Festeggiamo il ventesimo anniversario di Shantae insieme al suo creatore WayForward

0 0
Festeggiamo il ventesimo anniversario di Shantae insieme al suo creatore WayForward

Uno sguardo dietro le quinte a due decenni di peripezie a suon di frustate con i capelli della Mezzo-Genio. 

Ciao, mi chiamo Matt Bozon, sono il direttore creativo di WayForward e il direttore della serie di videogiochi di Shantae. Sono passati vent’anni dall’uscita del primissimo gioco di Shantae! Non è incredibile?! Oggi i fan di lunga data di Shantae faranno una passeggiata lungo il viale dei ricordi. Se invece non conoscete la serie, allora lasciate che vi racconti di cosa si tratta! In breve: un sacco di geni, pirati, mostri e capelli.  

Shantae, l’originale beniamina indie!

Partiamo dal principio (che in effetti è un buon punto da dove cominciare)! Shantae è stata creata da Erin Bozon nel 1994, un periodo in cui era raro trovare un personaggio femminile come protagonista nei videogiochi e, se c’era, spesso si trattava di un personaggio secondario opzionale o di un’eroina mascherata. Erin iniziò a ideare un nuovo videogioco con una protagonista femminile di spicco nella speranza di ispirare un maggior numero di giocatrici e, allo stesso tempo, di creare un gioco d’azione/fantasy per tutti i gusti. Il risultato fu Shantae, una Mezzo-Genio con una sferzante coda di cavallo in grado di ballare la danza del ventre per trasformarsi in scimmia, elefante e altre creature. Insieme formavamo un duo creativo composto da marito e moglie, e gettavamo le basi della serie per gli anni a venire. 

Il primo gioco, intitolato semplicemente “Shantae”, ha impostato la maggior parte del gameplay principale della serie e ha introdotto i giocatori nel mondo di Sequin Land, oltre a presentare personaggi come Shantae, suo zio adottivo Mimic, i migliori amici Sky, Bolo e Rottytops e l’arcinemica Risky Boots! Il mondo era vasto e pieno di abitanti e mostri stravaganti. Le animazioni dei personaggi erano fluide e gli sfondi lussureggianti e pieni di vita, con tanti effetti parallasse, cicli diurni e notturni, un lunghissimo elenco di brani orecchiabili e nuovi stratagemmi di gameplay a non finire. 

Il gioco era talmente grande che richiedeva una cartuccia dal costo proibitivo. La combinazione tra lo scarso numero di copie prodotte e l’apprezzamento da parte della critica diede a Shantae una reputazione da “cult”, rendendolo uno dei videogiochi da collezione più rari in circolazione. Fortunatamente, sarà ampiamente disponibile su PS4 e PS5 nel corso dell’anno, perciò non servirà spendere un occhio della testa per provare questo classico!

Curiosità: nel progetto originale di Erin, Shantae ballava la danza del ventre per affascinare gli “aiutanti animali”. Questi animali potevano essere evocati e controllati dal giocatore e utilizzati per colpire i nemici, saltare le buche o calpestare gli ostacoli. In seguito, il progetto è stato modificato per consentire a Shantae di imparare passi di danza magici per trasformarsi.  

Shantae: Risky’s Revenge!

Uscito nel 2010, Shantae: Risky’s Revenge era l’attesissimo sequel ed è stato il primo gioco della serie di Shantae a comparire su PlayStation. Il gioco inizia con una Shantae molto più abile, diventata ormai genio guardiano a tutti gli effetti, protettrice di Scuttle Town e nemica giurata di Risky Boots nell’ultima avventura. Il successo inebria Shantae, che viene indotta con l’inganno a intraprendere una missione per ripristinare il potere magico di una vecchia lampada misteriosa, ma è tutta una trappola ordita da Risky Boots. Anche se alla fine i giocatori risollevano la situazione, Shantae (il personaggio) è comunque costretta a fare i conti con la sconfitta e il tradimento. E… sì, questo è il “lieto” fine! Ma non c’è da preoccuparsi… Molto presto arriverà un sequel. 

Curiosità: ad oggi, Risky’s Revenge rimane il titolo più giocato dell’intera serie!  

Shantae and the Pirate’s Curse! 

Shantae and the Pirate’s Curse, il terzo titolo della serie, occupa un posto speciale nel cuore dei fan. Nonostante le battute d’arresto dell’avventura precedente, Shantae inizia il gioco con un rinnovato atteggiamento costruttivo. Dopo un’emozionante sequenza d’azione, Shantae si trova ad affrontare ostacoli ancora più grandi di prima e il confine tra giusto e sbagliato diventa sempre più sfumato per la giovane eroina. L’azione, gli enigmi, i boss, l’esplorazione e la colonna sonora raggiungono nuovi apici e la storia avvincente, l’umorismo e il legame emotivo più profondo colpiscono i giocatori nel segno. Il gioco presenta diversi finali, dando così la possibilità di un esito della storia “dolceamaro” o “estremamente soddisfacente”. Questo è sicuramente un titolo da non perdere quando uscirà su PS5 nel corso dell’anno!

Curiosità: Pirate’s Curse era stato aggiornato per includere un minigioco bonus, “Super Shantae Nab!!”, accessibile dalla postazione arcade nel negozio!

Shantae: Half-Genie Hero!

Il quarto titolo della serie, Shantae: Half-Genie Hero, ha segnato il passaggio della serie dai pixel alle illustrazioni in HD ed è stato il primo gioco sviluppato per console anziché in versione portatile. Per questo motivo la storia è un sequel canonico, ma allo stesso tempo è anche un nuovo punto di partenza per i novizi. È una sorta di “ritorno alle origini” con l’accento posto su danza del ventre, frustate e trasformazioni animali. Poiché il gioco sarebbe stato finanziato dai fan, l’avventura era modulare, con una città centrale e territori separati caratterizzati ciascuno da una trama d’avventura in stile “cattivo della settimana”. Le ambientazioni 3D conferiscono al gioco un fascino moderno e si combinano alla perfezione con gli sprite in HD disegnati a mano. Il gioco ha ricevuto aggiornamenti significativi, modalità di gioco e trame tutte nuove, che sono tutte incluse in Shantae: Half-Genie Hero Ultimate Edition!

Curiosità: la Modalità da Ufficiale di Half-Genie Hero Ultimate Edition è ispirata alla serie Mighty Switch Force di WayForward! È come un gioco all’interno del gioco! 

Shantae and the Seven Sirens!

Shantae and the Seven Sirens, il quinto gioco e il più recente della serie, conduce Shantae lontano da Sequin Land perché riceve un viaggio interamente pagato per Paradise Island per partecipare allo spettacolo teatrale Half-Genie Spectacular. Lì Shantae incontra nuove Mezzo-Genio, cioè altre ragazze nate con poteri magici come lei, con le quali fa subito amicizia. Tuttavia, niente è come sembra. Al di sotto dell’isola misteriosa si trova una città sommersa, dimora delle famigerate Sette Sirene. L’animazione di apertura del gioco è stata creata da Studio TRIGGER e le scene animate si susseguono nei momenti chiave dell’avventura, dando a Seven Sirens la parvenza di una serie TV! Il gioco è stato recentemente aggiornato con modalità di gioco aggiuntive (tutte gratuite!) ed è disponibile da subito.

Curiosità: se eseguite la Refresh Dance di Shantae accanto alla sua amica zombi Rottytops, Rotty riacquisterà la forma umana per breve tempo!

Ecco Erin!

Nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile senza l’aiuto di molte persone, tra cui ovviamente Erin Bozon. Ha creato lei sia il personaggio di Shantae sia l’idea del gioco originale e ha lavorato alla serie sotto molte vesti, come sviluppatrice, brand manager, artista, animatrice e produttrice. Non sarebbe un vero anniversario senza un commento di Erin stessa, quindi… vai, Erin!

“Quando ho iniziato, mi occupavo di character animation e Shantae è stata la mia prima proposta per un gioco originale. Volevo vedere se potevo trasformarlo in un gioco vero e proprio e poi, se avesse avuto successo, se avrei potuto crearvi una serie TV o persino un giocattolo. Ho progettato dei sequel, con più danze e trasformazioni e una vasta gamma di personaggi e creature. Ripensandoci, è stato molto più difficile e ci sono voluti molti anni e più giochi per costruire un seguito. Ma eccoci qui, vent’anni dopo, con fan che diffondono ancora il loro amore per Shantae. Senza di loro, questo non sarebbe mai accaduto!

“Negli anni abbiamo ricevuto molte lettere e disegni dei fan e sono stata abbastanza fortunata da conoscere alcuni fan in persona. Adoro parlare con loro agli eventi e sono onorata quando qualcuno disegna un’immagine di Shantae o incontro qualcuno con una sua t-shirt. Ho persino incontrato alcune persone che hanno fatto cosplay di Shantae. È un tale onore vedere le loro versioni del personaggio e sapere che Shantae è importante per loro. Sono anche contenta di vedere ultimamente un aumento delle fan di Shantae. È particolarmente entusiasmante vedere ragazze e donne che sentono un legame con il personaggio, dato che uno dei miei obiettivi originali era di incoraggiare più ragazze a giocare. Anche alla generazione seguente di ragazze nella mia famiglia piace Shantae, il che mi rende molto felice! Ovviamente, spero che Shantae piaccia a tutti!”

E poi?

Con vent’anni di giochi di Shantae alle spalle, possiamo soltanto immaginare cosa ci riserveranno i prossimi venti! Speriamo che Shantae continui a frustare, ballare la danza del ventre e a regalare gioie ai fan in tutto il mondo! Grazie di cuore per questi vent’anni fantastici!

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)

Inserisci la tua data di nascita.