Signalis, horror di sopravvivenza psicologico e fantascientifico a più livelli, arriva su PS4 in ottobre

0 0
Signalis, horror di sopravvivenza psicologico e fantascientifico a più livelli, arriva su PS4 in ottobre

"Ricorda la nostra promessa": il duo di sviluppatori indipendenti rose-engine presenta il suo primo gioco, titolo inquietante e ricco di atmosfera

Signalis non è solo un classico horror di sopravvivenza, ma include elementi di horror cosmico in una storia di horror psicologico, quindi quello di cui parlerò qui non è che un assaggio. Per saperne di più sul gioco, bisognerà giocarci.

Signalis è una storia horror suggestiva e malinconica ambientata in un mondo fantascientifico con tecnologia rétro.

Nel gioco vesti i panni di Elster, una tecnica Replika, che si sveglia da una condizione di stasi per scoprire che la sua navicella spaziale ha compiuto un atterraggio di fortuna e che la pilota Ariane Yeong, l’unica persona a bordo oltre a te, è scomparsa. Di lì a poco, Elster trova sotto la superficie ghiacciata del pianeta qualcosa di nascosto che non dovrebbe trovarsi lì, e riceve un misterioso segnale radio che cambia totalmente le carte in tavola.

Spinta da una promessa fatta alla sua partner scomparsa, Elster si reca in quello che in apparenza le sembra un impianto minerario e di rieducazione abbandonato, nel quale deve affrontare figure orribilmente deformate che arrancano nei corridoi e attaccano a vista.

Mentre scende sempre più in profondità all’interno della struttura e delle miniere, Elster incontra un’altra Replika, una giovane donna che sembra avere dei misteriosi secondi fini e il proprio fardello di problemi, nonché strane visioni con ricordi di un’altra vita.

Il mondo di Signalis è un luogo spoglio e desolato fatto di pareti in cemento e del ronzio degli schermi CRT, un mondo in cui il regime totalitario di Eusan è costantemente presente con sorveglianza, burocrazia e propaganda.

Mentre Elster esplora la misteriosa struttura governativa, deve escogitare dei metodi per superare le numerose misure di sorveglianza. Dovrà usare la radio per decifrare i messaggi, sbloccare le porte con codici e tessere e risolvere gli enigmi logici.

Per lo sviluppo di questi enigmi, era fondamentale per noi trovare soluzioni non assurde o inverosimili, ma che avessero senso nel mondo del gioco e per il giocatore. Ad esempio, a un certo punto, devi combinare diverse parti di uno strumento per renderlo funzionante, oppure usare una sostanza chimica per sciogliere qualcosa in base alle sue proprietà nel nostro mondo.

In linea con l’ambientazione ispirata alla Guerra fredda, Signalis contiene registrazioni reali di number station.

Le number station sono state utilizzate fin dalla Prima guerra mondiale e trasmettono messaggi in codice tramite segnali radio a onde corte, spesso sotto forma di codice morse o sintesi vocale. Il contenuto e i mittenti di queste number station continuano a restare un mistero. È probabile che molte di queste trasmissioni siano state inviate dai servizi segreti ai loro agenti sotto copertura.

I fan del genere “cassette futurism” saranno entusiasti di maneggiare floppy disk, pellicole autosviluppanti e sistemi operativi obsoleti su ingombranti schermi CRT. Quest’ultimo aspetto si riflette anche nell’inventario del gioco.

Trascorrerai un bel po’ di tempo nell’inventario, poiché Signalis è anche una lettera d’amore per i classici giochi horror di sopravvivenza dell’era PS1, come Resident Evil e Silent Hill. Le risorse come le munizioni e i kit per la salute scarseggiano e puoi portarne con te solo un numero limitato, anche se c’è un contenitore che permette di scambiare gli articoli quando serve. Per preservare le risorse, devi decidere quando è meglio combattere e quando invece è fondamentale correre.

Le grafiche spoglie e stilizzate del gioco sono un omaggio al Brutalismo e alla tecnologia degli anni ’80, sottilmente alternate a tematiche occulte. La nostra regia, dal ritmo lento ma intenso, si ispira alle opere di Stanley Kubrick, Hideaki Anno e David Lynch, con sequenze filmate quasi sperimentali e la tipografia audace del gioco. Un’altra ispirazione viene dall’opera del mangaka Tsutomu Nihei, particolarmente evidente nel concept quasi interamente nero dei Replika e nel posizionamento attento di elementi a contrasto.

Abbiamo prestato grande attenzione alla creazione di atmosfere inquietanti, al paesaggio sonoro ovattato e a una storia che si sviluppa su più livelli e che ci auguriamo resti con te anche dopo la fine del gioco.

Signalis sarà disponibile in tutto il mondo su PS4 a partire dal 27 ottobre 2022.

Inserisci la tua data di nascita.