Servizio Fotografico su PlayStation Move

7 0

Ciao a tutti! Ci parla James Gallagher, Content Producer, SCEE

Gran parte dei commenti che leggo qui e nei forum ufficiali di PlayStation riguardano essenzialmente le dinamiche di gioco, i nuovi titoli o particolari caratteristiche degli stessi. Ma esiste anche un discreto interesse per le procedure di marketing adottate per la promozione dei prodotti PlayStation.

Inizialmente ero un po’ sorpreso, ma più lavoro per SCEE, più mi rendo conto di quanta passione il nostro pubblico di fedelissimi nutra per l’azienda e di come questa venga percepita nel mondo videoludico in generale.

Nell’assistere alla realizzazione del servizio fotografico per la campagna promozionale di PlayStation Move, ho tenuto la cosa ben presente. L’idea era immortalare dei giocatori veri, alle prese per la prima volta con PlayStation Move, e di farlo in un ambiente familiare, come quello di casa, anziché propendere per un’asettica stanza vuota.

PlayStation Move Photo Shoot

In tale occasione, ho avuto il piacere di parlare con Charlotte Panther, responsabile PR di SCEE, e discutere insieme l’ordine del giorno.

“Una delle nostre agenzie ha scoperto questo edificio”, mi ha detto, “ed è davvero la casa di qualcuno. È un ambiente dall’identità molto marcata e in grande sintonia con la filosofia PlayStation”.

“Molti dei modelli del servizio sono stati assunti tramite Facebook. Abbiamo chiesto loro di inviare una foto e di dirci perché amano PlayStation. Abbiamo fatto questa scelta perché non volevamo delle persone che fingessero un interesse per il mondo dei videogiochi. Avere dei veri videogiocatori rende tutto più naturale, e il divertimento è davvero genuino”.

PlayStation Move Photo Shoot

Per i partecipanti, si è trattato senz’altro di tempo ben speso: non solo sono stati tra i primi a provare i nuovi giochi per PlayStation Move, come Sports Champions, TV Superstars e Motion The Fighter (titolo provvisorio), ma si sono anche portati a casa una bella borsa omaggio, contenente una PSPgo e il rarissimo press kit di ModNation Racers.

Tra una sessione e l’altra, ho scambiato due parole con alcuni modelli per raccogliere le prime impressioni sul controller di movimento PlayStation Move.

“PlayStation Move è davvero un grande passo avanti per il modo in cui percepisce la profondità: sa quando ti muovi verso lo schermo e quando ti allontani”, ha detto Fortunate Fapohunda, uno dei fortunati partecipanti. “Sembra tutto logico e coerente: tutti i movimenti, come menare fendenti e pugnalare, funzionano alla perfezione. Credo che un gioco ambientato nell’universo di Star Wars o God of War sarebbe magnifico”.

Teresa Garratty ha aggiunto: “La grafica dei giochi presentati oggi è eccellente e il controller di movimento, in particolare, è davvero preciso. La mia famiglia è numerosa, ci divertiamo spesso insieme con giochi come Buzz!, quindi è facile per me vedere in questa novità un grande successo. Sono un’appassionata di Heavy Rain, e credo che un titolo del genere funzionerebbe molto bene con PlayStation Move: azioni come lavarsi i denti assumerebbero una connotazione ancora più realistica”.

“Io e i miei coinquilini giocavamo spesso a WipEout con un ventilatore puntato dritto in faccia per rendere il tutto ancora più coinvolgente”, mi ha confidato Eliot Mannoia. “Il paragone è bizzarro, ma giocare a Move Party e vedersi sullo schermo dà l’illusione di essere parte del gioco stesso”.

Rimanete sintonizzati su PlayStation Blog durante il periodo dell’E3, perché arriveranno altri dettagli su PlayStation Move e la gamma di titoli che accompagneranno la sua uscita.

I commenti sono chiusi.

7 Commenti