Hands-on di quattro titoli per PlayStation VR2

3 0
Hands-on di quattro titoli per PlayStation VR2

Abbiamo avuto la possibilità di mettere le mani sui controller PS VR2 Sense e giocare a titoli coinvolgenti ambientati nei mondi di Resident Evil, The Walking Dead, Star Wars e Horizon.

Abbiamo inaugurato il 2022 mostrando il design di PlayStation VR2, completo dell’elegante visore e gli innovativi controller PS VR2 Sense. Successivamente, abbiamo condiviso ulteriori dettagli sull’esperienza utente di PS VR2, come la pratica vista trasparente e l’area di gioco personalizzabile. 

Il design elegante e le nuove funzionalità sono davvero interessanti ma, quando si tratta di realtà virtuale, bisogna giocare in prima persona per credere. Per questo motivo il nostro team PlayStation non vedeva l’ora di mettere le mani sui titoli per PS VR2 in arrivo! Continua a leggere per scoprire le nostre esperienze di gioco con titoli di Guerrilla, Capcom, Skydance Interactive e ILMxLab.

Horizon Call of the Mountain

Mi ricordo bene la sensazione di stupore che ho provato durante la mia prima partita a Horizon Zero Dawn, quando Aloy sale per la prima volta su un Collolungo e scopre non solo una nuova parte della mappa ma anche un panorama sconfinato e maestoso. Questo senso di imponenza ha assunto un nuovo significato la prima volta che ho piegato il collo per guardare in su verso un Collolungo che torreggiava su di me mentre passava sul mio sentiero in Horizon Call of the Mountain. Sin dal momento in cui ho indossato il visore PlayStation VR2 e mi sono immersa in quelle terre che mi sembravano così familiari, ho compreso di non aver mai completamente sperimentato la grande bellezza e i pericoli crescenti che offrono le ambientazioni di Horizon.

Nella demo hands-on in prima persona ho vestito i panni di Ryas, un soldato Carja delle ombre fatto prigioniero e caduto in disgrazia che presto si ritroverà nelle terre selvagge e dovrà cavarsela da solo. Incontrare macchine in scala realistica attraverso i suoi occhi è stata un’emozione costante. Non ti rendi conto di quanto sia grande un Celermorso finché non attacca la tua canoa! Il feedback aptico dei controller PS VR2 Sense ha reso verosimile il peso di ogni macchina in movimento, fino a togliermi il fiato quando una mandria di Cervaviti mi è passata accanto correndo. 

Tutto ha avuto senso quando ho iniziato ad arrampicarmi sui pendii e ho messo le mani su arco e frecce. Tirare con l’arco e scoccare frecce durante un combattimento con una Vedetta mi ha fatto sentire quel senso di potere che tanto amo della serie Horizon. Grazie ai controller PS VR2 Sense, i movimenti delle mani e la mira sono davvero precisi e realistici, dal posizionamento di precisione delle mani mentre mi arrampicavo su una torre di accampamento alla tensione dell’arco quando scagliavo una freccia. Non c’è discontinuità nel mondo di gioco, con la barra della salute che appare come una decorazione sul guanto destro piuttosto che nell’HUD. Horizon Call of the Mountain mi ha coinvolto fino a farmi battere il cuore e farmi desiderare ardentemente di tornare a giocare quanto prima.

– Kristen Zitani

Resident Evil Village

Capcom invited me back to Castle Dimitrescu for an even more immersive survival horror experience with a bespoke PlayStation VR2 hands-on demo. The gothic world of Resident Evil Village pops thanks to the OLED, 4K PS VR2 displays, accentuating the details of carved gargoyles and ornately painted vases. Before Village, I spent lots of time in RE7’s intense PS VR mode, and playing this sequel in PS VR2 feels like a natural evolution of that experience. The dev wizards at Capcom appear to have cracked the code thanks to PS VR2’s high refresh rate and vivid visuals, as I felt comfortably immersed within the eerie castle walls.

Capcom mi ha invitato a tornare al castello Dimitrescu per un’esperienza horror di sopravvivenza ancora più coinvolgente con la demo hands-on personalizzata per PlayStation VR2. Il mondo gotico di Resident Evil Village è al suo massimo splendore grazie ai display OLED 4K di PS VR2, che accentuano i dettagli dei gargoyle scolpiti e dei vasi ornamentali dipinti. Prima di Village, ho trascorso molto tempo nell’intensa modalità PS VR di RE7, e giocare a questo sequel su PS VR2 è l’evoluzione naturale di quell’esperienza. I geni dello sviluppo di Capcom sembrano aver risolto il problema grazie all’elevata frequenza di aggiornamento e alla grafica vivida di PS VR2 e mi sono sentito tranquillamente immerso nelle inquietanti mura del castello.

Il gameplay in prima persona di Village era già emozionante su PS5, ma PS VR2 offre un’esperienza ancora più coinvolgente. Ho avuto il piacere di scoprire che il mio coltello di fiducia, spesso l’ultima spiaggia in caso di problemi, può colpire i nemici da lontano. L’uso contemporaneo della pistola e del coltello aumenta inoltre la sensazione di essere un eroico sopravvissuto e non vedo l’ora di poter armeggiare con altre soluzioni akimbo.

In un secondo momento della demo, le figlie della famigerata Lady Dimitrescu ti attaccano e rapiscono. L’aptica all’interno del visore PS VR2 vibra lievemente, simulando l’esperienza di essere trascinati nelle stanze della madre. La natura coinvolgente di PS VR2 rende la statura di Lady Dimitrescu ancora più imponente. Se essere inseguiti da lei era spaventoso in passato, con PS VR2 sarà ancora più sconvolgente, e non vedo l’ora di provarlo!

– Tim Turi

The Walking Dead: Saints & Sinners – Chapter 2: Retribution

I personaggi dell’universo di The Walking Dead se la cavano grazie alla loro intraprendenza e ai riflessi rapidi. Ho avuto il piacere di scoprire che le stesse abilità sono state premiate giocando al sequel di Skydance Interactive in arrivo per PS VR2. Lo sparatutto survival in prima persona mi ha trasportato nel suo pericoloso mondo e mi sono ritrovato ad ancorare digitalmente pistole, armi da mischia e uno zaino alle diverse parti del mio corpo all’interno del gioco. Toccarmi la spalla sinistra per togliermi lo zaino e cercare i kit medici in tempo reale mentre i camminatori avanzano è stata un’esperienza al cardiopalma.

I combattimenti con i camminatori sono deliberati e ricchi di tensione. Sono rimasto colpito dall’accurato monitoraggio dei controller PS VR2 Sense mentre brandivo un’ascia antincendio, cercando di trovare l’impugnatura migliore per eseguire un colpo alla testa di un camminatore. Anche la precisione è un fattore importante nei combattimenti. Ho incontrato camminatori che indossavano parti di armatura, dove era necessaria una precisione chirurgica con una katana per colpire i punti vulnerabili. 

L’ampio arsenale è altrettanto divertente da provare, tra cui revolver, mitragliette, fucili d’assalto, fucili da caccia, archi e altro ancora. L’attenzione di Skydance ai dettagli e alla libertà di espressione dei giocatori ha trasformato quelle meccaniche di gioco di routine come il caricamento: quando ho richiuso la doppietta con un unico rapido gesto mi sono sentito come un eroe di un film d’azione. A dover gestire in tempo reale l’arsenale e le orde di camminatori in arrivo ti senti un vero duro e questo aspetto mi ha invogliato ancora di più a immergermi nell’avventura di sopravvivenza completa.

– Tim Turi

Star Wars: Tales from the Galaxy’s Edge – Enhanced Edition

Dopo quasi 40 anni di gioco, è facile che mi senta un po’ troppo sicuro di me in un scontro a fuoco virtuale. Grazie a decenni di memoria muscolare, prendere l’arma giusta è un gioco da ragazzi in qualsiasi avventura. Eppure quando mi sono immerso nel mio primo incontro con la Banda della Morte Guavian su Batuu, con il visore PS VR2 saldamente fissato, mi sono ritrovato letteralmente a dover cercare di prendere l’arma giusta, confuso e agitato mentre perlustravo in tutte le tasche, i borselli, i cinturini e le fondine, mentre l’audio coinvolgente e l’aptica mi trascinavano ancora di più nell’esperienza.

È stata un’esperienza incredibile! Quel senso di “Oh cavolo, sono circondato!” è completamente diverso quando è il tuo corpo reale che deve coordinare i movimenti e la gestione dell’inventario. Tutto ciò mi ha lanciato in una meravigliosa corsa alla ricerca di un riparo, mentre perlustravo i resti dei blaster dei nemici sconfitti spingendomi oltre la banda alla ricerca del mio carico smarrito. Inoltre, momenti come la ricarica manuale dei blaster e l’uso della precisione dei controller PS VR2 Sense per manipolare i piccoli tasti sui miei polsi sono stati intuitivi e soddisfacenti. Come per qualsiasi nuovo controller o esperienza, all’inizio c’è molto da apprendere. Tuttavia, è diventato presto del tutto naturale e mi ha lasciato entusiasta all’idea di scoprire dove questi racconti mi porteranno.

Questa prima missione a Batuu è solo uno dei tanti scenari, in quanto il gioco si estende su diverse epoche e discipline. In questa avventura ero un droide addetto alle riparazioni alla ricerca di un carico, mentre in altre storie il giocatore può indossare i panni di un Jedi o persino di IG-88. In alcuni racconti incontri personaggi leggendari come R2D2, C-3PO e Yoda (doppiati rispettivamente da Anthony Daniels e Frank Oz nella versione inglese), mentre la taverna e i personaggi contribuiscono a consolidare l’esperienza nel parco Star Wars: Galaxy’s Edge reale a Disneyland. Questa sì che è realtà virtuale!

– Brett Elston

Immergetevi qui sotto in una galleria di immagini prese da questa raccolta di giochi PlayStation VR2:

Horizon Call of the Mountain

Resident Evil Village

The Walking Dead: Saints & Sinners – Chapter 2: Retribution

Star Wars: Tales from the Galaxy’s Edge – Enhanced Edition

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

3 Commenti


    Loading More Comments

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)

    Inserisci la tua data di nascita.