si tratta di una storia unica per Call of Duty.

Oggi, siamo felicissimi di condividere i dettagli di alcuni personaggi di Vanguard e di mostrarti come siamo riusciti a creare le personalità distinte che caratterizzano questi personaggi. Ti racconteremo chi sono questi personaggi, cosa significano per noi e che ruolo rivestono nella narrazione di Vanguard.

Abbiamo deciso di puntare i riflettori su quattro operatori eroici. Ne incontrerai due durante la campagna epica di Vanguard, mentre potrai conoscere gli altri due soltanto nella vasta rosa del multigiocatore. Andiamo al sodo!

Le storie di quattro operatori del multigiocatore

Arthur

Arthur Kingsley è alla guida della Special Operations Task Force inviata in Germania per fare luce sul Projekt Phoenix. A fare di Arthur un leader eccezionale non è tanto la sua capacità di commettere violenze o uccidere avversari, quanto la sua assoluta devozione alla missione e la sua compassione per i compagni soldati. Prende molto sul serio il suo ruolo di leader ed è convinto che sia sua responsabilità fare in modo che tutti tornino a casa sani e salvi. La paura di perdere i soldati sotto il suo comando ha reso Arthur riluttante al ruolo di leader, ma l’importanza della missione lo ha spinto ad accettare il suo incarico e rispondere alla sua vera vocazione.

Per noi era importante che Arthur fosse il protagonista principale e che tu potessi vivere di persona la storia di Vanguard vestendo i suoi panni. Volevamo che fosse un personaggio intelligente e carismatico, oltre che coraggioso ed eroico. Il suo background è unico e abbiamo collaborato con numerosi consulenti culturali e storici per costruire le origini uniche di Arthur. Nato in Camerun, ha studiato in Inghilterra e ha servito nelle truppe dei britanniche dei paracadutisti per gran parte del conflitto: Arthur è un vero e proprio uomo di mondo. È stato il personaggio che abbiamo ideato per primo e i tratti che lo caratterizzano sono stati ben chiari sin dall’inizio.

Inoltre, se sei già un giocatore di Black Ops Cold War e Warzone, effettuando il pre-ordine di Vanguard avrai accesso immediato ad Arthur come personaggio giocabile in questi due titoli*.

Polina

Polina Petrova è un altro membro della Task Force che viene inviata in Germania, ma per lei la posta in gioco va ben oltre il completare la missione. Temuta tiratrice scelta entrata nella leggenda, Polina era temuta dai nazisti e venerata dai soldati russi che lottavano per difendere la propria patria. La storia di Polina è diversa dalle altre perché è l’unico personaggio della storia a non essersi arruolata e ad aver lasciato la propria terra natia per combattere. È la guerra che è venuta a cercarla.

La trama narrativa di Polina è fitta di intensi aspetti emotivi. La sua storia non riguarda solo la sete di vendetta per ciò che accaduto alla sua casa e alla sua famiglia. È una storia di perdita, emigrazione e dolore, ma anche di pregiudizio. Nel corso della storia impareremo a conoscere le origini di Polina come infermiera che voleva combattere e ti faremo vivere questa sua trasformazione in un modo completamente diverso rispetto agli altri personaggi.

Durante la nostra ricerca in fase di pre-produzione, abbiamo approfondito le nostre conoscenze sulle donne che hanno combattuto sul Fronte orientale, e soprattutto delle formidabili cecchine donne che hanno dato filo da torcere ai nazisti durante l’avanzata in Russia. Volevamo inserire nel gioco un personaggio ispirato a tutte le donne coraggiose che hanno combattuto e dato la vita per proteggere la patria. Una volta scelta Stalingrado come ambientazione per i suoi livelli, il personaggio di Polina ha iniziato a prendere forma.

Quando pensiamo alla guerra, spesso immaginiamo soltanto soldati altamente qualificati e armati sul campo di battaglia. In realtà, ci dimentichiamo che questa guerra ha colpito tutto il mondo, soprattutto coloro che abitavano al fronte. Polina è cresciuta a Stalingrado come una ragazza di buona famiglia: compassionevole, forte e amorevole. Non è stata cresciuta come un soldato, ma ne ha incarnato la tenacia, sempre ansiosa di contribuire allo sforzo bellico quando era necessario. Anche se Polina si presenta come il personaggio di Vanguard più diretto, vendicativo e sanguinoso, questo ci ricorda che la guerra ha rubato l’innocenza e la felicità a milioni di persone. Polina era una di queste vittime ed è decisa a farla pagare ai suoi nemici.

Daniel

Nei film, spesso viene riproposto il classico archetipo del cecchino freddo e spietato, che con estremo sangue freddo abbatte i bersagli uno a uno. Daniel è un cecchino di grande talento, ma volevamo rappresentarlo come una sorta di figura protettiva che usa le sue abilità di tiro per supportare i commilitoni. Inoltre, la sua storia è profondamente radicata in uno dei capitoli più brillanti della storia americana: la reclusione dei cittadini giapponesi nei campi di concentramento statunitensi durante la Seconda guerra mondiale. L’intero mondo di Daniel è crollato quando la sua famiglia è stata inviata nei campi di reclusione e, come molti americani-giapponesi, lui è stato arruolato nell’esercito per proteggere un paese che lo considerava un cittadino di serie B.  I sentimenti di Daniel in merito alla guerra e alla sua nazione sono profondamente ambivalenti, ma si impegna comunque a proteggere i suoi colleghi soldati e a lottare per rendere l’America il paese migliore che, secondo lui, potrebbe diventare un giorno.

Padmavati

Padmavati è una donna che ha perso la sua patria due volte: la prima volta con i colonialisti, la seconda con i fascisti.  La sua storia è quella di una donna la cui speranza e opportunità di vivere una vita normale sono improvvisamente svanite quando il conflitto l’ha travolta.  Il suo personaggio è definito da questa dualità tra combattente e cittadina pacifica: Padmavati è un feroce soldato che combatte abilmente nella giungla, ma è anche un’infermiera consumata dalla guerra che ama dedicarsi alla poesia e nella musica.  Poiché comprende i costi reali del sangue versato, rifiuta una visione romantica del conflitto, ma non esita a dare prova di coraggio e leadership sul campo di battaglia quando è chiamata a farlo.  Sogna un’India il cui destino è determinato dalla volontà dei suoi abitanti ed è convinta che un giorno riusciranno ad affermarsi.

Questi quattro personaggi sono solo alcuni dei tanti che Vanguard porta alla luce nelle modalità Campagna e multigiocatore.  Il nostro obiettivo era quello di dare una storia ai volti che hanno costituito il più grande conflitto mondiale e mostrare la loro umanità mentre lottavano per salvare il mondo.

Siamo davvero entusiasti che i giocatori PlayStation possano vivere queste storie in prima persona quando Vanguard uscirà tra un paio di settimane, il 5 novembre. Domina su tutti i fronti.

*I contenuti e la disponibilità dell’offerta possono variare in base all’area geografica e sono soggetti a modifiche. Per riscattare l’offerta sono richiesti Call of Duty: Black Ops Cold War/Call of Duty: Warzone per PS4 o PS5, disponibili per la vendita/il download separatamente. Da riscattare entro il 5 novembre 2022.

Inserisci la tua data di nascita.