Pubblicato il

Provate subito la demo gratuita disponibile su PlayStation Store di Eden Tomorrow, l’avventura fantascientifica per PS VR

Scoprite come l'idea per un film di fantascienza è divenuta un epico gioco in VR incentrato sulla storia di un'intelligenza artificiale fuori controllo

Eden Tomorrow è un’avventura fantascientifica con una trama coinvolgente, ispirata ai classici film di fantascienza degli anni 70 e 80 e ai timori del tutto attuali di ciò che potrebbe accadere se un’intelligenza artificiale sfuggisse al nostro controllo.

Non voglio dire niente di più, poiché credo che non esista niente di peggio di uno spoiler sulla trama prima che possiate viverla in prima persona. E potete farlo già da oggi, visto che abbiamo pubblicato una demo gratuita del gioco su PlayStation Store.

Come un concetto cinematografico è diventato un videogame

L’idea di base per Eden Tomorrow è nata diversi anni fa. All’epoca l’avevo concepito come un film di fantascienza realistico, interamente girato in computer grafica. Realizzare un progetto simile, perlopiù in Germania, era tanto realistico quanto costruirsi una stazione spaziale personale. Ma questo non mi ha fatto desistere. Abbiamo prodotto un elaborato trailer con i miei ultimi risparmi. Il film non è stato prodotto, ma non sono riuscito a togliermi l’idea dalla mente. Continuava a svilupparsi nella mia testa.

Al tempo stesso, ero (e lo sono tuttora) un videogiocatore entusiasta. Ho giocato ai videogiochi per decenni (già, sono vecchio) e ho sempre coltivato il sogno di essere davvero dentro il gioco. (Magari non sarebbe stato bellissimo in Pong, ma un sogno è un sogno.)

Ma arriviamo al 2014, quando ho indossato per la prima volta un visore VR. L’esperienza è stata una rivelazione e l’idea mi ha colpito come un fulmine: avevo trovato il modo per realizzare il mio progetto.
Era davvero possibile entrare nei videogiochi e vivere delle avventure in prima persona, invece che assistervi passivamente.

TITLE

All’epoca eravamo uno studio di animazione indipendente per produzioni cinematografiche e televisive, non avevamo alcuna esperienza con i motori dei videogiochi. Creare animazioni tridimensionali era il nostro pane quotidiano, ma la programmazione e la progettazione di un gioco richiede competenze completamente diverse.

In quel periodo, solo uno della nostra piccola squadra di cinque persone era in grado di programmare. Nei due mesi seguenti ci siamo concentrati su una demo in VR, che si è rivelata molto popolare. Ciò ci ha dato la motivazione per continuare lungo quella strada, anche se non sapevamo esattamente a cosa saremmo andati incontro.

TITLE

Specialmente perché lavoravamo con la realtà virtuale: allora non esistevano particolari regole da seguire o altri lavori a cui ispirarsi per risolvere certi problemi. Abbiamo scoperto tutto da soli. Alcune cose che da copione suonavano bene erano semplicemente impossibili da realizzare oppure non rendevano bene come pensavamo. D’altra parte, altri elementi che non ci sembravano granché hanno dimostrato invece di avere un enorme impatto a livello di gameplay.

Un buon esempio è muovere la testa per dire sì o no a Newton: è una cosa che viene molto naturale e che ha contribuito considerevolmente alla sensazione di coinvolgimento. Chiunque lo provi per la prima volta, sorride all’istante. E l’idea ci è venuta da un’esperienza di vita reale: ero in un ristorante sushi, il cuoco non parlava nemmeno una parola di tedesco e io non parlo giapponese. Lui indicava semplicemente gli ingredienti e io annuivo o scuotevo la testa… Bam!

TITLE

Abbiamo passato un po’ di tempo a sviluppare diverse impostazioni per i comandi, in modo che tutti possano regolarle nei dettagli e avere l’esperienza di gioco perfetta.

La colonna sonora di Eden Tomorrow

Vale anche la pena di parlare della colonna sonora. La scelta delle musiche significa molto per me. Mentre scrivevo la trama del gioco, ascoltavo alcuni brani per entrare nello stato d’animo giusto. Perciò ho pensato di creare personalmente la colonna sonora (agli albori della mia carriera, ho arrangiato la musica di due giochi).

Speravo di fare la stessa cosa per Eden Tomorrow, ma ben presto mi sono reso conto che non avrei mai raggiunto la qualità delle composizioni che avevo in testa.
Per fortuna ho trovato qualcuno che, con i suoi pezzi, ha creato esattamente lo stile e la profondità emotiva che avevo immaginato per il gioco. Per celebrare il lavoro del nostro compositore Dirk Ehlert, abbiamo prodotto due video che raccontano la creazione della colonna sonora. Scopriteli qui sotto!

I tre anni di sviluppo di Eden Tomorrow sono sembrati a volte un viaggio verso l’ignoto, proprio come quello che il giocatore sperimenta oggi in prima persona. È stato decisamente il periodo più faticoso della mia vita, ma anche il più bello. Sono molto felice di aver avuto l’opportunità di realizzare il mio sogno, la mia idea. Suona sdolcinato, lo so, ma è così.

Provate subito la nostra demo! Non vediamo l’ora di conoscere le prime opinioni dei giocatori di PS VR su Eden Tomorrow!

3 Commenti
0 Risposte dell'autore
1

Sembra un gioco carino ma… c’è qualcosa nei modelli, nelle texture e nelle animazioni che non mi convince. Ad esempio quando spuntano i serpentoni dal pavimento, animazioni di qualche anno fa, non assolutamente all’altezza di altri giochi di oggi. Però boh, magari invece è meglio di quanto abbia visto in quel poco di filmato.

L’ho notati anch’io quei difetti in termini di animazioni e grafica più in generale. Onestamente però non si può pretendere molto in questo senso dopo aver letto l’articolo. Il creatore del gioco dice apertamente che avevano zero esperienza nello sviluppo di videogiochi e quindi questo è il massimo che potevano fare come piccola software house.

Io sottolinerei piuttosto la bellezza della storia che ha portato alla creazione di Eden Tomorrow. Pensare che il progetto nasceva originariamente come film e che poi si è evoluto in videogame grazie all’entrata in scena della realtà virtuale è qualcosa che fa capire quanto il nostro medium sia in costante sviluppo e crescita al punto da attirare pure gente che non nasce sviluppatore in ambito gaming.

Il titolo secondo me ha delle buone potenzialità, chi giocerà la demo potrà darmi ragione (o magari no).

Provato la demo, sembra un gioco ben fatto e piacevole da giocare, peccato per la lingua (nella demo cè solo inglese e non ci sono nemmeno i sottotitoli in italiano ☹) e non cè la compatibilità con l’aim controller..

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche