Il Blog Italiano di PlayStation

Godetevi un’esclusiva esibizione di Joshua Bell, oggi, solo con PlayStation VR

0 0
Godetevi un’esclusiva esibizione di Joshua Bell, oggi, solo con PlayStation VR

Guardate il famoso violinista suonare in un’esperienza PlayStation VR davvero immersiva

Oggi vi offriamo una fantastica nuova esperienza musicale per PlayStation VR.

In collaborazione con il pluripremiato violinista e artista Sony Joshua Bell, abbiamo dato vita a un’esibizione live della “Danza Ungherese No. 1” di Brahams in VR a 360 gradi. Grazie all’audio adattivo e al tracking posizionale, la Joshua Bell VR Experience vi trasporterà dritti dentro la sua esibizione, e vi permetterà di immergervi completamente in essa, da ogni direzione. La Experience è disponibile ora su PlayStation Store in download gratuito per PlayStation VR.

Joshua Bell è un famoso violinista vincitore di Grammy, con una lunga carriera di oltre 30 anni come solista, musicista da camera, compositore e conduttore. Considerato tra i migliori musicisti classici di questa generazione, ha appena concluso una specializzazione molto acclamata dalla critica nel Kennedy Center, per la Performance Arts and National Symphony Orchestra, a Washington D.C.

Joshua Bell PS VR

È anche un fan della tecnologia. Quando ha provato un prototipo iniziale di PlayStation VR, qualche anno fa, è stato estremamente colpito dal suo potenziale, e si è subito domandato come si sarebbe potuto utilizzare per la musica classica. Proprio in quel periodo, il nostro gruppo qui nel Regno Unito stava facendo ricerche su nuove tecniche per filmare eventi in diretta, in particolare di musica, e ci è sembrata l’opportunità perfetta per lavorare insieme, e collaborare con alcune delle altre nostre compagnie Sony.

Abbiamo filmato l’esibizione nella Lyndhurst Hall degli Air Studios a Londra. Non solo è una delle sale migliori al mondo per registrare strumenti musicali, ma offre anche un meraviglioso sfondo per l’esibizione. La Lyndhurst Hall è stata utilizzata per registrare le colonne sonore di molti film famosi, e spesso viene usata anche per i nostri giochi per PlayStation.

Joshua Bell PS VR

Utilizzando diverse telecamere Sony FDR-X1000V, abbiamo filmato un video in alta qualità a 360 gradi della meravigliosa esibizione di Joshua con il suo accompagnatore Sam Haywood. Al momento, con la maggior parte dei video a 360 gradi, lo spettatore può osservare solo da un punto fisso nello spazio, ma PlayStation VR garantisce il tracking posizionale, permettendo al giocatore non solo di guardarsi intorno, ma anche di muoversi all’interno del mondo virtuale. Perfino il più piccolo movimento permette di creare un importante senso di presenza, convincendo il cervello di essere davvero in quel luogo. Dopo alcuni ulteriori miglioramenti, utilizzando tecniche che di solito si trovano solo negli effetti speciali hollywoodiani, siamo riusciti a renderizzare l’intera scena in 3D. Abbiamo mantenuto la forma, le dimensioni e le proporzioni reali della scena, compresi tutti i minimi dettagli delle superfici, in modo da potervi godere l’esibizione come se foste lì.

Abbiamo aggiunto inoltre anche il tracking posizionale dell’audio. La registrazione audio binaurale di PS VR offre sempre un meraviglioso suono surround direzionale, ma l’audio in questa esperienza risponde anche alla vicinanza; avvicinatevi dunque a
Joshua per ascoltare ogni nota del suo violino; allontanatevi, e potrete godervi la fantastica acustica della sala.

Joshua Bell PS VR

La piena libertà di movimento in una scena live in VR è molto all’avanguardia, e di solito richiede un’ingombrante telecamera e uno speciale equipaggiamento audio. Il nuovo approccio che abbiamo utilizzato per la Joshua Bell VR Experience ci ha permesso di catturare tutta l’informalità di una vera sessione di registrazione senza i limiti di uno studio speciale. Inoltre, ha sfruttato al massimo le straordinarie capacità di calcolo di PS4. Per saperne di più, date un’occhiata a questo video dietro le quinte che abbiamo girato durante lo sviluppo.

Joshua Bell PS VR

Siamo davvero felici dei risultati ottenuti e riteniamo che l’intera esperienza VR abbia rivelato elementi dell’esibizione che usando soltanto la musica non si sarebbero potuti fruire.