Pubblicato il

19 cose nuove che abbiamo scoperto giocando a Horizon Zero Dawn

Immergiamoci nel gioco con un avvincente hands-on lungo e ricco di missioni

La scorsa settimana abbiamo passato diverse fantastiche ore a provare Horizon Zero Dawn. Questa sessione, ricca di missioni, è stata la più lunga che chiunque, salvo pochi fortunati di Guerrilla Games, abbia mai provato dalla demo dell’annuncio all’E3 2015.

Il nostro tempo con la demo si è composto praticamente di due parti. La sessione mattutina è stata dedicata alle prime ore di gioco, mentre nel pomeriggio siamo passati a diverse missioni e ore più avanti nel gioco. Lo studio ci ha spiegato che questa divisione è stata fatta per evitare spoiler.

Nonostante i primi archi narrativi lasciati in sospeso, purtroppo, si è trattato di uno sguardo sulla storia cronologicamente più coerente. Abbiamo scoperto un’Aloy più giovane, il difficile rapporto con la tribù che ha emarginato lei e il suo tutore, Rost, per poi finire alle prese con le rovine sommerse di un antico mondo tecnologicamente avanzato e la silenziosa violenza dietro alla morte dei suoi abitanti.

L’ultima scoperta impressiona. Affascina. Sorgono domande su una civiltà scomparsa, che si protraggono ben oltre la fine della sessione. Ma le risposte dovranno attendere fino all’uscita. Più che darci un’anteprima degli eventi che plasmeranno la vita di Aloy e la porteranno in un’epica avventura ai quattro angoli della terra, l’intento dello studio è quello di farci perdere nella sua vastità.

E noi ci siamo persi. Con solo una manciata di suggerimenti sulla missione principale, ci siamo allontanati da indicatori GPS remoti per addentrarci nella rigogliosa natura selvaggia. Per diverse ore, abbiamo scrutato e interagito con l’affascinante ecosistema del gioco. Abbiamo vagato fra i monoliti arrugginiti di una civiltà scomparsa. Abbiamo cacciato e siamo diventati prede.

Ecco cosa abbiamo scoperto.

1. Guerrilla Games ha tenuto molte cose ben segrete

È stato evidente fin da subito come lo studio abbia mantenuto il riserbo sull’incredibile diversità delle forme di vita robotiche. Le bestie mostrate finora, le ormai celebri Vedette, i Collilunghi e il Divoratuono, sono solo un piccolissimo esempio della nutrita fauna del gioco. E la scoperta di ogni nuova creatura meccanica è sempre affascinante, ci si perde a studiarne i dettagli e i comportamenti. È facile sentirsi dei provetti David Attenborough.

 

Le scoperte non si limitano ai momenti salienti della trama. Gli incontri possono essere casuali o associati alle più piccole missioni secondarie. Uno dei momenti più intensi è stato quando siamo stati assaliti da un terrificante Inseguitore, mentre eravamo sulle tracce di un ladro. Si è trattato di un vero e proprio scontro col boss, in cui la velocissima creatura, simile a un ghepardo, scompariva continuamente grazie a un dispositivo di occultamento e ci bersagliava con letali colpi dalla distanza, per poi caricarci a piena potenza. È un esempio perfetto di come ogni creatura costituisca una sfida unica.

2. Il  mondo è più grande di quanto pensassimo

TITLE

L’Abbraccio è una valle rigogliosa e dalle dimensioni ragguardevoli, in cui passerete le prime ore di gioco ad addestrarvi per partecipare al rituale della Prova della tribù dei Nora. Ma è soltanto una piccola parte di una mappa costellata di regioni. La seconda ambientazione della demo, situata immediatamente a est dell’Abbraccio e sbloccata dopo un particolare momento della storia, è considerevolmente più grande. Talmente grande che cacciare e sabotare il Corsiero più vicino, per ottenere un agile passaggio a quattro zampe, diventa la norma.

3. Scoprire falò per salvare la partita e i Viaggi veloci

Durante l’esplorazione, vi imbatterete in diversi falò. Una volta sbloccati, vi permetteranno di salvare la partita e potrete usarli per i Viaggi veloci. Il gioco sarà salvato automaticamente.

4. . Capire il livello di furtività e rumore in un solo colpo

Avrete notato un’icona a forma di occhio rosso, al centro della parte superiore dello schermo, nei video di giochi precedenti: rappresenta il vostro grado di furtività e cambia in base ai vostri movimenti. Un occhio chiuso indica che siete completamente nascosti; aperto, significa che potete essere individuati. Inoltre, più rumore farete, più onde sonore si sprigioneranno dall’icona, fino a un massimo di tre. Tenetevi alla larga dai sentieri rocciosi, puntate all’erba alta e restate accovacciati (premete il tasto quadrato) per sgattaiolare via.

5. Creazioni da combattimento

La scelta delle armi e la creazione delle munizioni sono posizionate nello stesso menu a ruota, accessibile tenendo premuto il tasto L1. Il gioco si rallenterà e potrete alternare le vostre tattiche d’attacco al volo, creare velocemente frecce o altre munizioni (sempre che abbiate i materiali necessari).

6. Ricerca veloce

Materiali come il legno per le frecce e le bacche per la salute vengono evidenziati da appositi indicatori nel mondo di gioco. Basterà la rapida pressione di un tasto nelle loro vicinanze per afferrarli all’istante, senza alcuna animazione obbligatoria.

7. Scivolate

Correte e premete il tasto quadrato per iniziare una scivolata. Oltre a essere tremendamente utile in combattimento, per esempio per evitare l’assalto di una Vedetta o raggiungere velocemente un riparo, è anche molto divertente. Trovate una discesa (più è ripida, meglio è) e lanciatevi.

8. Tracce

TITLE

Il Focus, il dispositivo auricolare di Aloy, le permette di esaminare le creature e individuare i loro punti deboli. Ma serve anche a “leggere” gli oggetti e tracciare punti di interesse, come persone scomparse o “vedere” i percorsi di pattuglia delle Macchine. Proprio come se foste in procinto di agganciare dei nemici, premete il tasto R2 per individuare il percorso di una Macchina e pianificare la vostra prossima mossa.

9. Mirate sempre attentamente

Mirate alla testa per eliminare i nemici in un colpo solo. È essenziale quando bisogna intrufolarsi negli accampamenti dei banditi o dei cultisti per sbarazzarsi di sentinelle o tiratori. Potrete anche acquistare altri tipi di arco per scambiare i tiri più lenti con altri più potenti e in grado di coprire distanze maggiori.

10. Gli umani non sono poi così in pericolo

La tribù dei Nora. Strani cultisti. Banditi violenti. Estranei sbruffoni. Mercanti in viaggio. Gruppi di umani si nascondono nelle diverse ambientazioni della mappa… e spesso sono pronti a proporvi missioni secondarie.

11. Rispettate la forza del regno animale (meccanico)

Non date mai per scontato di conoscere una creatura, grande o piccola che sia. Potreste finire travolti da una mandria imbizzarrita o vedere la vostra barra della salute dimezzata dal singolo colpo di coda di una Vedetta. Aumentando il livello di difficoltà, i danni saranno più elevati, sparirà la mira assistita e le risorse saranno più scarse.

12. Sarete dei cacciatori silenziosi, dei guerrieri resistenti o degli utili curatori?

Horizon Zero Dawn offre tre alberi di abilità, ciascuno con tre ramificazioni da sbloccare guadagnando punti esperienza. Predatrice favorisce la furtività, Audace sfrutta attacchi più potenti e Raccoglitrice aumenta la velocità di guarigione e raccolta.

13. Plasmate la personalità di Aloy nei punti chiave della storia

Avrete la possibilità di immergervi più profondamente nella storia attraverso le varie interazioni, accessibili tramite ruote di dialogo. Oltre a questo, ci saranno dei punti critici narrativi che offriranno tre diversi approcci a situazioni chiave e che formeranno Aloy e le sue relazioni.

14. La vera storia del mondo è sotto al vostro naso

TITLE

Potrete calarvi in rovine sotterranee ed esaminare vecchie trascrizioni audio per scoprire di più sul mondo del passato. E quell’enorme bestia con i tentacoli che avete visto arrampicarsi sulle montagne, nell’ultimo trailer della storia? La sua carcassa inerme è visibile sulle vette in lontananza già nella demo. Sarà possibile raggiungerla?

15. . La mappa del gioco è una rappresentazione topografica tridimensionale

Quando aprirete la mappa, noterete che non è in 2D. Potrete esaminare tutti i rilievi del mondo con una rapida occhiata e concentrarvi sui punti d’interesse che potreste esservi persi.

16. Quando aprirete la mappa, noterete che non è in 2D. Potrete esaminare tutti i rilievi del mondo con una rapida occhiata e concentrarvi sui punti d’interesse che potreste esservi persi

Mentre pianificavamo un attacco a un accampamento pieno di cultisti e Vedette corrotte, un monsone si è abbattuto su di noi, riducendo il nostro campo visivo. Quello che doveva essere un attacco epico, a base di serbatoi infiammabili da lontano e corse da un riparo all’altro, si è trasformato inaspettatamente in un’eliminazione metodica e intensa dei nemici, uno dopo l’altro.

17. È un mondo in evoluzione. E migliore

Uno dei momenti migliori della demo non era stato assolutamente programmato. Siamo riusciti a eseguire l’Override su un Corsiero un attimo prima che il suo compagno ci caricasse e ci scaraventasse dall’altra parte della radura, per poi cercare di calpestare il nostro nuovo destriero. Abbiamo scoccato una freccia incendiaria, incuranti del serbatoio di combustibile sul suo dorso. L’esplosione è stata devastante e ha spazzato via i nostri nemici… e noi. Un errore sciocco, eppure non riuscivamo a toglierci il sorrisino dalla faccia.

18. Aprite le orecchie

I suoni giocano un ruolo importante nell’esperienza. Le mandrie all’assalto sembrano cannoni tonanti, mentre i passi dei Collilunghi faranno tremare la terra attorno a voi. Fate attenzione alle strilla di una Vedetta pronta ad attaccarvi. Abbiamo calcolato il rumore vicino a noi e, anche se non vedevamo nulla, siamo riusciti a schivare appena in tempo. È un mondo vivo e vibrante.

19. Cattura i momenti più belli con la modalità foto.

Nel menu di pausa troverete l’opzione di entrare nella modalità foto. Da qui potrete spostare la telecamere con stick  (potrete muoverli liberamente dove volete all’interno di un raggio vicino ad Aloy) per poi scegliere tra una moltitudine di opzioni di editing (profondità di campo, tempo del giorno, colori etc). Potete catturare e condividere le vostre creazioni. Di seguito due esempi da Guerrilla Games.

TITLETITLE

 

7 Commenti
0 Risposte dell'autore
1

sto sbavando!

Questo gioco si preannuncia già come uno dei migliori titoli dell’anno!

3

Ripeto, non sono un fan di robottoni et similia, ma devo ammettere che più vedo sto gioco più sono convinto che non solo sia una killer application, ma che definirà questa generazione di console. Sony però dovrebbe spingere di più con i bundle, non possono lasciarsi sfuggire questa occasione!
Un mega applauso a Guerrilla e alle idee originali che hanno utilizzato per questo gioco 😉

Yakiro_Matsui 31 gennaio, 2017 @ 12:49
3.1

Convince anche me un pò per tutto.

Rimango comunque convinto che non sara rivoluzionario o che.
Lo vedo (non che lo dica solo io) con una struttura alla Far Cry 3 (o 4) con missioni principali ben scriptate e missioni secondarie meno ispirate e potenzialmente ripetitive.

Di più vedo i singoli robot con loro punti di forza e debolezza da attaccare ma quando poi si gioca veramente e si macinano decine di ore di gioco spesso i nemici si falciano via senza guardare troppo i punti di debolezza o forza e li si studia davvero bene solo se rimangono invincibili a meno di non conoscere i loro punti deboli. Questo punto mi incuriosisce perchè cambierà molto l’ approcio al gioco.
Questo mi capitava in lightning returns dove alcuni nemici dovevi mandarli in crisi sfruttando le loro debolezze e solo dopo li potevi veramente uccidere altrimenti potevi stare li anche tutta la giornata.

Da decenni vedo giochi che rivoluzioneranno il mercato ma qui vedo un gioco che potrebbe migliorare generi già es...

Mostra il commento completo

Convince anche me un pò per tutto.

Rimango comunque convinto che non sara rivoluzionario o che.
Lo vedo (non che lo dica solo io) con una struttura alla Far Cry 3 (o 4) con missioni principali ben scriptate e missioni secondarie meno ispirate e potenzialmente ripetitive.

Di più vedo i singoli robot con loro punti di forza e debolezza da attaccare ma quando poi si gioca veramente e si macinano decine di ore di gioco spesso i nemici si falciano via senza guardare troppo i punti di debolezza o forza e li si studia davvero bene solo se rimangono invincibili a meno di non conoscere i loro punti deboli. Questo punto mi incuriosisce perchè cambierà molto l’ approcio al gioco.
Questo mi capitava in lightning returns dove alcuni nemici dovevi mandarli in crisi sfruttando le loro debolezze e solo dopo li potevi veramente uccidere altrimenti potevi stare li anche tutta la giornata.

Da decenni vedo giochi che rivoluzioneranno il mercato ma qui vedo un gioco che potrebbe migliorare generi già esistenti ma non rivoluzionarli.
Evito volutamente di vedere troppi filmati per crearmi inutile hype ma se leggo articoli mi esalto e mi sembra che giocarci mi cambierà la vita (per modo di dire ovviamente). ma poi vedendo il gameplay a mente fredda già mi sembra un gioco normale. Fatto bene sia chiaro ma sempre un gioco normale.

Personalmente anch’io ho un parere positivo di questo nuovo progetto griffato Guerrilla.
Secondo me la storia promette bene e aver letto che includerà anche bivi che andranno a modificare la trama in base alle proprie scelte lascia ben sperare… certo, non è più un concetto così innovativo, ma per me rimane una sorpresa.
Il gameplay lo vedo solido e curato, ma pure io come Yakiro presumo che alla fine non sarà poi così rivoluzionario come magari si vorrebbe…
Comunque game bello fresco sisi.

Investigaelfo 31 gennaio, 2017 @ 23:53
4

Io son più o meno d’accordo con quanto sopra, più con Shinnok a dire il vero.
Come ogni gioco che deve uscire ha tutto da dimostrare, soprattutto sul parametro divertimento (e per un open-world il fattore ripetitività è la magagna più grossa da scongiurare). Però continuo a sostenere che potenzialmente è una delle migliori nuove IP degli ultimi anni.
Guerrilla si poteva crogiolare con la sua serie principe, Killzone. Già avventurarsi con una nuova IP è tosta, per uno studio che già ha una serie di successo non deve essere stato per nulla semplice prendere una decisione del genere.
E una vittoria oggettiva l’ha già ottenuta: l’ambientazione e la direzione artistica, come direbbe la vecchina della pubblicità dei toast, spaccano!

Investigaelfo 31 gennaio, 2017 @ 23:54
5

Io son più o meno d’accordo con quanto sopra, più con Shinnok a dire il vero.
Come ogni gioco che deve uscire ha tutto da dimostrare, soprattutto sul parametro divertimento (e per un open-world il fattore ripetitività è la magagna più grossa da scongiurare). Però continuo a sostenere che potenzialmente è una delle migliori nuove IP degli ultimi anni.
Guerrilla si poteva crogiolare con la sua serie principe, Killzone. Già avventurarsi con una nuova IP è tosta, per uno studio che già ha una serie avviata benissimo non deve essere stato per nulla semplice prendere una decisione del genere.
E una vittoria oggettiva l’hanno comunque già ottenuta: l’ambientazione e la direzione artistica, come direbbe la vecchina della pubblicità dei toast, spaccano!

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche