Potere alle tartarughe! Dietro le quinte della colonna sonora di TMNT: Shredder’s Revenge

0 0
Potere alle tartarughe! Dietro le quinte della colonna sonora di TMNT: Shredder’s Revenge

Scoprite come il compositore Tee Lopes ha creato una colonna sonora dall'atmosfera rétro.

Come tanti bambini nati negli anni ’80 ho trascorso gran parte della mia infanzia a guardare cartoni animati e TMNT era il mio programma preferito del mattino. Mi piaceva tutto: l’azione, i personaggi colorati, il doppiaggio esagerato e, naturalmente, la musica! TMNT era dappertutto. Ha rappresentato una parte importante della mia infanzia, quindi ero al settimo cielo quando mi si è presentata questa opportunità.

Il primo tema che ho composto per “TMNT: Shredder’s Revenge” è stato “Big Apple 3 PM”, nato dal puro entusiasmo di essere stato invitato a comporre la colonna sonora di questo progetto. Cyrille Imbert di Dotemu mi aveva inviato le prime riprese dell’azione di gioco senza musica, e mentre le guardavo ripetutamente, con un sorriso a 32 denti, ho iniziato a sentire una canzone dentro la mia testa. Mi sono messo subito al lavoro e dopo circa un’ora avevo una bozza da mostrare a Dotemu e Tribute Games.

Si trattava di una proposta di base per l’atmosfera generale della colonna sonora, che pensavo fosse molto in linea con la filosofia del gioco: l’obiettivo era tuffarsi nell’era d’oro di TMNT, raccogliere alcuni degli elementi più memorabili da tutti i supporti disponibili, quindi riportarli in un pacchetto creativo e modernizzato. Avrebbe contenuto molti riferimenti divertenti e dolcemente nostalgici, ma sarebbe anche stato un prodotto a sé stante che avrebbe introdotto nuovi concetti divertenti nella serie, il tutto all’interno di quella tavolozza di generi e suoni degli anni ’80 e ’90. Fortunatamente, tutti erano d’accordo con lo stile e così è iniziata questa avventura musicale!

Ho arricchito un po’ il brano per iniziare a integrarlo, in modo da poterlo testare nel gioco, e il risultato era questo:

Introducendo un sacco di nuovi elementi e una nuova sezione sembra immediatamente più pieno. A questo punto, avevo già iniziato a lavorare ad altri brani, e poiché erano un po’ più lunghi, ho sentito di dover estendere anche questa traccia, per coerenza. Ho aggiunto una piccola pausa intorno al minuto 1:09 che consente di riprendere fiato, prima di tornare in azione. A questo punto, le chitarre erano ancora generate al computer e l’assolo di chitarra non esisteva ancora.

La strumentazione è stata la chiave per unire classico e moderno. Sembra un gioco uscito dai primi anni ’90, ma in alta fedeltà, cosa a quei tempi impossibile a causa delle limitazioni dell’hardware. Molti dei suoni usati nelle melodie dei videogiochi venivano campionati tramite i popolari ROMpler, punto fermo anche della musica pop. Ho pensato che utilizzando quei tipi di timbri avrei potuto emulare l’estetica sonora di quell’epoca in modo autentico, al di là dei videogiochi.

Mi è sembrato che la composizione fosse valida, ma il brano continuava a mancare di spessore, quindi ho chiamato Jonny Atma per aggiungerci qualche chitarra. Gli ho inviato una traccia di riferimento e gli ho chiesto se poteva improvvisare un assolo di chitarra nella sezione più vuota, intorno all’1:19, e il giorno successivo mi ha risposto con questo:

Quando ho fatto ascoltare ai team questa versione, tutti erano entusiasti dell’energia e del peso che la chitarra di Jonny aveva aggiunto alla canzone. Soddisfatto della loro reazione, sono tornato al lavoro e ho trascorso qualche ora in più a rifinire e mettere a punto quanti più dettagli possibile, prima di esportarlo per la fase di elaborazione finale. Ho lavorato a stretto contatto con il talentuoso ingegnere del suono e compositore Andrew One, che un anno prima aveva mixato e masterizzato la mia colonna sonora per il DLC di SOR4. Dopo pochi giorni, questo è stato il risultato dei nostri sforzi congiunti:

Spero che i lettori abbiano apprezzato questo breve sguardo al processo di creazione della colonna sonora. È stato un privilegio e un vero piacere essere coinvolti nel progetto e lavorare con così tanti artisti di talento e appassionati in tutto il mondo per realizzare un’opera nata dalla passione per questo gioco. Cowabunga!

Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge è disponibile su PlayStation 4. Potete ascoltare la colonna sonora originale completa qui.

Inserisci la tua data di nascita.