Pubblicato il

Una prima, difficile (ma piacevole) prova del titolo di Ninja Theory, Hellblade

Proviamo l'intenso, riflessivo ed epicamente divertente titolo d'azione per PS4

Hellblade, il gioco d’azione in terza persona in arrivo da Ninja Theory, non è certo un titolo che ha paura di affrontare tematiche scomode. Una storia raccontata attraverso gli occhi di Senua, una guerriera celtica affetta da problemi mentali, che testimonia la peculiare visione di Ninja Theory, che sta creando un titolo tanto onesto quanto progressista e, come dimostrato da una recente prova, un’esperienza di gioco molto divertente con uno spiccato senso di libertà.

“Stiamo cercando di produrre un gioco dallo spirito indie, ma con valori di produzione da tripla A. Per questo possiamo assumerci rischi creativi”, racconta Dominic Matthews, responsabile sviluppo di Hellblade.

“Stiamo trattando l’argomento della salute mentale con il dovuto rispetto. I film, la televisione, l’arte e la letteratura hanno sempre affrontato temi scottanti, ma è una cosa che i giochi tendono a non fare, e se lo fanno non è sempre in maniera positiva. Non ci proponiamo di essere educativi, ma se riusciamo a tracciare un ritratto fedele e veritiero della malattia mentale di Senua, magari qualcuno la capirà un po’ meglio”.

#07 - 20140604-0190
Lo studio di Ninja Theory è famoso per i suoi giochi intensi e viscerali e per i peculiari protagonisti dei suoi titoli, come il Dante reinventato di DmC, Monkey di Enslaved e Nariko di Heavenly Sword. È stato difficile bilanciare questo marchio di fabbrica con un argomento così impegnativo?

“Vogliamo realizzare un prodotto che sia accurato e specifico riguardo a Senua, ma che allo stesso tempo soddisfi le esigenze dei nostri appassionati, cioè quello per cui siamo famosi: combattimenti, un peculiare stile artistico e storie profonde. Innanzitutto deve essere un gioco divertente e coinvolgente”, spiega Matthews.

“Credo che ci siano somiglianze tra Senua e alcuni precedenti personaggi di Ninja Theory, ma volevamo creare un protagonista eroico e memorabile di per sé”.

#07 - 20140604-0190
Fondamentalmente, Hellblade è un gioco d’azione nel quale i combattimenti sono in larga parte incentrati su brutali scontri uno contro uno che metteranno alla prova i vostri riflessi, le vostre tattiche e la vostra conoscenza dello stile di combattimento di Senua.

“Senua possiede un’arma e tutte le sue mosse sono disponibili fin dall’inizio. Dipende dai giocatori scoprirle, apprenderle e carpire tutte le peculiarità dello stile di combattimento di Senua. È una guerriera celtica che combatte contro un clan vichingo, per cui questo è ciò che sa fare meglio: è una combattente nata! È una battaglia senza sosta”.

Il primo duello alla demo dell’E3 è stata un’esperienza molto dura. Mentre andavo verso una radura nella foresta, un enorme guerriero armato di spada sovrastava Senua che, almeno per i primi scontri, finiva regolarmente al tappeto nella vegetazione circostante. Presto però si abitua al ritmo del combattimento e, con una serie di parate, agili schivate e tempestivi attacchi mirati, è riuscita ad avere la meglio.

#07 - 20140604-0190
“Vogliamo che ogni battaglia sembri importante. Non vi faremo lottare contro semplice carne da macello: il combattimento è profondo e complesso e a ogni scontro dovrete ragionare sulla migliore strategia da seguire, non semplicemente tenere sotto controllo una massa”.

La brutalità delle scene di combattimento fa riferimento a eventi storici realmente accaduti e l’era in cui vive Senua conferisce contesto e significato della sua situazione.

“La trama si dipana in un periodo storico in cui le isole Orcadi furono invase dai Vichinghi, che sterminarono i Celti Pitti. Senua è una sopravvissuta a quell’invasione e la storia è basata sul suo scendere a patti con quella violenza e sul trauma che quell’evento le ha causato.

“Gli scontri di gioco e la violenza in cui Senua è coinvolta non sono il risultato della sua salute mentale: tutti i dettagli della storia rappresentano la sua realtà, con la quale deve imparare a convivere”.

Anche in questa fase precoce, Hellblade sembra un titolo sicuro di sé, ambizioso ed emozionante, nell’ambito di un genere che è sempre stato di casa su PlayStation. Non c’è nemmeno bisogno di dire che avrete presto altre notizie sul gioco, qui su PlayStation Blog.

0 Commenti
0 Risposte dell'autore

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche