Pubblicato il

Project Morpheus: occhi sul nuovo prototipo per la Realtà Virtuale di PS4

Hands-on sul nuovo dispositivo per la RV di PS4

Sid Shuman: Ho deciso che descrivere la realtà virtuale a una persona che non l’ha mai provato è praticamente impossibile. Come l’atto di gustare, annusare o vedere, la Realtà Virtuale (RV) è un’esperienza sensoriale che bisogna provare in prima persona per essere capita. Le parole non le rendono giustizia.

Nonostante questo, Justin e il sottoscritto faranno del loro meglio. Dopo aver effettuato una prova molto positiva del prototipo dello scorso anno, eravamo curiosi di capire quanto l’upgrade delle specifiche di Project Morpheus avesse migliorato l’esperienza RV globale, in particolare l’illusione della “presenza” — quella sensazione che vi fa credere di essere davvero nel mondo di gioco.

Più avanti troverete i commenti di Justin. Da quello che ho provato personalmente, Project Morpheus ne ha fatta di strada da marzo scorso. Per iniziare l’headset è molto più leggero e molto più confortevole. Lo schermo può essere portato un po’ più avanti, cosa che rende facile indossare il dispositivo e la sua rimozione.

Project Morpheus

Poi c’è il display che ha visto un buon upgrade: dall’LCD dello scorso anno siamo arrivati ad un OLED 1920 X RGB X 1080, specifiche che garantiscono colori più ricchi e una fluidità maggiore grazie al nuovo refresh rate a 120hz. Non ci sono dubbi: il nuovo display è tutto un altro mondo.

Ci sono una marea di altri miglioramenti. Nove LED adornano la parte frontale e laterale di Project Morpheus garantendo un head tracking dettagliato in concomitanza con PS Camera. La latenza, eterna nemica degli ingegneri che lavorano con la RV, è stata ridotta a meno di 18 millisecondi — un numero che magari non vi dice nulla, ma che è stata accolta con grande favore dai giornalisti che hanno partecipato alla GDC della scorsa settimana.

“Il nuovo display è tutto un altro mondo.”

Quello che queste specifiche tecniche non riescono a spiegare è il grado di immersività che Project Morpheus riesce a restituire. Ho provato due demo “Magic Controller” e “Bedroom Robots,” entrambi con i teneri robot Asobi di Playroom per PS4.

“Magic Controller” è stata un’ottima introduzione alle basi della RV. Non appena ho mosso la testa verso il basso verso il mio DualShock 4, ho visto una simulazione 3D accurata della forma del mio controller, illusione che è proseguita anche quando ho iniziato a ruotare il controller (reale) nelle mie mani. La cosa è stata molto affascinante, dopodiché la magia ha trasformato il DS4 prima in un riproduttore musicale e poi in una torcia, proprio davanti ai miei occhi.

Project Morpheus

Descritta così, la demo può sembrare una cosa per bambini, ma sono stato totalmente rapito. Ho cliccato sul touchoad per convocare un piccolo esercito di Asobi che hanno iniziato a danzare freneticamente mentre gli dirigevo la luce della torcia contro. Grazie alla profondità di percezione garantita dall’headset, mi sentivo come se fossi li con loro. È stato un avvio impressionante.

La seconda demo, “Bedroom Robots”, ha avuto un altro approccio. Ho spiato all’interno di una casa delle bambole popolata dai piccoli robot. Mi sono ulteriormente avvicinato per dare un’occhiata migliore e li ho visti mentre guidavano biciclette, si tiravano dei frisbee, giocavano a ping-pong. Project Morpheus mi ha permesso di vedere perfettamente quello che accadeva, cambiando gli angoli di vista proprio come avviene nella vita di tutti i giorni.

“È impossibile da spiegare”

Durante lo studio delle piccole figure, un brivido mi ha attraversato la schiena. Se avessi visto questa scena su uno schermo TV non avrebbe avuto su di me lo stesso impatto. In Project Morpheus, la scena ha un altro “peso”. Non ho mai provato niente del genere al di fuori della vita reale. Di nuovo, è una cosa impossibile da spiegare, lo dovete provare.

La parte tecnica va oltre la mia comprensione ma credo fortemente che Project Morpheus sarà incredibilmente utile per avere un nuovo approccio al game design. Immaginate un misterioso assassinio da risolvere durante una cena di gala o di dover vagare in un giardino alieno osservando le rose (carnivore). Provate su uno schermo 2D, queste esperienze potrebbero anche essere soddisfacenti, ma vi stancherebbero presto. Con Project Morpheus hanno il potenziale adatto per essere memorabili e potenti.

Il mio corpo è pronto.

Justin Massongill:

La mia esperienza con Project Morpheus ha riguardato una gabbia, alcune meduse, uno squalo agitato, battiti cardiaci aumentati e una reale sensazione di paura.

Prima di iniziare: indossare il nuovo prototipo è stato facilissimo, con pochissimi aggiustamenti necessari al raggiungimento di una soluzione confortevole (che ha lasciato spazio anche ai miei occhiali senza che l’immersione ne abbia risentito).

La versione migliorata della demo dello scorso anno “The Deep” è assolutamente perfetta per persuadere il cervello umano e fargli credere che ci stiamo trovando in un ambiente diverso da quello dove siamo realmente. I nuovi miglioramenti di Project Morpheus elevano drasticamente il grado di immersività della demo.

Project Morpheus

Inizia la demo e mi trovo in una gabbia sospesa a 20 piedi sott’acqua. Ho guardato in alto e ho visto il cavo che mi teneva sospeso, trattenuto da una piccola barca sulla superficie. Pesci e bolle attraversavano l’acqua, alcune volte davanti al mio viso — ho esclamato un “wow” ogni volta che la cosa accadeva.

“C’è anche spazio per gli occhiali, e l’immersione non ne risente”

La mia discesa è continuata attraverso diversi scenari, inclusa un’area particolarmente bella, illuminata solo dalle meduse che mi ha portato al cuore della demo: un’intensa sfida con uno squalo affamato di carne umana.

Dopo aver ruotato intorno alla mia gabbia per un paio di volte, la creatura mi ha puntato. Per fortuna la mia gabbia mi proteggeva dal killer che avevo davanti. Dopodiché lo squalo ha attaccato una parte leggera della gabbia, sradicandola e lasciandola cadere sul fondo dell’oceano. La gabbia si scuoteva ad ogni volto cosa che — attenzione — il mio cervello ha interpretato come un movimento reale. Con un pizzico di imbarazzo ho provato a compensare muovendo le gambe nella realtà. Ho dovuto fare uno sforzo di concentrazione per ricordarmi che non mi trovavo davvero sott’acqua col rischio di essere mangiato da uno squalo.

Project Morpheus

Dopo un altro paio di giri intorno alla mia gabbia danneggiata, lo squalo è tornato verso di me. Di nuovo. Di volta in volta sfiorava la gabbia di lato o ne distruggeva un’altra parte. Dopo poco la parte frontale ha ceduto interamente lasciandomi solo con la mia fine più che mai vicina. Ero in piedi, vulnerabile, dentro tre quarti di gabbia ad osservare il terribile animale che giocava con me. Mi è passato un altro paio di volte intorno e mi ha costretto a fare un passo indietro “reale”. Di nuovo, involontariamente.

“Ad un certo punto ho dovuto fare un passo indietro nella realtà.”

A questo punto, le mie mani hanno cominciato a sudare. Il mio cuore ha cominciato a battere più velocemente del normale. Mi sono sentito davvero a disagio nonostante fossi consapevole che niente di questo fosse reale. Ma per il mio cervello ERA reale. Ero lì, ma solo con una parte della mente, spaventato per la mia vita.

Questa è la proposta più eccitante di Project Morpheus a livello di concept di realtà virtuale. Se esiste qualcuno in grado di essere “intimorito” da questa nuova tecnologia, pensate a quanto può essere d’ispirazione per gli altri! Una delle nostre più proibite fantasie fantascientifiche è qui, è reale ed è incredibile, proprio come sognavamo.

7 Commenti
0 Risposte dell'autore

Se prima ero convinto di acquistarlo al Day 1, ora sono straextraconvinto. Sbrigatevi a farlo uscire!!!! Mi avete già conquistato. 😉

2

“Includiamo nel pacchetto un boom di tumori al cervello nella fascia mondiale di videogiocatori Sony!” 🙂 😀 😛

Così la mia PS Camera del bundle con Killzone servirà a qualcosa oltre a fare a gara con la Swiffer come cattura polvere 🙂

Intrigante questo articolo. Dà veramente l’idea di qualcosa di molto potente e in grado di far provare sensazioni inedite… portentoso! Temo però che sarà un gingillo solo per ricchi 🙁

I--SUZUME--I 14 marzo, 2015 @ 00:50
5

Sai che cool giocare a DRIVECLUB o Project con visuale dall abitacolo!!! Spero che questi giochi supportino Morpheus!

Project Cars ho visto che ha una visuale da dentro al casco che è la fine del Mondo, unita a Morpheus potrebbe essere la fine della vita sociale. Ahahahah

Avevo dei dubbi sulla data di uscita e sui giochi nn vorrei che sono solo in prima persona ?

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche