Il Blog Italiano di PlayStation

8 consigli per sopravvivere a The Walking Dead Onslaught, in uscita domani per PS VR

2 0
8 consigli per sopravvivere a The Walking Dead Onslaught, in uscita domani per PS VR

È pericoloso là fuori. Preparati per l'apocalisse VR con otto utili suggerimenti dal team di sviluppo.

Ciao a tutti, siamo gli sviluppatori di realtà virtuale Survios . Domani è un giorno molto speciale per lo studio: l’uscita digitale ufficiale di The Walking Dead Onslaught! Siamo entusiasti di farti entrare nel mondo di The Walking Dead di AMC, un modo mai sperimentato prima e per aiutarti a prepararti condividiamo alcuni suggerimenti che ogni sopravvissuto dovrebbe sapere prima di entrare nell’apocalisse VR.

The Walking Dead Onslaught è il sesto titolo per PS VR di Survios che raccoglie molti dei nostri migliori meccanismi e apprendimenti dai titoli precedenti, come Raw Data, Creed: Rise to Glory e Sprint Vector. In The Walking Dead Onslaught, i giocatori combatteranno nei panni di Rick, Michonne, Daryl e Carol per raccogliere le risorse necessarie per ricostruire la zona sicura di Alessandria, ripristinare la società e prepararsi per un assalto di caos che uccide gli zombi

Scegli il tuo equipaggiamento con saggezza

Ci sono 24 armi a tua disposizione, dalle potenti armi a fuoco singolo come la leggendaria balestra di Daryl alle armi da corpo a corpo ravvicinato come la Katana di Michonne alle armi improvvisate come palanchini e pale. Sebbene tu abbia il pieno controllo sulle armi che scegli di equipaggiare nel tuo equipaggiamento, spesso è meglio mantenere un equilibrio tra armi da mischia e a distanza per gestire qualsiasi incontro con lo zombie che incontri.

Presta attenzione a ciò che ti circonda

Potresti pensare di aver ripulito un’area, ma non puoi mai saperlo con certezza. Guardati sempre le spalle e ascolta attentamente il ringhiare degli zombie per evitare agguati in luoghi nuovi e non controllati. Se i ringhi di una mandria di zombie iniziano a diventare più forti, significa che sei rimasto oltre il tuo benvenuto ed è ora di muoverti, in fretta.

Le difficoltà maggiori producono ricompense più elevate

La difficoltà Veterano di The Walking Dead Onslaught non è da prendere alla leggera, ma se pensi di avere quello che serve, puoi raccogliere i frutti e raccogliere il massimo delle risorse da riportare ad Alessandria. Puoi sempre tornare ad Alessandria per aggiornare gli edifici e le armi del tuo arsenale, il che aumenterà le tue possibilità di sopravvivenza anche nelle situazioni più difficili.

Diventa fisico con il combattimento corpo a corpo

Questo gioco utilizza la fisicità del combattimento VR, il che significa che azioni corpo a corpo più difficili come oscillazioni, randellate, decapitazioni e impalamenti saranno più efficaci e infliggeranno danni maggiori in base alla velocità e alla velocità dei tuoi movimenti nella vita reale. The Walking Dead Onslaught non presenta un sistema di resistenza in-game, tuttavia il combattimento corpo a corpo metterà alla prova la tua resistenza fisica, quindi ricordati di fare pause frequenti e non sforzarti troppo!

Nuovo in VR? Sperimenta con le impostazioni e trova la tua misura

Ci rendiamo conto che il livello di comfort di ognuno in VR è molto diverso e abbiamo incluso molte impostazioni di locomozione, svolte e comfort per i giocatori sia nuovi che esperti di gioco VR. Non sei sicuro che le tue opzioni originali funzionino per te? Sentiti libero di aprire il menu di gioco e scambiare le tue impostazioni fino a trovare la soluzione perfetta, oppure riportalo all’inizio e rivedi il tutorial di apertura.

Posizionati per ottenere un vantaggio nel combattimento

Eliminare uno o due zombie a distanza ravvicinata è un compito semplice, ma corri frontalmente in un’orda e presto ti renderai conto delle terribili conseguenze. Quando ti trovi di fronte a un gran numero di zombie, è sempre meglio tenersi fuori dalla distanza di aggancio e ottenere il sopravvento sulla posizione. Prova a trovare punti di strozzatura per limitare il numero di zombi su cui devi concentrarti o abbattili contemporaneamente raggruppandoli attorno agli esplosivi.

Quando arriva il momento critico, prova entrambi

Quando gli zombie si avvicinano troppo per comodità, puoi sempre usare la mano non dominante per afferrarli, schiaffeggiarli e spingerli. Quando hai a che fare con più zombie, prova a dare a quello più vicino una bella spinta verso gli altri, scagliandoli tutti e concedendoti un po’ di tempo per guadagnare una certa distanza.

Prendi tutto quello che riesci a trovare

Tutte le risorse che raccogli quando ti imbarchi nelle corse Scavenger e nei capitoli della campagna vengono riportate ad Alessandria e possono essere utilizzate per ricostruire edifici, potenziare il tuo arsenale e aumentare la popolazione della tua comunità. Ci sono una serie di risorse diverse che vanno dal cibo comune ai rari pickup una tantum, e tutte svolgono un ruolo cruciale nella ricostruzione di Alessandria, quindi cerca di non lasciare nulla dietro!

Suggerimento bonus: vuoi un’esperienza più coinvolgente?

Abbiamo un’impostazione anche per quello! Prova le nostre opzioni Minimal HUD e Phantom Limbs nel menu. La commutazione di queste impostazioni nasconderà alcune interfacce di gioco e le mani “fantasma” del giocatore per consentire un’esperienza più coinvolgente. Tuttavia, nascondere questi elementi non è consigliato ai nuovi giocatori e ti suggeriamo di familiarizzare con il gioco prima di scegliere queste impostazioni.

The Walking Dead Onslaught sarà disponibile nelle edizioni Standard e Deluxe, a partire da domani con la prima versione digitale, seguita da una versione su disco fisico a ottobre.

Tutti qui a Survios, siamo così entusiasti di vederti giocare a The Walking Dead Onslaught domani e non vediamo l’ora di vedere come sceglierai di combattere le tue paure a testa alta nell’apocalisse VR. Buona fortuna là fuori!

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Sii gentile e costruttivo. Per altri argomenti visita i nostri forum.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)