Torna indietro nel tempo fino al 1980, con la nuova “Modalità classica” di Battlezone

0 0
Torna indietro nel tempo fino al 1980, con la nuova “Modalità classica” di Battlezone

Il primo aggiornamento gratuito di Battlezone offre nuovi livelli e nuove missioni

La versione originale di Battlezone occupa senza ombra di dubbio un posto nel pantheon dei più grandi titoli di tutti i tempi. 36 anni fa, Atari ha donato al mondo il gioco arcade, creando dal nulla un nuovo genere: lo sparatutto in prima persona. La versione da bar utilizzava anche un innovativo visore a periscopio, attraverso il quale ci si immergeva nel mondo di gioco, in grafica wireframe verde, creando un’esperienza personale e coinvolgente, al punto da sconfinare quasi nella VR.

Quando abbiamo progettato Battlezone per PlayStation VR, abbiamo cercato di attingere a piene mani dal concetto originale. Il nostro intento era creare uno sparatutto in VR dinamico e moderno, che però sapesse mantenere gli elementi base del classico, ricreando la sensazione di essere al centro dell’azione.

Ora che il gioco è finalmente disponibile, abbiamo avuto un po’ di tempo per tirare il fiato e divertirci con la nostra creazione. Finché non ci è venuta un’idea: avremmo saputo ricreare l’esperienza arcade in VR? Saremmo riusciti a catturare quell’inimitabile feeling rétro arcade, trasmettendolo a tutti i giocatori, nelle loro case?

Oggi sono fiero di annunciare che presto aggiungeremo la Modalità classica a Battlezone: sarà il nostro omaggio al titolo originale, un omaggio che vi riporterà indietro nel tempo, fino al 1980, in PSVR!

Sarete ancora a bordo del vostro moderno carro Cobra, ma tutto il resto sarà quasi come nel titolo originale, con la differenza che stavolta non avrete bisogno di un periscopio per immergervi nell’azione. E la cosa migliore è che la Modalità classica sarà offerta come aggiornamento gratuito a tutti i possessori di Battlezone, il 20 dicembre!

Aggiungeremo a Battlezone anche nuove missioni, nuovi livelli e un compendio degli elementi di gioco. Tutto gratis, ovviamente! Per oggi, comunque, concentriamoci sulla Modalità classica.

TITLE

Devo ammettere che riuscire a crearla non è stato per nulla facile! La versione da bar del 1980 usava un tubo a raggi catodici di vecchio tipo e, per riuscire a ricreare le famose linee verdi luminescenti, abbiamo dovuto lavorare parecchio con il nostro motore di gioco proprietario. Alla fine, invece di approntare un nuovo rendering wireframe, abbiamo modellato dei carri armati wireframe in 3D, ricorrendo al trucco di mantenere tutte le linee dello stesso spessore, vicine o lontane che fossero. Insomma: dare un tocco rétro a qualcosa di nuovo è piuttosto complicato!

Per fortuna, durante lo sviluppo di Battlezone abbiamo svolto diversi esperimenti con il movimento del carro armato: per questo motivo avevamo già approntato il sistema di comando a “doppio cingolo” del gioco originale, più realistico. In pratica, la levetta sinistra controlla il cingolo sinistro del carro armato, la levetta destra quello destro. Detto così suona semplice, ma serve davvero una grande abilità per riuscire a sfruttarlo al meglio. Un metodo completamente diverso da quello che abbiamo inserito nella versione moderna di Battlezone! Nella Modalità classica, avrete la possibilità di scegliere fra il sistema di comando a doppio cingolo e quello moderno, utilizzato nella campagna.

Un altro elemento della “vecchia scuola” che volevamo assolutamente inserire nel gioco era il famoso vulcano. Nel 1980 tutti si chiedevano se fosse davvero possibile raggiungerlo… ovviamente noi abbiamo deciso di renderlo non soltanto raggiungibile, ma di farne addirittura l’obiettivo della campagna!

TITLE

Nella Modalità classica, purtroppo, potrete procedere quanto a lungo vorrete verso il vulcano, senza però avvicinarvi mai… o forse no?

Ai tempi dell’originale, riuscire a inserire il proprio nome (o meglio, il proprio nomignolo di 3 caratteri) in vetta alla tabella dei record della versione da bar era una sorta di Sacro Graal, una cosa di cui vantarsi per mesi a scuola. Ed è meglio non parlare dello scoramento che si provava quando la presa di corrente veniva scollegata e il punteggio andava perso per sempre.

Ovviamente, con la Modalità classica non accadrà nulla del genere, grazie al supporto per le classifiche online! Non rischierete più di perdere i vostri sudati record per un blackout e avrete persino a disposizione più di 3 caratteri! Ci auguriamo una competizione leale e intensa, proprio come ai vecchi tempi.

TITLE

La Modalità classica è una dichiarazione d’affetto che noi del team di Battlezone facciamo nei confronti del progenitore della VR e delle macchine da bar che lo ospitavano, con i loro neon. Tutto il nostro progetto è partito da lì, ci è sembrato giusto rendere il dovuto omaggio, a modo nostro.

La Modalità classica di Battlezone, completamente gratuita, sarà disponibile a partire dal 20 dicembre. Speriamo che vi divertirete giocandola. Noi vi chiediamo soltanto una cosa: non battete i nostri record, per favore!