Dungeon, Raid e Divinità in Final Fantasy XIV: A Realm Reborn per PS4

3 0
Dungeon, Raid e Divinità in Final Fantasy XIV: A Realm Reborn per PS4

I suggerimenti di Hergen Thaens su dungeon, raid e combattimenti contro i Primal

Benvenuti al nostro post settimanale! Avete visto i nostri articoli spuntare con particolare ricorrenza in queste ultime settimane e il vostro responso è stato talmente positivo che abbiamo deciso di venire a farvi compagnia ogni settimana a partire da oggi per fornirvi un’introduzione completa al mondo di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn fino al giorno della sua uscita su PS4 fissata al 14 aprile 2014! Ogni settimana vi parleremo di un aspetto differente del gioco – questa settimana è il turno di Dungeon, Raid e Divinità.

In generale, i giocatori possono esplorare il mondo di Final Fantasy XIV a loro piacere. Ma che MMO sarebbe senza contenuti pensati appositamente per i gruppi? Con questo articolo, vogliamo presentarvi le numerose attività nelle quali è possibile eccellere solo in gruppi da 4 a 24 giocatori.

FFXIVARR_PUB_13

Eorzea e le sue tre città-stato costituiscono un vasto regno in cui abbondano luoghi e angoli nascosti in cui aleggiano il male e l’oscurità: dalla magione di una nobildonna talmente vanitosa da rinunciare al senno in cambio della bellezza a una miniera abbandonata pullulante di uomini-bestia, gli avventurieri troveranno, in qualsiasi momento, pane per i loro denti.

Nel corso del gioco, gli avventurieri s’imbatteranno anche nei cosiddetti “Primal”. Il motivo della presenza di questi esseri quasi divini nel regno rappresenta uno dei punti cruciali della trama, quindi faremo attenzione a non guastarvi la sorpresa.

L’esempio più noto della capacità distruttiva dei Primal è dato dall’avvento della Seventh Umbral Era (Settima Era Oscura), causato dall’anziano Primal Bahamut, sfuggito alla sua prigionia nella luna minore di Dalamud. Un’unica, grandiosa battaglia contro Bahamut fu sufficiente a ridefinire il volto di Eorzea per sempre. Quale sia stata la sorte di Bahamut dopo la battaglia, nessuno lo sa…

Guardate l’epica e catastrofica battaglia con Bahamut in questo video:

Dungeon
Gli avventurieri non diventano famosi risolvendo i piccoli problemi della popolazione. Avete mai sentito parlare dei dungeon? Sono dimore e sotterranei infestati da nemici, ma per voi avventurieri rappresentano una cosa soltanto: l’opportunità di unirvi ad almeno tre amici e ripulirli per guadagnare fama e ricchezza!

I dungeon sono creati secondo il metodo delle istanze. Ciò significa che, una volta entrati insieme al vostro gruppo, composto da un minimo di quattro a un massimo di otto avventurieri, a quella copia del dungeon non potrà accedere nessun altro. Solitamente, il livello di difficoltà di un dungeon è superiore rispetto al mondo circostante, ma ciò è dovuto al fatto che, in esso, è possibile trovare oggetti rari o altrimenti introvabili e accumulare rapidamente punti esperienza.

Ciascun dungeon è giocabile fino a un determinato livello dei personaggi. E se ora il vostro livello è troppo alto e ve ne siete persi uno? Nessun problema: verrete temporaneamente “degradati” al massimo livello consentito e potrete così affrontarlo.

Né è necessario recarsi fisicamente al dungeon ogni volta che si desidera affrontarlo: una volta sbloccato, lo troverete all’interno del Duty Finder (Trova missioni), dove potrete mettervi in coda per accedervi insieme a dei giocatori casuali (anche se affrontarlo insieme a un gruppo di amici potrebbe forse rivelarsi più divertente).

Quanto alle fasi avanzate del gioco, circa un quarto dei dungeon è di livello 50 e due di essi sono disponibili in modalità Hard (Difficile)… ma non vogliamo rovinarvi la sorpresa!

E per quanto riguarda l’endgame? Beh, più di un quarto dei dungeon sono di Livello 50 e qualcuno di questi è disponibile nella modalità difficile, ma non vogliamo svelarvi tutto ora!

FFXIVARR_PUB_47

Raid
Potremmo mai parlare di fasi avanzate del gioco senza menzionare i raid? In questo momento, ce ne sono due: il Labyrinth of the Ancients (Labirinto degli Antichi) all’interno della Crystal Tower (Torre di Cristallo), un raid da 24 giocatori divisi in tre gruppi da otto, e The Binding Coil of Bahamut (La spira avvolgente di Bahamut), un raid da 8 giocatori solo per gruppi estremamente abili e affiatati, ma che riserva i migliori oggetti a disposizione nel gioco.

The Binding Coil of Bahamut è adatto a coloro che sono già esperti nel gioco di gruppo e che desiderano una sfida al limite. Pochissimi gruppi sono riusciti a spingersi oltre il boss di questo raid…

Attualmente, sono previsti aggiornamenti del gioco a cadenza trimestrale. I nuovi contenuti non mancheranno di arricchire le fasi avanzate del gioco.

Primal
Nel corso dei vostri viaggi, v’imbatterete di tanto in tanto nei Primal, creature quasi divine evocate dalle tribù di uomini-bestia con mezzi a voi inizialmente ignoti. Danno sempre vita a scontri impressionanti e molti avventurieri hanno trovato la propria vocazione nel ricacciare quelle bestie infernali da dove sono venute.

Ma non finisce qui: alla modalità Hard per i Primal si affianca anche quella Extreme (Estrema), particolarmente difficile da padroneggiare. E voi… ci riuscirete?

Tutti questi contenuti sono poi accessibili tramite il comodo strumento chiamato Duty Finder, che permette di rigiocare parti del gioco già sbloccate, aiutare gli amici ad affrontarle e trovare compagni d’avventura con i quali giungere fino alla vetta.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn sarà disponibile per PS4 a partire dal 14 aprile. Buon divertimento nel regno di Eorzea!

I commenti sono chiusi.

3 Commenti

  • Ma non è che, tante volte, arriverà una patch sub ita?

  • befernafardofo

    sto provando la beta ed è molto bella, peccato che non mi possa permettere l’abbonamento mensile…

  • ShinnokDrako

    Sto giocandoci su PC e ho provato la beta su PS4. Peccato abbia l’abbonamento mensile perchè, sotto tutti gli aspetti, questo E’ un vero final Fantasy. Altro che XIII e scemate varie. Musiche originali e riarrangiate, temi e scenari favolosi, le magie che hanno reso famosa la saga… di tutto e di più! Vi consiglio di guardare l’intro (sono 2 le intro, una a pezzi e l’altra intera). I nostalgici della serie lasceranno cadere qualche lacrimuccia (anche io quasi, in quanto avevo perso fede nella saga e questo capitolo me l’ha fatta ri-amare ;P). Speriamo che in futuro diventi un Free2Play, così tutti possono giocarlo fino in fondo.