Uno sguardo a forma.8, lo stiloso action adventure per PS4 e PS Vita

1 0
Uno sguardo a forma.8, lo stiloso action adventure per PS4 e PS Vita

MixedBag offre un aggiornamento sul nuovo progetto seguito a Futuridium EP Deluxe

Ciao a tutti, sono Mauro di MixedBag. È passato quasi un anno da quando abbiamo annunciato su PlayStation Blog l’arrivo di forma.8 per PlayStation 4 e PlayStation Vita, quindi è ora di fare il punto della situazione, no?

Nell’annuncio originale avevamo accennato alla fine del 2014 come una possibile data approssimativa d’uscita, ma come avrete intuito dal fatto che il gioco non è ancora disponibile, noi… ehm, non ce l’abbiamo fatta con i tempi. I fattori determinanti del ritardo sono stati due: innanzitutto, ci siamo concentrati sul lancio di Futuridium EP Deluxe su PS4 e PS Vita, che ha richiesto più tempo del previsto, poi abbiamo deciso di alzare l’asticella per forma.8, con una massiccia revisione tecnica e grafica.

Anche se può sembrare folle per un piccolo team come MixedBag, impegnato in un progetto di lunghissima durata come forma.8 (abbiamo iniziato a lavorarci nel 2011!), abbiamo sentito la necessità di spingerci oltre, migliorando il gioco e rifinendolo, sforzandoci ancora di più per raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Siamo finalmente orgogliosi di poter condividere con voi i nostri progressi, partendo dalla nuova demo che mostreremo alla GDC la prossima settimana!

Dar vita a un mondo alieno

forma.8 è un gioco d’azione e avventura dove piloterete una piccola sonda robot bloccata su un pianeta alieno, con la pericolosa missione di recuperare una potente fonte di energia da sconfinate grotte sotterranee e riportarla all’astronave madre, rimasta in orbita senza energia a sufficienza per proseguire il suo viaggio intergalattico.

Si tratta di un cosiddetto “metroidvania” dove è necessario esplorare un mondo enorme e interconnesso, risolvere enigmi, uccidere nemici e raccogliere potenziamenti per poter continuare la missione.

Il pianeta alieno e la sua misteriosa atmosfera giocano un ruolo determinante e dar loro l’aspetto giusto era cruciale per far funzionare l’esperienza di gioco di forma.8.Abbiamo optato fin da subito per uno stile grafico peculiare e stilizzato, al quale siamo sempre rimasti fedeli, ma ciò non significa che non siamo riusciti ad aggiungere vari dettagli gustosi. Questo è un rapido sguardo a com’era il gioco nel 2012 e a com’è adesso, nello stesso punto.

 

comparison

Questa è una delle aree che abbiamo modificato di meno. Per favore, non cercate su Internet altri screenshot della versione del 2012: sappiamo che ci sono e sono piuttosto imbarazzanti per noi! Oh, a ripensarci eravamo così giovani e inesperti…

Eccovi altri due esempi delle migliorie grafiche apportate a forma.8.

#07 - 20140604-0190#08 - Co_Op (5)

Un altro aspetto su cui stiamo lavorando duramente sono le animazioni. Il gioco era un po’ rigido all’inizio, ma grazie all’arrivo nel gruppo del fantastico Andrea Marchi (a proposito, benvenuto Andrea!) le cose sono drasticamente cambiate negli ultimi due mesi. Andrea è un modellatore e animatore 3D molto talentuoso, e la sua esperienza pluriennale ci sta aiutando a instillare più vita nel mondo di forma.8.

Quando parliamo di “vita”, intendiamo… salutate uno dei nostri nuovi amici, il mostruoso ragno gigante!

Andrea sta ricreando da capo tutte le creature e i nemici di forma.8, regalando loro nuove animazioni e, in alcuni casi, un look completamente diverso.

Riassumendo, ci stiamo impegnando a migliorare ogni dettaglio e tutti gli effetti speciali, dalle sottili particelle ambientali sospese nell’aria fino alle grandi esplosioni ed eruzioni di lava, con nuovi effetti a schermo intero come la distorsione visiva dovuta al calore nei dintorni del vulcano.

Retroscena

Stiamo utilizzando Unity3D come motore per forma.8, e dall’inizio del progetto le cose sono migliorate notevolmente: quattro anni sono un’eternità nel mondo dei videogiochi e della tecnologia. Quando abbiamo cominciato a lavorare su forma.8, Unity offriva un motore fisico 3D e quasi nessuna funzionalità 2D, quindi abbiamo dovuto lottare per realizzare un titolo in 2D usando uno strumento che serviva essenzialmente per creare giochi in 3D.

Tutto funzionava a meraviglia, ma poi Unity si è evoluto e ha cominciato a supportare tante magnifiche funzioni 2D, quindi abbiamo deciso di adattare forma.8 al nuovo sistema fisico 2D di Unity. C’è voluto un sacco di lavoro di programmazione, ma… OK, va bene, sono cose noiose, per cui facciamola breve: siccome la fisica 2D guida tutto il gioco, conferendogli un gradevole tocco d’imprevedibilità, ora possiamo inserire molta più azione e molti più oggetti interattivi sullo schermo, con prestazioni migliorate a fare da ciliegina sulla torta.

Il che significa risoluzione completa e 60 fps costanti su PS Vita (su PS4 si dà per scontato), un numero magico importantissimo in un gioco fluido come forma.8. A 30 fps, semplicemente non funziona. Fidatevi di noi, ci abbiamo provato.

7

E adesso?

Dopo questa importante transizione tecnica e grafica, tutto funziona meglio nell’ambito dello sviluppo. In futuro, vi terremo informati sui progressi del gioco. Sicuramente non commetteremo un’altra volta l’errore di annunciare una data d’uscita che potremmo non essere in grado di rispettare: l’abbiamo già fatto una volta (ah, l’inesperienza!) e non vogliamo fare promesse che potremmo non mantenere.

Vogliamo che forma.8 sia quanto di meglio possiamo offrire: dopotutto è il nostro bambino, e non vogliamo essere precipitosi. Ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma speriamo davvero che ve lo godiate una volta uscito.

Siccome oggi abbiamo parlato solo di “riprogettazioni”, che ne dite di uno sguardo a qualcosa che ancora non avete visto, a una zona di “lavori in corso”? Eccolo qua, e credetemi: è enorme. forma.8 è grande 1 pixel qui, e deve interagire con quel… ragno gigante?

panoramicshot

Non dimenticate di seguirci su Twitter o Facebook! Non vediamo l’ora di condividere altro materiale con voi. Spero vi sia piaciuto l’aggiornamento sul nostro progetto! Un saluto dall’Italia!

 

I commenti sono chiusi.

1 Commento