Gamescom 2012 – I mostri e la magia di Soul Sacrifice

1 0
Gamescom 2012 – I mostri e la magia di Soul Sacrifice

E’ passato un bel po’ dal nostro ultimo post su Soul Sacrifice, così con il Gamescom in corso, abbiamo pensato di prenderci un momento per condividere con voi alcuni ulteriori dettagli sul gioco. Nel nostro post di lancio, abbiamo parlato dell’esperienza unita alla realtà e il concetto di sacrificio in Soul Sacrifice, e ora siamo felici di offrirvi un approfondimento sul gioco.

Nel mondo di Soul Sacrifice, i mostri sono ciò che rimane degli umani che sono stati sopraffatti dalle tenebre, utilizzando la magia per assecondare i loro desideri. La missione di uno stregone è sterminare queste creature mostruose. Ora, vi starete chiedendo quale tipo di mostri incontrerete e come sono finiti in questo stato. Oggi, sono qui per introdurre il retroscena di uno di questi mostri – “Grifone” – e raccontarvi la sua storia.

Soul Sacrifice- Griffon

Grifone

Era un nobile. Il suo regno era vasto e viveva nella ricchezza, ottenuta grazie a tasse pesanti imposte ai suoi sudditi. Un giorno, gli fu presentata dal popolo un’offerta, una statua d’oro che rappresentava una figura che era un misto di bestia, uccello e uomo. Il suo cuore fu colpito dalla statua e sentì un’adorazione innaturale per la figura che essa rappresentava. Il potere di quell’amore innaturale era così forte che lo spinse a uccidere la moglie che voleva nascondergli la statua.

Gli anni passarono e la popolazione si ribellò, incapace ormai di sopportare il peso insostenibile delle tasse che venivano imposte dal nobile. Circondarono il castello e lo trovarono nel suo sotterraneo del tesoro. Una volta che lo trovarono, tuttavia, non era più un umano. Il suo amore per l’oro aveva fatto sì che la statua d’oro che lui amava in modo smisurato avesse la meglio sul suo corpo, facendo assumere al nobile le sembianze della statua stessa.

Ora che avete avuto un assaggio della storia di Grifone vediamo che genere di magia avete a disposizione per affrontare lui e gli altri mostri. Piante, pietre e altri materiali recuperati in gioco fungono da offerta. L’offerta viene consumata in cambio della magia che essa emana. Più valore ha l’offerta, più potente è la magia che ne deriva.

Soul Sacrifice- Plant Sword

Pianta spada

Piante come i “germogli dello spadaccino” e i “germogli del maestro di spada” possono essere offerte per scatenare la magia per gli scontri ravvicinati. I germogli crescono robusti, fendendo i nemici con le loro protuberanze. 

L’ascia della statua di Raijin 

“Rasoi di pietratempesta” e “lame di pietratempesta” possono essere offerti per ottenere magia per il combattimento ravvicinato. L’ascia, avvolta dai fulmini, può infliggere danni ingenti. 

Soul Sacrifice- Giant's Bones

Le ossa del gigante

Le “ossa di gigante” possono essere offerte per scatenare la magia per il combattimento ravvicinato. I vostri pugni diventano enormi e potenti, capaci di abbattere chiunque vi si pari davanti.

Rovine di pietra

Le “rovine di pietra” possono essere offerte per scatenare la magia di difesa. Un enorme muro saprà proteggervi dagli attacchi nemici.

Aspettatevi altre novità su Soul Sacrifice. Tornate a farci visita nelle prossime settimane!

 

I commenti sono chiusi.

1 Commento