5 nuovi particolari di Mortal Kombat X rivelati all’E3 2014

3 0
5 nuovi particolari di Mortal Kombat X rivelati all’E3 2014

Svelati nuovi personaggi, variazioni e dettagli delle ambientazioni

Annunciato all’inizio del mese, Mortal Kombat X è il seguito dell’acclamato picchiaduro di NetherRealm Studios del 2011. All’E3 2014 abbiamo potuto estrapolare alcuni aspetti fondamentali di questo brutale gioco di combattimento.

1. Nuovi personaggi da affrontare

NetherRealm ha mostrato soltanto quattro dei nuovi personaggi, che verranno aggiunti a un lungo elenco di combattenti vecchi e nuovi. Molti altri verranno presentati nei mesi a venire.

  1. Kotal Kahn – discendente di Shao Kahn, ha l’abilità di evocare totem per aumentare la sua forza in battaglia e una raccapricciante mossa finale con cui strappa il cuore dal petto all’avversario.
  2. D’Vorah – metà insetto, metà donna, può scegliere di avvelenare i nemici con le sue mosse in modo da prolungare il danno anche dopo aver portato a termine le sue combo. Può inoltre evocare sciami di insetti e ha potenti pungiglioni che può usare per attaccare i nemici.
  3. Ferra and Torr – due al prezzo di uno. La spietata Ferra cavalca Torr. Più lenti di altri personaggi, compensano questa lentezza con un’enorme potenza. Torr può scagliare Ferra da lontano contro i combattenti.
  4. Cassie Cage – figlia dei due mitici personaggi di Mortal Kombat Sonya Blade e Johnny Cage, Cassie usa le mosse di entrambi i suoi genitori con un effetto devastante.

MortalKombatX_Dvorah_Kotal_Market_FlyingSting

2. Sarà necessario usare l’ambiente

In ogni livello troverete svariati oggetti che potrete usare a vostro vantaggio: ad esempio per scavalcare muri e superare così gli avversari o per afferrare un cadavere alla deriva in mare e lanciarlo ai nemici. L’ambiente che vi circonda ha sempre qualcosa da offrire per darvi una mano.

3. È fondamentale mescolare gli stili di combattimento

Ogni personaggio può scegliere fra tre varianti dello stile di combattimento, che possono modificare drasticamente il modo di giocare di ogni combattente. Tra gli esempi che ci hanno mostrato ci sono Pain e Gain, una variante per Ferra e Torr che lascia Ferra ai margini della scena per dare spazio a Torr che inizia lo scontro infliggendosi una pugnalata e aumentando così il danno che può recare agli altri. Scorpion nella variante Inferno invece può evocare demoni che lo aiuteranno nel combattimento.

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

4. Il futuro è ora

La storia di Mortal Kombat X comincia esattamente dalla fine di Mortal Kombat, uscito nel 2011, e copre un arco temporale di 25 anni. Questo è un particolare molto interessante perché in questo modo il gioco oltre a darvi la possibilità di vestire i panni di personaggi nuovi di zecca, offre anche l’opportunità di vedere personaggi già conosciuti e amati in una fase più matura della vita. Vedremo inoltre Johnny Cage e Sonya Blade ricevere il “premio di peggiori genitori” nel momento in cui la loro figlia si dirige nell’arena per un combattimento mortale.

5. Finiscilo!

Sono tornate le fatality e sono più brutali che mai. Potete avere un assaggio di quello che vi aspetta nel trailer di annuncio qua sopra. Sicuramente avrete presto altre notizie, ma per il momento ecco quello che ci ha detto Ed Boon, direttore artistico di NetherRealm Studios: “Nelle nostre varie riunioni ognuno porta le proprie idee riguardo le fatality. E quelle catalogate come ‘impossibili da realizzare’ sono le prime su cui ci mettiamo a lavorare”.

Per restare aggiornati su Mortal Kombat X, continuate a seguire PlayStation.Blog.

I commenti sono chiusi.

3 Commenti

  • nn vedo l’ora

  • Alioth-Fenrir

    Sembra fondere al meglio le meccaniche del precedente Mortal Kombat e Injustice: Gods Among Us limandone i difetti, lo trovo molto interessante e lo prenderò sicuramente al day one

  • Investigaelfo

    Ho visto qualche video di gameplay: senza stravolgere il bellissimo episodio scorso, pare che Netherrealm punti al “more of the same”… che in questo caso penso sia la scelta migliore.
    Spero solo che il roster non venga eccessivamente rivoluzionato e restino anche i pezzi storici della saga (incrocio le dita per i miei idoli ninja smoke e noob saibot).