Dettagli pratici di Dead Space – Un gameplay horror ampliato e migliorato

1 0
Dettagli pratici di Dead Space – Un gameplay horror ampliato e migliorato

Il ritorno di Isaac porta con sé nuove sorprese nell'esplorazione, un gameplay a gravità zero migliorato, opzioni di potenziamento ampliate e molto altro.

Per sopravvivere agli orrori che si insidiavano nella Ishimura, Isaac Clarke fu costretto ad affidarsi completamente al suo coraggio e alle sue competenze ingegneristiche. Analogamente, il talentuoso team di Motive dimostra un approccio audace e tecnicamente sorprendente nel remake del capolavoro Dead Space, l’horror sci-fi che vede Clarke in una pericolosa missione a bordo di un’astronave spacciata. Oltre ai miglioramenti alla grafica e alle prestazioni, integra elementi di gameplay leggermente ampliati per consentire al giocatore di immergersi maggiormente nell’incubo dell’astronave.

Nonostante avessi esplorato a fondo i corridoi della Ishimura con il titolo originale, la mia recente prova del remake dal Capitolo 1 al Capitolo 3 (quando Isaac tenta di riattivare il sistema di tram e di riparare i motori dell’astronave) è stata piena di scoperte inaspettate. Sorprese nel gameplay riconfigurate, scelte difficili, nuove zone. Diamoci dentro. 

Nuove funzioni di gameplay

Isaac è interamente doppiato: Questa volta Isaac parla. Ad esempio, grida il nome dei suoi compagni quando sono in pericolo o illustra i suoi piani per riparare la centrifuga e le linee del carburante della Ishimura. Sentire che il personaggio svolge un ruolo attivo nella missione della squadra rende l’esperienza più autentica e cinematografica.

Immersività interconnessa: Quando Isaac sale a bordo del tram di Ishimura per spostarsi rapidamente tra varie destinazioni, ad esempio le zone della Stiva Cargo o del Ponte Medico, non ci sono sequenze di caricamento. Ciò fa tutto parte dell’obiettivo di Motive di creare un’ambientazione immersiva e interconnessa.

Libertà a gravità zero: Nel Dead Space originale, le sezioni a gravità zero consentono a Isaac di saltare tra una piattaforma e l’altra grazie a degli speciali stivali. Nel remake c’è la possibilità di fluttuare a 360° per passeggiare nel vuoto in piena libertà. Inoltre, ora Isaac è dotato di una propulsione che si rivela utilissima per schivare i Necromorfi che emergono dallo spazio.

Momenti nuovi e intensi: Nel Capitolo 2, Isaac deve ottenere un’autorizzazione di sicurezza superiore dall’armatura del capitano morto. Il cadavere del capitano viene attaccato da un Infector, che lo trasforma in un Necromorfo. Nella sequenza del 2008, il giocatore assiste alla trasformazione in totale sicurezza dietro a una parete di vetro. Nel remake, Isaac vede la trasformazione da distanza ravvicinata, scena che riporta alla mente la drammatica trasformazione in tempo reale del Necromorfo all’inizio di Dead Space 2.

Interruttori: Le nuove cassette di derivazione richiedono a Isaac di reindirizzare l’energia tra le diverse funzioni della Ishimura. In uno degli ambienti, ho dovuto reindirizzare l’energia a una stazione di rifornimento; per farlo, ho potuto scegliere se tagliare la luce o la fornitura di ossigeno. Situazioni come quella appena descritta consentono ai giocatori di scegliere il male minore. Io ho preferito il buio al rischio di soffocamento.

Momenti ancora più emozionanti: I brillanti effetti di luce e grafici rendono i momenti drammatici ancora più incredibili. Nel corso del Capitolo 3, Isaac fa ripartire la centrifuga di Ishimura. Quando l’enorme macchinario si riattiva, sullo schermo irrompe una combinazione di effetti travolgenti: il rombo prodotto dalle parti gigantesche della macchina e le scintille del metallo che si frantuma, uniti alle ombre dei bracci meccanici che si stagliano sulle luci arancioni dell’energia ausiliaria. Una vera gioia per i sensi e un tuffo in un’esperienza ancora più profonda. 

Incentivazione dell’esplorazione: Nella Ishimura sono state aggiunte porte chiuse e contenitori di bottino a cui Isaac può accedere dopo aver ottenuto un’autorizzazione di sicurezza superiore. Ciò incentiva il giocatore a tornare nelle zone già completate per scovare risorse nascoste e materiali per il potenziamento. Una delle porte chiuse contiene addirittura una nuova missione secondaria che rivela qualche informazione in più su Nicole, la collega scomparsa di Isaac. 

Intensity Director: Ma non abbassate la guardia solo perché conoscete già il territorio. Motive tiene i giocatori con il fiato sospeso grazie all’Intensity Director, che aumenta la suspense con rumori inquietanti come il cigolio delle ventole, con sorprese come le tubazioni che esplodono all’improvviso e, ovviamente, con attacchi a sorpresa dei Necromorfi.

Percorsi di potenziamento delle armi ampliati: Che senso ha cercare risorse aggiuntive se non c’è modo di investirle? I nuovi oggetti di potenziamento delle armi possono essere aggiunti ad armi come la Lama al Plasma, il Fucile a Impulsi e a molte altre per ampliare i percorsi di potenziamento. Non è ancora chiaro se questa novità aggiunga meccaniche alle armi, o semplicemente potenziamenti extra a danni, velocità di ricarica, capacità delle munizioni, eccetera.

Funzioni conosciute, ma ampliate

Grafica migliorata: All’intera esperienza è stato applicato un ricco strato di pulizia grafica. L’atmosfera è stata migliorata con particelle di polvere fluttuanti, con una tetra nebbia sospesa sopra il pavimento, con il sangue che gocciola e con un’illuminazione scarna e fredda. 

Piccoli dettagli che migliorano la narrazione: Isaac non raccoglie la sua Lama al Plasma ma la costruisce su un piano di lavoro utilizzando parti composite, dettaglio che sottolinea la sua formazione da ingegnere. Allo stesso modo, quando Isaac raccoglie il Modulo di Stasi, prima raccoglie l’arto mozzato a cui il dispositivo è attaccato. Ciò suggerisce che il precedente proprietario è stato probabilmente smembrato da una porta malfunzionante. Questi piccoli dettagli di narrazione mi hanno conquistato.

Test del gameplay: I combattimenti offrono un senso di familiarità appagante, ma maggiore fluidità. Passare dalla modalità di mira verticale a quella orizzontale della Lama al Plasma durante il fuoco contro gli arti di un Necromorfo è un’azione rapida e fluida.

Strategia di Stasi: Affrontare più nemici utilizzando la funzione slo-mo è sempre fantastico. In uno dei combattimenti, ho utilizzato la Stasi per congelare un nemico vicino a una bombola, poi ho aspettato che si avvicinasse un altro nemico e infine ho sparato alla bombola per far saltare entrambi i mostri.

Fatti strada con i potenziamenti: Il Banco da lavoro rimane il modo più divertente di personalizzare Isaac utilizzando i nodi nascosti in giro per la Ishimura affinché il personaggio si adatti al tuo stile di gioco. Questa volta ho investito in potenziamenti dell’armatura che aumentassero l’area di effetto del mio Modulo di Stasi per colpire più nemici contemporaneamente. È anche possibile potenziare i danni dell’arma, la capacità delle munizioni e la velocità di ricarica.

Interfaccia “in-universe”: Nel 2008, l’interfaccia proiettata di Dead Space era incredibilmente all’avanguardia, e rimane tuttora futuristica. Richiamare il menu proiettato di Isaac in tempo reale offre lo stesso senso di immersione e immediatezza. Inoltre, il testo e le icone del menu in 4K sono ancora più nitidi e leggibili.

L’importanza delle risorse: Conosco a fondo Dead Space del 2008 e ammetto che durante la partita ho fatto un po’ lo spavaldo. All’inizio ho venduto alcune munizioni per ottenere crediti e fare spazio nell’inventario. Ne ho pagato le conseguenze nel Capitolo 2, quando sono rimasto senza munizioni in uno scontro serrato nell’obitorio, dove ho affrontato un Infector che generava Necromorfi. Questa sequenza mi ha costretto a usare con attenzione la Stasi e il combattimento in mischia per sopravvivere. Alla fine, sono sopravvissuto usando la Stasi per rallentare l’effetto di generazione dell’Infector e calpestando la minaccia prima che sfuggisse di mano. Durante il resto della partita ho rivalutato l’idea di conservare le munizioni. 

Dettagli cruenti: Ogni colpo delle armi di Isaac strappa carne, muscoli e in alcuni casi spezza le ossa. L’elevato livello di dettaglio dei danni garantisce non solo un effetto grafico inquietante, ma anche un effetto preciso a seconda della distanza del giocatore da un Necromorfo, che può essere smembrato o abbattuto.

La vostra missione di sopravvivenza a bordo della Ishimura inizia con il lancio di Dead Space, che avverrà il 27 gennaio 2023 su PS5.

I commenti sono chiusi.

1 Commento


    Loading More Comments

    Inserisci la tua data di nascita.