Gotham Knights: quattro esperienze di gioco in una

1 0
Gotham Knights: quattro esperienze di gioco in una

Quattro nuovi eroi fanno la loro apparizione per proteggere Gotham, ma quale ascenderà al cavalierato?

“Come sarebbe Gotham senza Batman?” 

È una domanda che appare quasi sacrilega, ma una alla quale Gotham Knights risponde con entusiasmo nel dettaglio: lo sviluppatore WB Games Montréal esplora ciò che accade a una città privata del suo iconico protettore.

Come mostrato nella prima anteprima quando il gioco è stato annunciato, invece di vestire i panni del cruciato incappucciato, Gotham Knights vi mette in quelli di spandex dei protégé di Batman in modalità giocatore singolo o cooperativa online da due giocatori. Giocate come Batgirl, Nightwing, Robin o Cappuccio Rosso mentre si riuniscono per piangere il loro mentore e tenere la città al sicuro. Uno diventerà il Difensore di Gotham alla fine del gioco, ma spetta a voi decidere quale dei personaggi mentre vivete il loro viaggio di lutto, dovere e… sollevamento pesi. In The Belfry si fa un sacco di allenamento fisico.

Nightwing è decisamente un fan della palestra. Harley Quinn non viene soprannominata “Nightbutt” per niente.

Dopo aver fatto visita allo studio di WB Games Montréal per due ore di gioco hands-on, è giusto dire che questa decisione non sarà facile. L’anteprima hands-on ha mostrato alcune aree del gioco in momenti diversi della storia. Per prima cosa, abbiamo dato uno sguardo all’inizio del viaggio dei nostri giustizieri mentre sono scossi dalla perdita di Batman e iniziano a lavorare alla misteriosa opera che si è lasciato dietro e poi abbiamo fatto un salto di qualche ora per l’inizio della storia da nemica di Harley Quinn (e poi di nuovo per la sua battaglia contro il boss), offrendo uno sguardo migliore ai poteri branditi da questi supereroi.

Potete passare da uno all’altro dei quattro personaggi giocabili con un salto veloce a The Belfry, cioè il quartier generale dei Gotham Knights, e mentre hanno tutti in comuni lo stesso schema di comandi di base quando si tratta di combattimento melee o a distanza, Gotham Knights fa un lavoro invidiabile di donare a ciascun eroe una personalità distinta e abilità uniche.

Batgirl è una hacker specializzata nel combattimento uno a uno, con un approccio fluido al movimento e a disarmare i nemici non dissimile al classico Batman. Armata di abilità tecnologiche come sovraccaricare le armi degli avversari per danni bioelettrici o utilizzare la modalità AR per hackerare i dispositivi nelle vicinanze, il suo combattimento sembra potente e preciso, una conferma dell’allenamento di Bruce Wayne che ha raffinato in uno stile proprio.

Nightwing può essere un personaggio di supporto con le sue abilità che rafforzano gli alleati, ma eccelle anche in mosse acrobatiche e nel passare da un nemico all’altro in battaglia. Giocare nei panni di Nightwing è un’esperienza più frenetica. È al suo meglio quando mette a tappeto grandi gruppi di nemici con movimenti fulminei, colpendoli prima che possano contraccambiare, oltre che il già menzionato potere Nest che dona un bonus difesa e guarigione a personaggi amichevoli per un lavoro di squadra più forte.

Poi c’è il giovane Robin, un maestro della segretezza, che utilizza attacchi a sorpresa e attacca dall’alto, mentre a completare il quartetto c’è Cappuccio Rosso, un pistolero aggressivo che elargisce giustizia in una pioggia di proiettili.

Cappuccio Rosso domina le pistole gemelle, ma non si fa problemi a mettere a segno un possente colpo con i pugni nel combattimento ravvicinato. Sia le sue abilità a distanza che melee sono aumentate da poteri spettrali e ultraterreni grazie alla sua esperienza di essere ritornato dall’oltretomba.

Queste differenze sono rese ancora più spettacolari grazie all’approccio dei Gotham Knights a Momentum, una meccanica di combattimento dove riempite una barra con schivate perfette per rilasciare mosse speciali che sfruttano lo stile personale di ciascun eroe. Potete anche riempire la barra Momentum con attacchi a tempo, una pressione precisa del pulsante quadrato quando state per mettere a segno un attacco che lo rende ancora più potente. È un battito soddisfacente, ritmico nel combattimento che rende combattere simile a danzare: il flusso viene interrotto solo se il vostro personaggio prende un pugno vagante in faccia. Ovviamente.

Nightwing, ad esempio, compie un balzo acrobatico che lo fa rimbalzare sulle teste dei nemici, mentre Batgirl rilascia feroci batarang: ogni mossa sembra naturale al personaggio di cui vestite i panni. Alberi abilità che si dividono facilitano un livello di personalizzazione che fa sembrare ogni personaggio fatto apposta per il vostro stile personale, con ogni personaggio che possiede tre diversi alberi delle abilità in cui si possono scegliere poteri da potenziare grazie agli AP raccolti completando le missioni.

Ogni Knight può usare poteri elementali per danni extra, come il Bioelectrical Elemental Effect di Batgirl che dà la scossa ai nemici quando le loro armi sono sovraccaricate.

Per Batgirl queste sono Justice, Grit e Oracle, rispettivamente che rispecchiano il combattimento, l’energia e le abilità da hacker, mentre Cappuccio Rosso ha Marksman, Brawler e Vengeance per le abilità da pistolero, melee e danni. Ogni Knight ha anche un albero di cavalierato personalizzato dove spendere gli AP che incoraggia la loro progressione nell’occupare la posizione attualmente vuota del defunto Batman, pieno di potenti abilità speciali: come il metodo di traversata attraverso Gotham di ogni Knight (pensate al Flying Trapeze di Nightwing o alle Spectral Platforms di Cappuccio Rosso). Tutto ciò funziona incredibilmente bene nel mantenere un senso di individualità che è importante nella modalità cooperativa a due giocatori quando entrambi i giocatori scelgono lo stesso membro della Bat Family.

Questi personaggi non differiscono solo negli alberi abilità. Il direttore cinematico di WB Games Montréal, Wilson Mui, ha rivelato che gli elementi cinematici di Gotham Knights sono stati progettati con i singoli protagonisti in mente: spesso sono state doppiate, è stato usato il motion capture e scelta la colonna sonora per quattro versioni completamente diverse delle reazioni dei Knights al mondo che li circonda in modo da catturare nel momento la vera personalità di ogni personaggio.

Essenzialmente avete quattro esperienze diverse in una, con la possibilità di cambiare personaggio ogni notte che andate a vigilare in città o di utilizzare sempre lo stesso per vedere la loro storia nella sua interezza. Insieme alle collezioni di costumi che rendono l’aspetto del supereroe costantemente personalizzabile mentre proseguite nella storia, con varie parti di ogni tuta che possono essere cambiate quando volete, avrete scelte a volontà per rendere il gioco come piace a voi.

Giocare nei panni di Robin mentre interagite con i nemici del gioco rivela quanto sia un supereroe novello. Si può vedere nel suo primo difficile incontro con la dottoressa Quinn, a differenza delle sue controparti con più esperienza che hanno un rapporto personale.

Alla fine i quattro protagonisti hanno un obiettivo comune: proteggere Gotham sconfiggendo criminali opportunistici e ricongiungendo i pezzi di eventi più grandi. Attraversate i cinque distretti di una Gotham a mondo aperto attaccati a un rampino o a bordo della Batcycle (che, di importanza fondamentale, viene con un pulsante apposito per le impennate) mentre cercate indizi sulla Rogue’s Gallery di nemici.

Ovviamente, il nemico forse più conosciuto di tutti questi è Harley Quinn, la cui caratterizzazione è stata adattata dalla fantasia di ragazza eccentrica ed esagitata a cui ci siamo abituati nei media contemporanei a una psichiatra più matura, in qualche modo persino più caotica, una che può prosperare in una città ora priva della protezione di Batman. Harley può spiegare le ali in quanto essere indipendente, il che può portare solo a una cosa: Gotham sta per diventare molto più complicata. Per nostra fortuna, i Knights la accompagneranno in questo viaggio.

Mr. Freeze, Clay Face e Harley Quinn fanno tutti la loro apparizione in Gotham Knights, alle prese con come esistere e interagire in una Gotham senza Batman.

I supercattivi si trovano investigando mentre si vigila per le strade notturne della città, catturando criminali minori in cerca di indizi e informazioni che portano al luogo dove stanno mettendo in atto i loro piani malvagi. Tuttavia, conosciamo già la posizione di Harley grazie a precedenti avventure contro il crimine: il penitenziario Blackgate. Qui è dove la incontriamo per la prima volta nell’anteprima hands-on, circondata da prigionieri riottosi, mura fiammeggianti e decisamente troppi palloncini per qualcuno che dovrebbe stare seduto in silenzio e riflettere su ciò che ha fatto.

A quanto pare, Gotham senza Batman potrebbe sembrare strana, ma la realtà è un’entusiasmante deviazione dalle storie che abbiamo già sentito. È un approccio strano alla leggenda DC, fresco e familiare allo stesso tempo, ma una nuova era di protagonisti significa un intero nuovo mondo di possibilità da esplorare.

Gotham Knights esce su PlayStation 5 il 21 ottobre 2022.

I commenti sono chiusi.

1 Commento


    Loading More Comments

    Inserisci la tua data di nascita.