Assassin’s Creed 2: vi presento Ezio

19 0

ezio

Ezio Auditore non è il nome di un calciatore, di un cantante o di un presentatore, bensì, tenetevi forte, è il protagonista del nuovo episodio di Assassin’s Creed, il famoso (e attesissimo) titolo Ubisoft che ci vedeva nei panni di Altair, in una silenziosa e furtiva lotta contro i Templari in Terra Santa ai tempi delle Crociate.

Stavolta Ubisoft Montreal ha deciso di “scomodare” l’Italia del Rinascimento per collocare temporalmente Assassin’s Creed 2, con ambientazioni che promettono di ricostruire al dettaglio i luoghi più famosi di città come Firenze e Venezia.

Una notizia che di certo incuriosisce soprattutto noi Italiani, visto che raramente abbiamo visto videogiochi ambientati nel nostro bel paese, nonostante la ricchezza e la varietà del panorama naturalistico e storico. Sarà davvero intrigante vedere come verranno coinvolti nella storia di questo gioco personaggi come Machiavelli, Lorenzo il Magnifico o Leonardo Da Vinci. Pare, ad esempio, che quest’ultimo sarà per Ezio l’inventore di armi e folli marchingegni segreti, un po’ come “Q” lo era per 007 nei film di James Bond.

Ma l’ambientazione storica non si propone come l’unica novità di questo titolo, la cui uscita è prevista per fine anno. Grosse anche le novità a livello di gameplay e di mission design (che a detta di molti critici rappresentavano il punto debole del primo episodio). Ubisoft infatti promette grande varietà e imprevedibilità nella struttura e nello svolgimento delle missioni, un po’ più in stile GTA, facendo decadere il sistema schematico “brief missione – raccogli info – uccidi” che ha caratterizzato l’avventura di Altair.

Inoltre Ezio potrà contare su un arsenale di armi decisamente più variegato rispetto a quelle del suo “collega” predecessore, oltre ad una gamma di abilità più vasta, come ad esempio la possibilità di nuotare, davvero utile in caso di fuga.

Novità in arrivo anche per la mappa del gioco: a differenza del primo Assassin’s Creed, le ampie zone rurali non saranno semplici punti di raccordo tra una città e l’altra, da attraversare cavalcando a più non posso, ma saranno veri e propri luoghi di azione con missioni appositamente studiate. Una novità non da poco visto che allarga notevolmente il raggio d’azione del nostro eroe.

Insomma Assassin’s Creed 2 promette davvero bene e non vi nascondo che sto aspettando con ansia almeno un primo filmato del gioco. Sono stato un grande fan del primo episodio nonostante i suoi difetti. Ma se davvero Ubisoft, come ha promesso di fare, riuscirà ad intervenire proprio laddove quest’ultimo era carente, allora ci troveremo davvero di fronte ad un titolo con la maiuscola 🙂

I commenti sono chiusi.

19 Commenti


    Loading More Comments

    Inserisci la tua data di nascita.