Pubblicato il

Scopriamo insieme come Bravo Team utilizzerà il controller di mira, i controller PS Move e il DUALSHOCK 4

Supermassive Games ci spiega come ha attinto all’esperienza di Rush of Blood e The Inpatient per mettere a punto il suo prossimo sparatutto per PS VR

Ciao, mi chiamo Simon Harris e sono il produttore esecutivo di Bravo Team, il nuovo titolo di Supermassive Games.

Ora che l’uscita del gioco si avvicina, vorremmo condividere con voi alcuni aspetti del suo processo di sviluppo, a partire da come lo abbiamo reso compatibile con il controller di mira, i controller di movimento PS Move e il controller wireless DUALSHOCK 4.

Until Dawn: Rush of Blood ci ha insegnato molto circa le sensazioni trasmesse dalle diverse tipologie di controller. I giocatori si sentivano talmente coinvolti da dimenticare che stessero impugnando un controller. Durante l’esplorazione del mondo virtuale, diventava parte integrante del loro corpo.

TITLE

Volevamo riprodurre questa sensazione anche in uno sparatutto e, a tale scopo, abbiamo studiato le diverse dinamiche che portano l’utente a sentirsi immerso nel gioco, sperimentando varie configurazioni per individuare la più efficace.

Iniziamo dal controller di mira.

L’impatto del controller di mira sull’esperienza di Bravo Team

Conoscevamo questa nuova periferica già da prima di iniziare lo sviluppo di Bravo Team e fin dal principio sapevamo che avremmo voluto sfruttarla al meglio.

Eravamo particolarmente affascinati dall’opportunità di fornire ai giocatori un’esperienza che replicasse la postura e le sensazioni fisiche dell’utilizzo di un’arma, convinti che avrebbe contribuito a coinvolgerli nel mondo virtuale che stavamo creando.

Durante i primi giorni di sviluppo abbiamo utilizzato il controller di mira per simulare l’uso di un fucile d’assalto. Impugnavamo il controller di mira tenendolo in alto e sparavamo ai nemici guardando dentro il mirino, per poi abbassarlo nelle fasi di riposo, pronti a puntarlo nuovamente al minimo pericolo.

Con il procedere dei lavori, abbiamo cercato di capire quali armi avrebbero consentito di integrare al meglio la funzione di vibrazione del controller, restituendo sensazioni accurate che rendessero le sparatorie ancora più credibili e appaganti. La trama del gioco ci ha portato a provare i fucili a pompa e quelli di precisione, che si sono rivelati perfetti per la periferica.

TITLE

Quando ci siamo sentiti soddisfatti dell’esperienza che avrebbero provato i possessori di un controller di mira, abbiamo iniziato a lavorare affinché anche i giocatori dotati di controller di movimento PS Move o DS4 potessero divertirsi allo stesso modo.

Come giocare Bravo Team con i controller di movimento PS Move o il controller wireless DUALSHOCK 4

Abbiamo sempre ricevuto commenti entusiastici sui controller di movimento PS Move e li abbiamo utilizzati con ottimo riscontro in diversi titoli, tra cui The Inpatient e Until Dawn: Rush of Blood. Per questo motivo ritenevamo importante che anche Bravo Team consentisse il loro impiego.

Abbiamo provato diverse configurazioni per capire quale fosse la più adatta a restituire un’esperienza naturale e immersiva. La soluzione che abbiamo scelto consiste nel trattare ciascun controller di movimento come una diversa parte dell’arma in uso. Il risultato è molto intuitivo, perché le mani reali assumono la medesima posizione di quelle virtuali, rendendo più semplice mirare e sparare.

D’altra parte, non è necessario possedere controller speciali per godersi appieno Bravo Team, considerato che il gioco include il supporto completo al controller wireless DUALSHOCK 4.  Abbiamo cercato di coinvolgere il giocatore trasformando il controller in una naturale estensione del suo corpo e delle sue azioni di gioco.

TITLE

Potete sollevare il DS4 e portarlo all’altezza degli occhi come se guardaste nel mirino, quindi spostarlo a sinistra e a destra per puntare l’arma prima di premere il grilletto. Sebbene l’impugnatura resti quella classica, queste meccaniche diventano subito intuitive e garantiscono un’esperienza ottimale.

In Bravo Team è fondamentale osservare con attenzione l’ambiente circostante, perché non si può mai sapere da che parte arriverà il prossimo nemico. È possibile ruotare istantaneamente la visuale di novanta gradi a sinistra o a destra semplicemente inclinando la levetta sinistra in una delle due direzioni. Questo consente di reagire velocemente ai pericoli provenienti dai lati o persino alle spalle!

Per oggi è tutto. Abbiamo ancora molto da mostrarvi su Bravo Team, la cui pubblicazione è prevista tra poche settimane. Attendiamo i vostri commenti.

0 Commenti
0 Risposte dell'autore

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche