Heavenly Bodies arriva il 7 dicembre su PS4 e PS5

0 0
Heavenly Bodies arriva il 7 dicembre su PS4 e PS5

Radunate l'equipaggio e preparatevi ad andare in orbita: vi attende una missione celeste

Dopo quasi tre anni di sviluppo, siamo lieti di annunciare che Heavenly Bodies arriverà su PS5 e PS4 alle 06:00 PT del 7 dicembre 2021. Abbiamo lavorato sodo per concretizzare in questo gioco tutte le nostre idee e non vediamo l’ora di condividerle con voi. Il nostro nuovo trailer dell’azione di gioco qui sotto fa intravedere alcuni degli scenari variegati, allettanti e spesso ridicoli in cui vi troverete, sia giocando da soli che con un amico spaziale in cooperativa locale.

Heavenly Bodies arriva il 7 dicembre su PS4 e PS5

La grafica di Heavenly Bodies

In precedenza, abbiamo descritto l’atmosfera del gioco e cosa dovrete fare nello spazio. Per festeggiare la pubblicazione ormai prossima del gioco, volevamo immergerci negli elementi che ci hanno ispirato e in che modo Heavenly Bodies ha assunto il suo aspetto attuale.

Direzione grafica

La grafica del gioco è influenzata dalle illustrazioni tecniche della metà del secolo, dalle immagini d’archivio delle prime esplorazioni spaziali e dagli spaccati che consentono allo spettatore di vedere strutture dettagliate. Più che puntare al realismo, volevamo creare qualcosa di più simile all’interpretazione dello spazio da parte di un artista. Il lavoro dell’architetta e designer sovietica Galina Balashova e dell’illustratore e collaboratore della NASA Russ Arasmith, è stato fondamentale per rendere il nostro linguaggio visivo.

Acquisizione delle qualità illustrative in un contesto in tempo reale

Per riprodurre questa estetica audace, grafica e analogica, abbiamo prima analizzato cosa ci serviva per riprodurre in modo efficace un contesto interattivo in tempo reale. Le caratteristiche principali che volevamo includere erano:

●                contrasto elevato tra luci, mezzitoni e ombre, con poca mescolanza;

●                capacità di replicare tecniche illustrative come hatching e puntinismo;

●                grana relativa alla dimensione degli oggetti nella scena;

●                capacità di controllare la ruvidità di un oggetto;

●                supporto texture per i dettagli dipinti a mano.

I risultati dei nostri esperimenti iniziali sono qui sotto e ci sono sembrati un primo passo nella giusta direzione.

Una volta incapsulate queste proprietà sugli oggetti più piccoli in 3D in tempo reale, eravamo ansiosi di applicarle ad ambienti più grandi e giocabili.

Per introdurre questo stile in Heavenly Bodies ci siamo preoccupati di:

●                dare la priorità allo spazio giocabile e agli oggetti interattivi rispetto a dettagli o elementi superflui;

●                utilizzare del colore per evidenziare gli oggetti essenziali e i diversi tipi di interazione;

●                prediligere la tecnologia analogica e le forme maggiori che comunicano il loro funzionamento.

Nello scenario “Dati” del gioco è possibile vedere l’unione di tutti questi elementi.

Concetti relativi al terminale di comunicazione e al manuale d’uso

Le informazioni necessarie per completare l’attività in corso sono fornite dalla sala di comando tramite il terminale di comunicazione in ogni livello. Queste informazioni arrivano tramite documenti cartacei che poi vengono aggiunti al manuale d’uso del giocatore.

Il manuale d’uso si basa sui manuali e le liste di controllo della NASA forniti agli astronauti per la consultazione rapida in situazioni di emergenza, che nel gioco abbondano. Dare la priorità alla tecnologia analogica rispetto al digitale, al moderno e alla fantascienza è un elemento fondamentale per il gioco. Di seguito sono riportati alcuni concetti iniziali per l’ingombrante terminale di comunicazione, con un esempio dei materiali che distribuiscono “energia” nel livello.

Riferimento ai cimeli

Durante tutto il gioco abbiamo nascosto un mucchio di oggetti speciali da collezione che i giocatori devono trovare e inviare alla sala di controllo per essere messi in bella mostra. Questi oggetti da collezione sono accenni ai grandi risultati della storia spaziale, come lo Sputnik, il primo satellite messo in orbita, e il disco d’oro Voyager Golden Record che porta nel cosmo i suoni del nostro universo, e molto altro ancora, che lasceremo scoprire a voi.

I trofei PSN sono il nostro modo di riconoscere gli sforzi dei nostri coraggiosi cosmonauti, commemorandoli tramite un artefatto fisico che i giocatori dovranno raccogliere e su cui potranno riflettere, creando la loro storia di eventi memorabili. I cimeli vintage dello spazio, tra cui francobolli, scatole di fiammiferi, spille e distintivi, erano fonti di riferimento fondamentali, quindi creare un insieme di oggetti ci è sembrato il modo ideale di rendere omaggio al passato dell’esplorazione spaziale.

Il nostro amore per l’illustrazione spaziale storica penetra ogni angolo di Heavenly Bodies e abbiamo pensato di catturare la magia dell’illustrazione grafica di metà secolo, laddove possibile. Per noi, quest’epoca incarna il romanticismo e l’ottimismo dei viaggi spaziali. Ambientati all’incirca alla fine degli anni ’60 inizio anni ’70, abbiamo adattato eventi e tecnologie degli ultimi decenni per creare scenari in cui vogliamo che i giocatori si cimentino e ci auguriamo che vi piacciano.

Ci vediamo in orbita!

Heavenly Bodies arriva su PS4 e PS5 il 7 dicembre 2021. Potete aggiungerlo alla vostra lista dei desideri qui

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)