Scopriamo come la tecnologia acquatica di Vacation Simulator ha permesso a enormi waffle di galleggiare alla perfezione

1 0
Scopriamo come la tecnologia acquatica di Vacation Simulator ha permesso a enormi waffle di galleggiare alla perfezione

Uno sguardo insieme agli sviluppatori alla fisica del nuovo titolo PS VR in uscita domani

Salve, appassionati di PS VR! Sono Graeme, direttore della sezione Tech e factotum di Owlchemy Labs. Onestamente, qui non stiamo più nella pelle, perché domani il nostro Vacation Simulator esordirà finalmente su PlayStation VR. Oggi, quindi, voglio condividere con voi alcuni dettagli sull’aspetto tecnologico più complesso dell’intero gioco: l’acqua!

Sin dal principio, sapevamo che l’acqua avrebbe avuto un ruolo chiave in Vacation Simulator. Il giocatore potrà esplorare grandi specchi d’acqua in tutte e tre le nostre destinazioni, e ciascuno di essi ha posto sfide diverse al nostro team di sviluppo.

La nostra immersione nella tecnologia del gioco ha inizio da Vacation Beach. Su una spiaggia, poter contare su un’acqua che abbia un aspetto e una dinamica naturali è fondamentale per una perfetta esperienza vacanziera. Abbiamo quindi sperimentato diverse soluzioni per riprodurla, scoprendo come cambino notevolmente le sensazioni che questo elemento restituisce in VR.

Tutti i trucchetti “da cartone animato” per riprodurre l’acqua, in sostanza… fanno fiasco in VR. Una superficie piana non è verosimile, perché restituisce l’impressione di trovarsi all’interno di un oggetto solido. Onde animate troppo intensamente, di converso, possono causare motion sickness nel giocatore. Insomma, abbiamo dovuto trovare il giusto equilibrio di trasparenza, disposizione delle onde e strati di texture per la schiuma per ricreare un oceano che si dimostrasse adatto al nostro stile colorato ma, al contempo, invogliasse a tuffarcisi dentro!

Certo, poter contare su un’acqua bella da vedere è un vantaggio, ma se questa non reagisce verosimilmente alle proprie mani o agli altri oggetti nel mondo di gioco, si perde la sospensione dell’incredulità. Per noi di Owlchemy Labs la fisica di gioco è tutto, quindi abbiamo implementato un sistema che permette agli oggetti di galleggiare e garantisce eccellenti effetti di impatto e increspatura sull’acqua. Tutto questo accade dinamicamente con qualsiasi elemento di gioco, inclusi eventuali oggetti assurdi creati dal giocatore, come waffle o cespugli giganti. Il nostro sistema elabora automaticamente la procedura migliore per simulare il galleggiamento di un oggetto in base alla forma, al volume e ad altri fattori, introducendo una fisica realistica nella VR per garantire un’esperienza speciale.

In Vacation Forest, l’acqua prende la forma di un fiume che scorre velocemente. Il sistema alla base è il medesimo della spiaggia, ma con una variazione: se nell’oceano è necessario riprodurre delle placide onde, in un fiume bisogna cimentarsi con la corrente!

Il fiume presenta numerose curve, rocce su cui l’acqua fluisce e persino una piccola cascata. Avevamo bisogno di un modello fisico che gestisse tutti questi elementi, e non solo per quanto concerne gli elementi a pelo d’acqua, ma anche per i pesci che nuotano nel fiume!

Per riuscirci, abbiamo creato una mappa del flusso d’acqua. In termini tecnici, una mappa dei flussi.

Alla fine, era rimasta Vacation Mountain. Una montagna può non sembrare il luogo ideale per uno specchio d’acqua, concordo, ma non volevamo che i vacanzieri alpini si perdessero il divertimento!

La vasca della baita combina l’impianto base con il nostro sistema più complesso, quello basato sulla temperatura. Attraverso di esso possiamo variare la temperatura per congelare gli oggetti, riscaldarli o persino cuocerli! Ovviamente, una vasca non è nulla senza idromassaggio, non vi pare? Il modello adottato per la corrente del fiume ci è giunto in soccorso anche qui, permettendoci di ricreare i flussi d’acqua dei getti.

Gli specchi d’acqua di grandi dimensioni sono complicati da riprodurre, da animare con una fisica verosimile e da far interagire con altri sistemi, ma sapevamo che il mondo di Vacation Simulator non sarebbe stato completo senza di essi. Qualsiasi sia la vostra destinazione, speriamo che amerete sguazzare in acqua e interagire con i vostri oggetti preferiti. E ricordate di restare idratati!

 Vacation Simulator sarà disponibile da domani, 18 giugno, per PlayStation VR

I commenti sono chiusi.

1 Commento