Dibattito del Weekend – Quali elementi rendono grande un FPS?

16 0
Dibattito del Weekend – Quali elementi rendono grande un FPS?

Ciao ragazzi,
questa settimana è uscito il nuovo episodio di Call of Duty e approfittiamo dell’arrivo di Ghosts per chiedervi: quali sono gli ingredienti che rendono grande un First Person Shooter?

cod_dibattito

La grandezza e la varietà dell’arsenale a disposizione? Un protagonista carismatico? Storia e azione dal taglio cinematografico? Un comparto multiplayer ricco di modalità divertenti?

A voi la parola e buona domenica!

I commenti sono chiusi.

16 Commenti

  • Intanto il gameplay deve essere equilibrato e divertente da giocare, perché senza questo il gioco diventa ingiocabile, importante anche la varietà di armi e accessori a patì passo di una grafica degna del 2013 (Battlefield, Crysis e ArmA insegnano) e un solido e duraturo comparto multiplayer è fondamentale, se poi è accompagnato da una campagna immersiva come la serie Modern Warfare è il massimo, e per completare il tutto ci vorrebbe una coop capace di entusiasmare i giocatori, dove senti la necessità di parlare con i tuoi compagni di squadra per andare avanti

  • Luciofrenetico

    Secondo me un grande FPS dovrebbe avere:

    – Un protagonista carismatico
    – Storia e azione dal taglio cinematografico (che ormai è quello che fa la differenza dato che molti giochi dello stesso genere sono praticamente uguali)
    – Un ottimo comparto grafico

  • Per rendere un FPS davvero eccelso ci sarebbero tante piccole cose da fare. La prima è che deve essere quanto più realistico possibile. Il mondo che ci circonda deve essere vivo, crudo e reale, i compagni di squadra devono avere movenze da essere umani e avere un IA all’altezza, le armi devono rispondere esattamente come nella realtà (ne più ne meno). Per quanto riguarda il single player deve avere un protagonista che si fa ricordare e non un soldato qualsiasi, con un volto qualsiasi e con un nome qualsiasi…insomma non uno stereotipo da classico film di guerra.

    Per il lato multiplayer la prima cosa è un bilanciamento perfetto (stile Metal Gear Online) dei team. Un cattivo bilanciamento rende il gioco, semplicemente, una ciofeca. Inoltre un alto tasso di competitività (ma qui entra in gioco anche la community) e di difficoltà. Deve essere un gioco difficile, che t’invoglia ad andare avanti per migliorarti, per “essere uno dei pochi”. Deve essere un gioco il cui livello corrisponda alla reale abilità del giocatore, un gioco basato solo ed esclusivamente sulle proprie skills e non sulle armi, sul tempo di gioco, sugli accessori vari equipaggiati, sugli sblocchi, sui perks o, peggio ancora, sui DLC.

  • A parte ovviamente un grande gameplay (appena fatto Killzone 3, giocato tutto col Move: delizioso!), dite?

    La trama! Una vera trama, lunga e duratura!
    E come vorrei che venissero venduti i giochi “separati”:
    Un Call of Duty: modalità Campagna a 40 euro lo comprerei, un Call of Duty: Campagna + Multiplayer a 70 può starsene dove sta (e ci sono pure appassionati della saga che non toccano nemmeno la modalità Campagna…). E questo può valere per un sacco di shooter in commercio. Tutti hanno anche il multi: perché? Anche Assassin’s Creed IV: ma io lo prenderò per la trama, non per il multi. Eppure devo spendere 70 euro anche per pagare chi ha lavorato nel comparto online. Eppure AC II non aveva multiplayer ma andava benone… per me se separaste le versioni ci sarebbero anche più guadagni pergli sviluppatori (sono molto più invogliato a spendere 40 anziché 70 per un gioco che per metà non sfrutterò).

    Tornando agli FPS: non dico che possano tutti arrivare alla qualità narrativa di un Bioshock, ma io vorrei tanto una trama avvincente.

    E sperare di scorporare single player da multiplayer non è proprio possibile? E lo dico da abbonato Plus a vita! Sono proprio l’unico ad essere disinteressato al multi?

  • Beh, tutti comprano gli FPS per via della loro profondità nel saper narrare storie avvincenti, come per Call Of Duty.
    Sarcasmo a parte.
    A fare la differenza tra un FPS e l’altro è sicuramente il titolo ma solo se si chiama Call Of Duty o Battlefield e soprattutto se alla modalità online viene affiancata una modalità storia che molti non giocano, storia che ad ogni capitolo dura sempre meno, una storia che è accompagnata da video uguali a quelli dei titoli precedenti.

  • @G-Unit posso capire ma non condividere il tuo sarcasmo. SI chiedeva cosa consigliamo? Io consiglio una bella trama: quando Bioshock era esclusiva Microsoft, andavo da un mio amico con l’Xbox e rosicavo io. Poi negli anni ho provato Killzone e Resistance. E sì, completavo solo la storia.

    Ti dirò di più: giocando dai tempi del Super Nintendo sono diventato molto bravo nei platform, e non certo negli fps, che allora andavano in voga sui PC. Si dà il caso che io adori anche la cinematografia (ho molti blu-ray, ma non voglio buttarla su una sfida muscolare su chi ha più film degli altri), quindi ho iniziato a cercar la narrazione nei giochi, nel mio caso voglio una bella trama a prescindere dal genere. Vedi Infamous, Tomb Raider, gli Uncharted, i Mass Effect, gli Skyrim, gli Assassin’s Creed, Max Payne 3, gli Yakuza, i Metal Gear. Stando nel campo degli FpS, un esempio è, per non parlare sempre di Bioshock e Bioshock Infinite: The Darkness II, Dead Space, Metro: Last Light, Resident Evil, Duke Nukem Forever, e perfino Matt Hazard, per dirti i primissimi che mi vengono in mente! Nel mio caso, evidentemente raro, chiedo attenzione alla modalità per singolo giocatore. So di essere anacronistico, pazienza.

  • Comunque, irridere Call of Duty a tutti i costi ha poco senso: ho giocato a Black Ops II e ne ho apprezzato molto i bivi narrativi. Ah, e Salazar, l’antagonista, era doppiato dall’immenso Giancarlo Giannini, per cui sì, dovendo giocare ad un FpS, genere che non prediligo, lo faccio principalmente per le sua qualità narrative. Mi spiace che la cosa ti spiaccia, ma che ci posso fare?
    Ecco, posso chiedere il post come questo. curate di più la trama, che sia originale e che duri sempre di più.

    Se parlo di Call of Duty senza irriderlo – pur ammettendo di non amare questa saga – è perché non la considero una cosa stupida. Certamente migliorabile: sono così brevi che mi rifiuto di prenderli, anche perché puntano smaccatamente sull’online.

    Che poi le meccaniche siano ottime, meglio ancora: ma per me il comparto narrativo viene prima di tutto. Per questo mi interrogo su Destiny, perché non so se sarà godibile in singolo. Se lo sarà come lo sono i Borderlands, da me giocati sempre in solitaria, allora lo prenderò. Se vedrò che punterà troppo sull’online e poco sulla trama allora lo salterò senza pensarci troppo.

  • Ti dirò – rabbrividisci pure – che nel genere FpS, dato che non sono molto portato, gioco solo in modalità facile. Perché appunto voglio godermi la trama, vedere dove si andrà. Ma questo solo negli FpS. Rayman Origins l’ho platinato in una settimana, e così Sly Cooper 4, ma non sono andato a vantarmene coi miei amici, anche perché per loro è meno importante essere bravi nei Platform, ma magari negli FpS, e lì io sono una frana, non ho problemi ad ammetterlo. Io chiedo una bella storia in singolo: è davvero esigere troppo?

    Per questo ho aggiunto la proposta di vedere separatamente la Campagna dal multiplayer. Se non cambiano le cose non comprerò mai Cod o Battlefield. Troppo brevi e con tgroppo multiplayer, per me la trama, per quanto possa essere bella, non vale 70 euro. Oppure, sai, potrei prenderli, tenerli due giorni e riportarli (da Gamestop dovrei poterlo fare, sfruttando il “se il gioco non ti piace puoi cambiarlo”. Tanto vale fare così, se un gioco dura 5 ore).

  • (1/2)
    Non sono un amante degli FPS, ma devo dire che alcuni (pochi) mi sono davvero rimasti nel cuore.

    Premetto che credo che un comparto multiplayer ben fatto sia ormai indispensabile per il genere (purtroppo io sono come @Tiranytar e lo salto regolarmente a piè pari), e concordo anche con @VeesX nel dire che ci vuole pure un protagonista carismatico all’altezza, soprattutto non un soldatino dalla personalità di una sedia pieghevole.

    Già ho serie difficoltà ad impersonare un militare (differenza di vedute) e a “eseguire gli ordini”, se poi è pure un tizio qualsiasi proprio non ce la faccio! 😀

    Vorrrei però far notare che se un comparto multi all’altezza è (probabilmente ma non certamente) imprescindibile, anche altri comparti potrebbero davvero fare la differenza.

  • (2/2)
    Ovvio che il gameplay ha la precedenza su tutto (come in qualsiasi gioco), però ad esempio ho cominciato Far Cry 3 (grazie Plus!) e devo dire che la struttura aperta è davvero un enorme valore aggiunto.

    Se poi gli FPS vogliono far gola anche ad un’utenza che, come me, non ama moltissimo il multi e il genere, allora puntare anche sulla campagna in singolo diventa un’altra arma potenzialmente vincente.

    Se i vari COD (e cloni al seguito) oltre a una fanbase adorante, vogliono aprirsi anche ad altri tipi di videogiocatori non hanno molta scelta se non quella di strutturare (finalmente) una campagna degna di tale nome.

  • Lo scrivo qui, perché non sò dove scriverlo, un dubbio sul playstation home.

    Chiedo agli amministratori di questo blog, di aiutarmi con un piccolo problema…ho fatto per due settimane le sfide pshome, ho raggiunto il livello massimo(il 4) però non mi sblocca il castello…ora chiedo, visto che mi è stato notificato che ho raggiunto il livello massimo, ma ancora mi fà accumulare punti…cosa devo fare per avere sto benedetto castello? Bug relativo al mio account? lo daranno a fine stagione?oppure devo fà altri punti (però da quel che ho capito oltre il livello 4, non và) per favore delucidatemi, visto l’impegno profuso per arrivare a prendere le ricompense (le ho prese tutte manca solo il castello)

    Grazie, e buon proseguimento.

  • migliorare il comparto multiplayer equilibrando le armi

  • Storia e azione dal taglio cinematografico e interessante. STOP! Smettetela di menarcela con tutti gli orpelli inutili da bambini pacioccosi (la grafica, il multi, ecc.).
    E SOPRATUTTO UN FINALE DECENTE: non è possibile affrontare 10-20 ore di gioco per poi terminare in maniera insulsa e squallida.
    L’unico gioco che ha un finale decente è HEAVY RAIN e forse gli Uncharted. Tutti gli altri sono da buttare (i finali)!!!

    NB: Gioco agli FPS da quando sono usciti Wolfestein 3d e Doom, e tranne la serie HALF-LIFE, la categoria è andata peggiorando nel tempo.

  • Domanda: Quali sono gli ingredienti che rendono grande un First Person Shooter?

    Risposta: Quelli che lo comprano.

  • Intendi dire che saremo noi acquirenti, con le nostre scelte, a far sì che le case produttrici modifichino il loro approccio al genere e si adeguino alle scelte della maggioranza? Eppure anche le minoranze meritano la loro rappresentanza…

    La domanda è: in minoranza è chi vuole una bella Campagna o chi vuole un immenso multiplayer? Nessuno ha torto o ragione, bisogna trovare il modo di soddisfare entrambi.

    A prescindere dalla longevità, ho adorato the Darkness II, lì la narrativa era davvero perfetta e il gameplay la assecondava alla grande!

    Comunque vedo con piacere di non essere poi l’unico a volere ancora delle belle storie. Senza doverci buttare sul cinema, ogni tanto fa piacere però che un gioco abbia una sceneggiatura decente.
    @Alf72, non generalizziamo! Non ti è piaciuto nemmeno il finale di MGS IV? O di Nier? O di Asura’s Wrath? non ci credo…

  • Ciao Tinytar. Su Darkness II mi trovi perfettamente d’accordo: gran sceneggiatura e ottimo finale.
    Per quanto riguarda MGS IV invece sinceramente sono rimasto MOLTO deluso: dopo 40 ore di gioco nonostante il doppio finale sono rimasto un po’ deluso dal classico CONTINUA.
    Comunque il mio era un discorso generale, che riguarda la stragrande maggioranza dei giochi (NON SOLO FPS) interessanti, che sembrano avere tutti lo stesso difetto: splendidi inizi, sviluppi interessanti, momenti di ripetitività ed infine finali raffazzonati o scontati.
    Poi le eccezzioni ci sono eccome (mi viene in mente COD Black ops2 o lo splendido BIOSHOCK INFINITE o l’altrettanto meraviglioso DISHONORED).