Master Reboot porta il brivido della fantascienza horror su PS3 il prossimo mese

2 0

MR_Cover_SM

Sono David Banner (no, non sono HULK… ma non fatemi arrabbiare!), amministratore delegato e cofondatore di Wales Interactive, e dal 1995 il mio mestiere è creare videogiochi.

Wales Interactive è uno studio di sviluppo indipendente, vincitore di un premio BAFTA Cymru, che ho fondato nel 2012 con il mio amico e collega Richard Pring, direttore tecnico. Il nostro team è composto da 14 persone e siamo la più grande realtà di sviluppo e publishing del Galles. Abbiamo persino un’esposizione al Cardiff Wales Airport! Abbiamo molta passione per i giochi e il nostro obiettivo è di creare titoli originali, che divertano il mondo e puntino i riflettori del videogioco sul nostro Galles.

Abbiamo cominciato sviluppando app, ma ora abbiamo fatto il salto su console e non vediamo l’ora di pubblicare il nostro primo gioco su PS3, il 19 febbraio.

MasterReboot06MasterReboot01

Il nostro primo titolo PlayStation, Master Reboot, è un’inquietante avventura horror fantascientifica. In un futuro non troppo remoto l’umanità ha creato Soul Cloud, un grande server che immagazzina le anime e i ricordi quando si muore. Soul Cloud è pieno di isole fluttuanti e ogni isola è come una città o un villaggio, come case e grattacieli che ospitano i ricordi dei defunti.

Per immagazzinare l’anima, un membro della famiglia (o anche solo il defunto, prima di morire) deve acquistare un’isola su Soul Cloud, dove il server genera stanze, case o grattacieli che incorporano tutti i ricordi del morto o anche solo dei ricordi selezionati. Il gioco comincia con l’upload su Soul Cloud… ma qualcosa va storto e il protagonista si sveglia su una spiaggia, senza sapere chi sia. Starà a voi esplorare, risolvere enigmi e capire cosa è successo con la sua vita e la sua morte.

MasterReboot08

MasterReboot14MasterReboot02

Con Master Reboot vogliamo suscitare un senso di inquietudine, una sensazione che accompagni il giocatore per tutta l’avventura. Ci sono alcuni livelli in cui si intravedono oggetti o ombre, in cui qualcosa che si vede “con la coda dell’occhio” indica che c’è qualcosa che non quadra.

Sono un sostenitore del minimalismo, quindi abbiamo interpretato il genere dell’horror senza i classici eccessi di sangue e violenza. Credo che non ci sia nulla come Master Reboot: è un gioco che deve veramente essere provato.

MasterReboot13

Abbiamo cercato intenzionalmente di avere un grande impatto estetico, che insieme alla musica rendesse il gioco al tempo stesso bello e inquietante. Volevamo un look che ci distinguesse dalla massa e definisse la nostra identità, e credo proprio che l’obiettivo sia stato centrato.

È molto bello ricevere lodi dalla critica ed è bello che il team venga apprezzato per il tentativo di fare qualcosa di diverso. PC Gamer ha parlato di un “bellissimo indie horror”, RockPaperShotgun di una “boccata d’aria fresca e inquietante”, mentre Kotaku l’ha definito “troppo bello”.

Speriamo che vi troviate d’accordo con la critica, questo mese, quando il gioco uscirà su PlayStation 3. Avete domande? Chiedete pure nei commenti!

MasterReboot09

I commenti sono chiusi.

2 Commenti

  • Non sono un amante dei giochi horror (più che altro perché mi fanno venire un’ansia troppo… attiva XD) ma questo titolo sembra decisamente particolare ed originale, il che è (quasi) sempre un punto a favore. Se dovesse uscire una demo la proverei 🙂

  • Freakishcoyote13

    wow incredibile spero sia bello perchè fino ad oggi di horror non ce ne sono per niente e quelli che sono survival horror sono solo dei schifosi splatter da 4 soldi.
    Vediamo un po di cosa si tratta questo qui su^^