I giochi che hanno ispirato lo stile di Battlezone

0 0
I giochi che hanno ispirato lo stile di Battlezone

Cosa possono imparare gli sviluppatori di un titolo VR all'avanguardia da giochi indie di culto?

Il concept di Battlezone ha due caratteristiche chiave: lo stile e la struttura di gioco.

Lo stile che ho voluto è quello del gioco arcade originale, rimasto impresso nella mia memoria: coinvolgente, futuristico e frenetico. Per noi era fondamentale che nel nostro Battlezone il sistema di movimento e di combattimento fosse molto intuitivo e fluido.

Al tempo stesso, eravamo determinati a sviluppare un gioco completo, dotato della sua profondità. Volevamo assicurare al titolo una certa longevità e creare qualcosa che fosse più di una semplice esperienza divertente. Per farlo, avevamo bisogno di una modalità campagna solidamente strutturata. Doveva adattarsi bene al tipo di gioco arcade, ma offrire obiettivi a lungo termine e ricompensare tattiche, strategie e spirito decisionale.

Il geniale sparatutto a scorrimento verticale Downwell non sembrerà l’ispirazione più ovvia per un gioco di combattimento futuristico tra carri armati, ma sono stato sicuramente influenzato da come riesca a dare profondità e longevità a uno stile di gioco puramente arcade. Lo fa grazie a una struttura simile a quella dei giochi di ruolo roguelike.

 

Il sistema di potenziamento meravigliosamente semplice di Downwell si integra alla perfezione con l’immediatezza tipica dei giochi arcade e rende tutto più interessante mescolando casualmente le armi e i potenziamenti che vengono offerti al giocatore. Le decisioni che si prendono influenzano poi sensibilmente lo stile di gioco.

Battlezone

FTL è un altro esempio di come si possa utilizzare la generazione procedurale per ottenere non solo i vantaggi della rigiocabilità, ma anche per incentivare l’esplorazione e per dare un senso di pericolo costante. Adoro la sua modalità di costruzione e il modo in cui viene narrata una trama mai pesante. Non ci sono noiosi filmati da guardare, molto viene lasciato all’immaginazione del giocatore.

FTL è stato anche di ispirazione per quanto riguarda la struttura e la narrazione della modalità Campagna di Battlezone. Anche in questo caso un’influenza non scontata, ma penso che quando giocherete a Battlezone scoprirete, proprio come in FTL, che la nostra modalità Campagna è molto più profonda di quanto non pensaste.

Un altro aspetto di FTL che ha ispirato lo stile di Battlezone è la suddivisione del gioco in diverse sessioni. In FTL si possono fare progressi soddisfacenti in rapide sessioni da cinque minuti, oppure concatenare diverse missioni per seguire il dipanarsi della trama. Volevamo essere sicuri che Battlezone fosse un’esperienza VR adatta a tutti, per questo abbiamo voluto che fosse strutturato in questo stesso modo.

OK, ma come funziona veramente Battlezone? Nella modalità Campagna si gioca su mappe generate in modo procedurale. I diversi ambienti e le missioni all’interno delle campagne vengono scelti casualmente e all’interno di ogni missione i punti di spawn e i tipi di nemici cambiano in base al caso e ai vostri progressi. Oltre a ciò, le armi e l’equipaggiamento che si possono comprare variano a ogni partita e con ogni tentativo sbloccherete un arsenale sempre più vasto da portare in battaglia.

Il risultato finale è una campagna che offre ogni volta una sfida diversa. Giocando, imparerete tattiche e approcci adatti a ogni missione, ma non sarete mai esattamente sicuri di ciò che vi aspetterà. Vogliamo assicurarci che non venga a mancare il senso di rischio ogni volta che dovrete prendere una decisione riguardo all’arsenale da portare con voi e la via da seguire sulla mappa.

Battlezone

L’accoglienza fantastica che abbiamo ricevuto da chi ha provato la nostra demo mi dà la certezza di aver raggiunto l’obiettivo di assicurare al gioco uno stile prettamente arcade, e di rendere giustizia al buon nome di Battlezone.

Noi sviluppatori ci divertiamo ancora a giocare alla modalità Campagna dopo tutti questi mesi, provando tattiche diverse e prendendo di volta in volta diverse decisioni strategiche. Segno che la struttura che abbiamo scelto è quella giusta.

Per questi motivi, quando Battlezone uscirà insieme a PlayStation VR il 13 ottobre, spero vivamente che vi conquisti come ha fatto con noi.

Speriamo che tutti i contenuti di questa settimana su Battlezone vi siano piaciuti! Andate su battlezone.com per altre informazioni e seguiteci su Twitter su @BattlezoneVR@Rebellion.
­­­