Date un’occhiata al nuovo trailer di Sherlock Holmes: The Devil’s Daughter

1 0
Date un’occhiata al nuovo trailer di Sherlock Holmes: The Devil’s Daughter

La posta in gioco non è mai stata così alta per il famoso detective

Salve PlayStation Blog! Sono Aurélie dello studio Frogwares. Siamo molto felici di presentarvi il nostro ultimo trailer, per presentarvi Sherlock Holmes: The Devil’s Daughter.

Come sapete, nei nostri giochi Holmes viene a trovarsi ogni volta in una nuova situazione ai limiti dell’impossibile. È sempre divertente veder soffrire il nostro eroe, no? E se questa volta Holmes rischiasse di perdere tutto? No, non solo la sua reputazione, ma qualcosa di molto più prezioso…

Un nuovo Holmes

Qualcuno ci ha chiesto perché abbiamo cambiato Holmes: userò questo post per rispondere a questa domanda.

Una versione fredda di Holmes, alla vecchia maniera, può dare il meglio di sé quando si tratta di rivestire il ruolo del detective al tempo stesso manipolativo e/o insensibile. Questa volta però volevamo che fosse aperto alle emozioni. Ci serviva un personaggio che fosse un padre credibile. Un po’ imbranato, ma comunque un padre affettuoso.

Quindi abbiamo rielaborato il personaggio in questa direzione per creare un forte legame emotivo tra Holmes e sua figlia Katelyn.

Non bastava però modificare solo un personaggio. Katelyn doveva essere arrogante e impulsiva, Watson un amico fidato e tutti gli altri dinamici. In altre parole, non si trattava di effettuare delle modifiche esteriori, ma dei cambiamenti sostanziali al gioco stesso.

E3_2015_Mediakit_018

L’universo di gioco quindi deve essere moderno e aperto

Ci sono ancora delle indagini su cui Holmes è concentrato, ma la nostra Baker Street è diventata viva. Quindi bisognava dare vita anche alle altre zone.

In The Devil’s Daughter, i sospetti si appellano ai sentimenti di Holmes, le situazioni gli ricordano i suoi doveri e le sue conclusioni hanno sempre delle conseguenze importanti per la vita di Baker Street. Il mondo che ruota intorno a Holmes ora è qualcosa più di un mero sfondo, ma al contrario è dotato di vita propria.

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

Abbiamo cambiato la profondità, ma non il DNA

Per cui non c’è da preoccuparsi. L’azione di gioco presenta la stessa dinamica: non rinuncia agli elementi fondamentali dei classici Sherlock Holmes per quanto riguarda lo svolgimento delle indagini e della scoperta della verità. Sapete quanto adoriamo farvi lavorare di deduzione! Vogliamo che possiate ancora sentirvi un grande detective! È solo che le indagini, anche se altrettanto complesse e oscure, lasciano più spazio alle emozioni.

Perché? Semplicemente perché più i casi sono intensi, più il coltello gira nella piaga! Ossia: quando comincia un’indagine, Holmes pensa di lasciarsi i problemi con sua figlia alle spalle. Ma le brutte storie di cui viene a conoscenza non fanno altro che metterlo davanti a tutti i suoi errori.

Chi è lui per pretendere la verità, quando non riesce neanche parlare con sua figlia? Che diritto ha lui di decidere il destino di un malcapitato quando è lui stesso a commettere del male?

#07 - 20140604-0190#08 - Co_Op (5)

Respirate profondamente – sta a voi decidere!

Tenebre e materia grigia. Amore e umorismo. Azione e domande. Speriamo riusciate a trovare una pista da seguire dal 10 giugno su PS4!

I commenti sono chiusi.

1 Commento

  • ShinnokDrako

    Quindi è come se fosse un gioco completamente nuovo con personaggi completamente nuovi. Solitamente preferisco quando i personaggi rimangono, almeno fisicamente, gli stessi, magari col passare del tempo invecchiano o il carattere viene leggermente modificato. Spero però che il gioco mantenga il clima del primo (o magari anche migliore) e che non sia stravolto anche quello. Una cosa che però non mi piace è il fatto di trasformare Sherlock in un padre premuroso, visto che in teoria il Sherlock amato da tutti (o quasi) è proprio quello freddo e insensibile. Vedremo…