Sopravvivono solo i più forti: in che modo le abilità di Amicia e Hugo cambieranno in A Plague Tale: Requiem

0 0
Sopravvivono solo i più forti: in che modo le abilità di Amicia e Hugo cambieranno in A Plague Tale: Requiem

Scoprite in che modo gli eventi del primo gioco hanno influenzato i due personaggi e come si è sviluppato il loro gameplay nel sequel in arrivo il 18 ottobre.

Salve a tutti! Sono Kevin Choteau, Game Director di Asobo, e sono emozionatissimo per tutto il lavoro che si cela dietro all’uscita di A Plague Tale: Requiem! Il gioco uscirà su PlayStation 5 il 18 ottobre, a tre anni di distanza dal prequel Innocence. È trascorso diverso tempo e questo vale anche per i nostri due eroi, Amicia e Hugo, che rincontreremo in Requiem sei mesi dopo averli salutati in Innocence. Sono entrambi ragazzi soggetti a un’evoluzione costante, perciò aspettatevi di vederli cambiati! Ciò cambierà anche il modo in cui giocherete con loro… Ma vediamo di cosa si tratta nello specifico.

La fine di Innocence

Hugo e Amicia si sono dovuti evolvere notevolmente e soprattutto rapidamente per affrontare le sfide che la vita ha messo loro di fronte. Fratello e sorella devono confrontarsi con l’estrema crudeltà della loro epoca, e vivere eventi e atrocità molto più grandi di loro. Pertanto, le loro personalità e abilità si evolvono di conseguenza. Amicia impara a combattere e a uccidere, mentre Hugo impara a sfruttare il suo potere. L’evoluzione non riguarda solamente le abilità fisiche, ma anche la capacità di affrontare la moralità delle loro azioni e i traumi che questa violenza può causare. 

In seguito agli eventi di Innocence, Amicia è più resistente in combattimento. Ciò viene evidenziato dal suo nuovo set di armi; non troviamo solamente una versione migliorata della fionda che usava in Innocence, ma anche una balestra, una vera e propria arma da guerra.

All’inizio di Innocence Hugo non era che un semplice spettatore alla scoperta del mondo e in totale ammirazione di qualsiasi cosa. Tuttavia, non appena si accorge del pericolo, il personaggio diventa attivo; alla fine di Innocence, Hugo comincia a sfruttare un potere straordinario, caratteristica che ritroverete anche in Requiem.

I nostri due eroi sono quindi più maturi e pronti a entrare in azione. Ma è comunque pretendere troppo da due ragazzini, e accettare questa situazione permette all’oscurità di farsi spazio nei due protagonisti. Ciò avrà un’influenza sull’uso delle abilità da parte dei ragazzi: per sopravvivere, i due eroi dovranno pesare bene ogni azione e lasciare spazio alla giusta quantità di oscurità.

Abilità di Amicia 

Per Amicia, una delle maggiori sfide sarà imparare a controllarsi. I suoi traumi torneranno in superficie e la ragazza dovrà capire fin dove potrà spingersi per salvare il fratello. Dovrà anche imparare a usare la forza e ad accettare l’idea di uccidere, un conflitto interiore che potrebbe spingerla ad abituarsi alla violenza. In Requiem, Amicia è costretta a mettere costantemente in discussione i limiti del proprio istinto di sopravvivenza e di protezione. La ragazza ha superato la fase dell’esitazione, ma rischia a ogni passo di affondare completamente nella violenza.

Questo conflitto interiore è inserito in un contesto dove le minacce sono sempre peggiori. In Innocence, gli avversari erano l’Inquisizione e i soldati inglesi, nemici dalla grande organizzazione. In Requiem, Amicia e Hugo dovranno affrontare mercenari e contrabbandieri, ben più violenti e imprevedibili. Il nostro team ha lavorato duramente per realizzare l’intelligenza di questi nemici e creare reazioni diverse per ogni situazione. Il loro potenziale di adattamento alle mosse di Amicia sarà una grande sfida per tutti i giocatori!

Amicia dovrà tenere a bada il rischio che la situazione peggiori, e ciò sarà possibile grazie alla grande libertà concessa ai giocatori per affrontare le situazioni e risolverle. Il set di strumenti che potrà utilizzare sarà sempre più ampio: nuove ricette alchemiche, una fionda migliorata e una balestra. Ma soprattutto, verrà introdotta una nuovissima dinamica spaziale.

Amicia dovrà fare affidamento sulle risorse specifiche dell’ambiente, che diventeranno un suo punto di forza. Il personaggio svilupperà delle tattiche da guerriglia per sorprendere e infastidire gli avversari usando le risorse dell’ambiente a proprio vantaggio, ad esempio il catrame per rallentare i nemici oppure l’erba incendiaria. In termini di gameplay, ciò significa che ci saranno più scontri aperti rispetto a Innocence, in modo da sfruttare gli ambienti più vasti introdotti in questo capitolo. Il pericolo sarà quindi affrontabile in più modi e in un contesto dove è consentita grande esplorazione. Potrete anche fare affidamento su una strategia composta da alchimia, furtività e azione, oppure usare un pugnale nel combattimento ravvicinato in caso d’emergenza! Se ben eseguito, questo tipo di approccio consente di evitare il peggioramento di una situazione e promuove l’evoluzione di Amicia e Hugo, che diventano meno vulnerabili e più sicuri nel combattimento frontale contro i nemici.

Abilità di Hugo 

Il potere soprannaturale di Hugo rappresenta perfettamente la dualità tra le anime dei due bambini e l’enorme responsabilità di cui fratello e sorella si fanno carico. Un aspetto fondamentale del gioco è la dimensione “vertiginosa” costituita dai ratti: una forza mastodontica e inarrestabile, spaventosa ma che dev’essere affrontata in nome della sopravvivenza.

Tutto ciò è reso ancora più minaccioso dal rischio che Hugo perda il controllo durante i combattimenti. Ne abbiamo avuto un assaggio in Innocence, e in Requiem la minaccia è ancora più concreta. Hugo è in grado di devastare un’intera città…! Stiamo raggiungendo un livello di minaccia e stupore che ai tempi di Innocence non era possibile.

Il ricorso di Hugo ai suoi poteri ha anche un forte impatto piscologico: il ragazzo condivide la percezione e i sentimenti dei ratti. Ogni volta che questo accade, Hugo viene indebolito ulteriormente. Ciò influisce sull’esperienza del giocatore e lo istruisce sull’importanza della cautela. Allo stesso tempo, scatenare questo potere dona un piacere malvagio… che però nasconde delle conseguenze e un prezzo da pagare! La storia di Requiem è fatta di dilemmi morali; la Macula continua a diffondersi e la vita delle persone care a Hugo è in grave pericolo.

Spero che siate emozionati di giocare al prossimo capitolo di Amicia e Hugo tanto quanto me! Nel periodo precedente all’uscita del gioco il nostro team condividerà con voi tante informazioni, perciò continuate a seguirci! A Plague Tale: Requiem uscirà il 18 ottobre su PlayStation 5. Preordinatelo ora per ottenere bonus esclusivi.

Inserisci la tua data di nascita.