Pubblicato il

La passione per le armi di Lemmy dei Motörhead, la musica della storica band metal e la loro importanza in Victor Vran

E inoltre, la tracklist definitiva del GdR dall’anima metal in arrivo prossimamente su PS4

Considerato che una delle idee di fondo del gioco è ripercorrere i 40 anni dei Motörhead, volevamo avere un mix di vecchi e nuovi brani, oltre a classici irrinunciabili come “Ace of Spades” e gemme come “Jailbait”.

Al momento della chiusura dei contratti con la band e le varie etichette, “Aftershock” era l’album più recente dei Motörhead. Questo è il motivo per cui le tre tracce dell’album, un capolavoro destinato a lasciare il segno, sono le più recenti del gioco.

“Aftershock” e la sua traccia principale, “Queen of the Damned”, erano in cima alla nostra lista di pezzi da avere assolutamente sin dall’inizio. Da quando abbiamo iniziato a buttare giù le prime idee, avevo in testa l’idea di portare la regina sullo schermo, visto che incarna alla perfezione la battaglia tra ricchi e poveri, ed è al centro di una delle nostre canzoni dei Motörhead preferite di sempre!

Victor Vran

Uno dei primi bozzetti per il pub alla fine del tempo, basato sul classico dei Motörhead “End of Time”. “Motörhead at the End of Time” era anche il titolo di lavorazione del gioco.

Quello che era inoltre importante per noi, in generale, era includere più versioni strumentali possibili. Una delle ragioni era offrire ai fan tutto il materiale inedito su cui fossimo riusciti a mettere le mani, ma abbiamo anche considerato che seguire il cantato durante l’azione di gioco poteva distrarre i giocatori. Ora abbiamo un mix perfetto: 13 tracce vecchie e nuove, 12 strumentali, più i folli remix dei “monumenti del rock”.

L’interesse della band nel progetto è stato la forza propulsiva iniziale. In principio, volevamo solo ottenere la licenza di un paio di tracce. Ma più ne parlavamo, più veniva fuori la domanda: “Perché non facciamo qualcosa in più della semplice colonna sonora? Facciamo UN GIOCO dei Motörhead!”. In sostanza, è stata una stretta collaborazione sin dal primo momento.

La band è stata anche coinvolta dal punto di vista narrativo, suggerendo quali citazioni e aneddoti includere. E ovviamente hanno creato i costumi che Victor Vran può indossare.

Lemmy è stato il più coinvolto, visto il suo ruolo nel gioco, ma ovviamente è stato in prima linea anche quando si è cominciato a parlare delle armi, considerato che tutti sanno della sua passione per coltelli e spade. Abbiamo ricevuto una montagna di commenti sui concept delle armi che abbiamo creato, e trattandosi di Lemmy, il feedback era “diretto” al 100%, sul genere “Questa è una ca**ata!”, “Si romperebbe in due secondi! Dev’essere più resistente qui e qui!”, “Questa scemenza è da buttare!”.

Visto il legame di fiducia instauratosi tra noi, la band e il management, abbiamo avuto accesso alle registrazioni originali persino per brani con oltre 40 anni alle spalle. Questo significa che abbiamo potuto mettere mano su ogni singola pista audio di ogni singola canzone. Non riesco a esprimere quanto sia orgoglioso di averlo potuto fare. Lavorare su questa musica, ma anche solo ascoltarla, è come viaggiare nel tempo, come entrare nel corso di una session dei Roundhouse Studios negli anni 70.

TITLE

“Bomber” e “Iron Fist” sono tracce immortali che andavano incluse nel gioco a tutti i costi. Si sono trasformate in attacchi speciali per sbaragliare i nemici.

Nel gioco sono presenti diversi luoghi che ospitano un cosiddetto “monumento del rock”. Quando Victor ne attiva uno, tutta la colonna sonora viene fermata per mandare il remix dello specifico monumento. Magari la traccia può iniziare con la sola linea di basso, per poi includere, dopo un’ondata di nemici superata, un altro strumento, o magari il cantato. Si tratta di un’esperienza assolutamente unica.

Le ondate di nemici si susseguono al ritmo della traccia di ogni monumento. Questo, ovviamente, rende alcune sfide più difficili delle altre. Quando Victor sconfigge tutti i nemici, la canzone suona nella sua interezza e il monumento erutta tesori a volontà. Una sensazione di vittoria che fa venire immediatamente voglia di affrontare il successivo.ù

E questa è la tracklist:

  1. ‘Motörhead – Motörhead, 1977
  2. ‘Overkill’ – Overkill, 1979
  3. ‘Stay Clean’ – Overkill, 1979
  4. ‘Bomber’- Bomber, 1979
  5. ‘Ace of Spades’- Ace of Spades, 1980
  6. ‘Jail Bait’ – Ace of Spades, 1980
  7. ‘Love Me Like a Reptile’ – Ace of Spades, 1980
  8. ‘We are the Road Crew’- Ace of Spades, 1980
  9. ‘Killed by Death’ – No Remorse, 1984
  10. ‘Iron Fist’ – Iron Fist, 1985
  11. ‘End of Time’ – Aftershock, 2013
  12. ‘Paralyzed’ – Aftershock, 2013
  13. ‘Queen of the Damned’ – Aftershock, 2013

Inoltre, ci sono anche innumerevoli pezzi strumentali e remix delle tracce nel gioco.

Cosa ne pensi di questo articolo?
Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte dell'autore
Investigaelfo 18 maggio, 2017 @ 11:10
1

♥____________♥