Daylight su PS4

9 0
Daylight su PS4

Ciao ragazzi,
Collin Moore di Zombie Studios ci presenta Daylight, titolo in sviluppo per PlayStation 4.

Daylight

L’E3 è quasi arrivato e Zombie Studios è pronto a spaventare la community PlayStation con Daylight, in arrivo su PlayStation 4 ad inizio 2014.

Un paio di mesi fa, siamo volati al PAX East con una build pre-alpha del nostro ultimo gioco, Daylight. Quando mostri il tuo gioco per la prima volta non puoi mai sapere come reagiranno le persone! Per tutta la durata del weekend ci siamo messi ad osservare i curiosi giocatori che si avvicinavano a Daylight. Dopo un breve tutorial, ci mettevamo in osservazione, ansiosi, per aspettare le loro reazioni. Più e più volte abbiamo visto gente che saltava, urlava, strillava e addirittura, una volta, abbiamo visto un giocatore che si è strappato le cuffie dalla testa, ha fatto due passi indietro e si è girato verso di noi come se avesse visto un fantasma. E’ stato a quel punto che abbiamo capito che avevamo tra le mani qualcosa di speciale. E ora non vediamo l’ora di portare il tutto su PS4!

Daylight è un horror game psicologico generato proceduralmente. Questo vuol dire che ogni volta che premerete start, il mondo di gioco sarà differente: il layout del livello, la location degli oggetti e, cosa ancora più importante, gli incontri che farete. Non ripeterete mai la stessa esperienza due volte. Come sanno tutti i fans degli horror, una volta provato uno spavento per la prima volta, non verrà mai replicato allo stesso modo. Con Daylight volevamo fare esattamente questo: far spaventare i fan ad ogni partita.

Daylight

Coloro che amano i dettagli tecnici, saranno felici di sapere che Daylight è stato creato utilizzando l’Unreal Engine 4. Abbiamo lavorato con Epic e con l’Unreal Engine per anni e quando abbiamo messo finalmente le mani sull’Unreal Engine 4 abbiamo iniziato a tirare fuori nuove idee che si sono trasformate presto in Daylight. Siamo un piccolo studio, è vero, ma l’Unreal Engine 4 ci ha consentito di creare un gioco con grafica e gameplay di prossima generazione, sfruttando a nostro vantaggio il potere di PS4.

Portare Daylight su PS4 è stato qualcosa che abbiamo sempre voluto fare e grazie al PAX East abbiamo ricevuto molta attenzione da parte di fan, stampa e publishers! Era come se avessimo toccato un nervo. Abbiamo iniziato a parlare con Atlus e ora siamo felici di annunciare che pubblicherà Daylight e che ci aiuterà a portare il titolo su PS4 in tutto il mondo all’inizio del 2014.

Guardate il trailer e gli screenshots, andate sul nostro sito, seguiteci su Twitter e Facebook per avere tutte le ultime news.

I commenti sono chiusi.

9 Commenti

  • titolo simile a quello postato piu sotto,tecnicamente non ci siamo,pero il fatto che è procedurale puo renderlo parecchio interessante

  • PROCEDURALE! E’ dai tempi lontani di Pikmin 2 che non mi appassiono ad un gioco procedurale! E qua siamo in un horror! Un vero horror!
    Non ho capito benissimo se sarà un survival horror o un punta&clicca con Move (chissà!), se punta più sull’atmosfera o sullo splatter, non so quasi nulla a forse è meglio così. Se sarà un vero horror, sarà da prendere che se ne vedono troppi pochi in giro! 2014. ma che sia davvero in uscita per l’inizio del 2014!

  • @Tiranytar: oddio, io invece stavo pensando l’esatto contrario, ovvero che la tendenza ultimamente è di sfornare troppi titoli tutti oscuri, dalle atmosfere pesanti e tendenti all’horror. La dimostrazione è anche qui in questo blog, tra giochi come The Last Of Us, Dying Light e compagnia.

  • @Foli, ma come! Di horror ne vedo veramente pochi in giro, attualmente, quindi spero bene che ci sia un incremento sulla PS4 (tanto ormai siamo tutti adulti). C’era un teen horror che sembrava avere buon potenziale, che si sarebbe giocato col Move, ma è un po’ che non lo sento…
    Il fattore ansiogeno è la cosa più importante per me. Non serve il mostrone grosso e cattivo, non basta il bollino 18+.
    Ho visto un po’ di paura vera solo nei vari Dead Space, in pochi Resident Evil (i primi sì che mettevano paura, ma ero piccolino, lo dico avendoli fatti recentemente, così come il primo Silent Hill.

  • Comunque, recentemente ho preso Ni No Kuni e Hyperdimension Victory, che sono ben lontani dall’horror! E attendo trepidante Rayman Legends su PS3 o Vita(l’Origins l’ho platinato in meno di una settimana, sono una macchina da platform!). E devo recuperare Persona 4 (Vita).
    Sto guardano il mio scaffale (60 blu-ray circa, senza contare quelli in prestito…), non ne trovo uno solo che mi abbia fatto davvero paura… a meno che non mi consideri horror Dante’s inferno o Shadow of the Damned, o Castlevania. Ogni tanto mi piacerebbe provare un po’ di sana, vera paura, tensione, atmosfera opprimente. Ecco, Forbidden Siren mi era proprio piaciuto! non sempre, ma ogni tanto ci vuole anche lei! Provato I Am Alive? Caruccio, poca paura se non dovuta alla scarsità di risorse, ma caruccio…

  • Sinceramente,dalla Ps4 mi aspettavo di più…..Questo gioco a mio avviso non sfrutta neanche il 10% delle potenzialità della console…Voglio ricordare che la Ps4 ha 8 giga di ram e se le software house non sanno sfruttarlo a dovere,beh,è meglio che si dedicano ad altre console meno impegnative e meno potenti…..

  • @Tir: eh sì anch’io proprio in questi giorni mi sto chiedendo che fine abbia fatto il potenzialmente innovativo Until Dawn a cui fai riferimento… sono sicuro che all’E3 ci saranno news in merito. Comunque il discorso che faccio io non è da intendere solamente legato alla presenza massiccia o meno di survival horror, quanto piuttosto l’andazzo generale che l’industria dei giochi tripla A sta portando avanti. A me sembra di vedere sempre più fotorealismo, toni drammatici e atmosfere cupe e tese, mentre la fantasia sembra essere ormai quasi limitata solo al mondo indie e del DD. Vorrei un po’ più di varietà in questo senso. E poi mi sembra indubbio che in questi ultimi tempi fenomeni come quello degli zombie stiano dilagando (vedi le modalità “alternative” di COD), non soltanto al cinema…
    PS: I Am Alive l’ho solo provato ma lo trovo un esperimento mancato… poteva uscire molto meglio. Graficamente è un pugno negli occhi con quella nebbiolina da PSOne a nascondere le magagne tecniche e la componente horror mi sembra eccessiva. SOS The Final Escape su PS2 paradossalmente mi ha preso di più.

  • @Axl: non c’è da stupirsi, Zombie non è Naughty Dog! In questa generazione su PSN hanno sviluppato Blacklight e un gioco con la licenza di Saw, ma seppur carini non erano certo qualcosa di eccezionale in termini di qualità grafica. Insomma è chiaro che PS4 deve far di più, il problema è che a ben guardare tutto ‘sto grandissimo balzo in avanti rispetto a PS3 non c’è. Essendo già oggi di fronte a titoli graficamente splendidi (Killzone e Uncharted tanto per dirne due), giocoforza è più difficile stupire la gente come invece è capitato in passato con i passaggi di console precedenti.

  • chiedo scusa FoliPSN per sbaglio ho premuto il tasto di invio segnalazione. scusami