Imparate come sopravvivere (o uccidere) in Evil Dead: The Game, disponibile a partire da domani

0 0
Imparate come sopravvivere (o uccidere) in Evil Dead: The Game, disponibile a partire da domani

Suggerimenti di gioco per l'eroico Ash Williams e i suoi amici, senza dimenticare il malvagio e potente Demone Kandariano. 

In Evil Dead: The Game potrete godervi una succulenta e raccapricciante violenza contornata da momenti davvero fuori di testa, all’insegna dell’azione più pura e sanguinolenta… ma oltre alle urla di terrore c’è molto di più: le meccaniche del gioco sono infatti complesse e stratificate, e richiedono di tenere a mente e adottare svariate strategie. Che voi decidiate di giocare nei panni dell’eroico Ash Williams e dei suoi amici, o di impersonare lo spregevole e potente Demone Kandariano, ecco qui su PS Blog un’utilissima serie di dritte per darvi una mano (ovviamente mozzata). 

Suggerimenti per i Sopravvissuti:

Per sopravvivere servono acute doti strategiche, lavoro di squadra ben coordinato e non bisogna mai abbassare la guardia. Dovrete mantenere il sangue freddo e concentrarvi sul premio del Necronomicon, tutto questo mentre i vostri compagni di squadra saranno posseduti, i semimorti vi vomiteranno addosso proiettili, i rami degli alberi cercheranno di colpirvi e molto, molto altro ancora. Ecco alcuni suggerimenti per vincere:

1.  Fare gioco di squadra: un team di quattro sopravvissuti uniti è molto più forte di un gruppo di persone sparpagliate, che si aggirano da sole per la mappa. In questo modo, inoltre, i membri della squadra potranno scambiarsi fra loro gli oggetti ottenuti. Saranno anche meno inclini a spaventarsi: questo li aiuterà a mantenere i livelli di paura più bassi!

Non dimenticate di sfruttare il sistema di segnalazione per indicare obiettivi, oggetti e posizioni ai vostri compagni!  Che si utilizzi o meno la chat vocale durante la partita, comunicare attraverso il sistema di segnalazione è fondamentale per vincere.

2.  Scegliete con attenzione le vostre battaglie: se la squadra resta unita potrà lottare in gruppo contro i semimorti e i boss, con maggiori probabilità di avere la meglio su di loro. Ma se siete soli e il gruppo è sparpagliato, potrebbe essere una buona idea fuggire, così da sopravvivere e affrontare lo scontro in un secondo momento.

3.   La furtività è vostra alleata: Il Demone Kandariano è in grado di vedervi quando il vostro livello di paura è alto, quando salite su un’auto e quando sparate.  Impedire al demone di trovarvi subito vi permetterà di sopravvivere e avanzare senza particolari problemi nelle prime fasi del gioco.

  • Alti livelli di paura consentono al Demone di localizzare i Sopravvissuti sulla minimappa. Ciò significa che il demone potrà avvicinarsi e dare il via alla carneficina.
  • Alti livelli di paura consentono inoltre al Demone di possedere i Sopravvissuti, per controllarli e spingerli a combattere fra loro.
  • Cercate le fonti di luce, come lampade o falò, e accendetele per ridurre il livello di paura. 

3 suggerimenti per il Demone Kandariano:

Giocare nei panni del Demone Kandariano può essere molto divertente. Impersonerete un’entità malevola e incorporea, in grado di generare semimorti, spaventare i Sopravvissuti e possederli, piazzare trappole e commettere molti altri atti diabolici. Ma vincere con costanza nei “panni” del Demone, padroneggiando questo personaggio, richiederà tempo e abilità. Ecco alcuni suggerimenti fondamentali per iniziare con il piede giusto il percorso di signore demoniaco:

1.   Apprendete la struttura della mappa: conoscere i punti chiave della mappa renderà più semplice e veloce trovare i Sopravvissuti.

  • La mappa di Cleaver County è enorme. Meglio concentrarsi sui punti principali per cercare i Sopravvissuti. Il centro della mappa, chiamato Punto Morto, è il luogo ideale da cui cominciare.

2.      Dividete il gruppo: un singolo sopravvissuto perisce con facilità. Spaventateli e fateli avvicinare alle vostre trappole.

  • Gli alberi malevoli sono un ottimo espediente per rallentare uno dei Sopravvissuti e separarlo dal resto del gruppo. Posizionate le trappole e utilizzate la possessione sui Sopravvissuti, eseguendo gli attacchi con il giusto tempismo per separarli.

3.      Tormentateli, spaventateli, uccideteli: il potere del Demone Kandariano aumenta più rapidamente quando agisce contro i Sopravvissuti. Ingannate i Sopravvissuti e spingeteli a cadere nelle vostre trappole, attaccateli e prendete possesso dei loro corpi. In questo modo diverrete sempre più potente.

  • Il Signore della Guerra è un Demone piuttosto bilanciato. Controllare i semimorti tramite la possessione e piazzare trappole è un’ottima strategia. Sfruttate tutte le risorse a vostra disposizione per non dare tregua ai Sopravvissuti.
  • Il Burattinaio è molto abile nella possessione. In questo caso dovreste per prima cosa concentrarvi sulla ricerca dei Sopravvissuti. Sfruttare i semimorti già presenti sulla mappa per dare la caccia ai Sopravvissuti sarà fondamentale per annientarli.
  • La forza del Negromante deriva dal numero di sgherri sotto il suo controllo. Piazzare trappole nelle zone degli obiettivi vi garantirà un vantaggio per gli scontri successivi. Ricordate di posizionare il flautista correttamente!  L’ideale è sistemarlo in un luogo nascosto e poco illuminato, così i Sopravvissuti non riusciranno a identificarlo e a sconfiggerlo facilmente. Tuttavia, dovrà anche trovarsi abbastanza vicino per potenziare i vostri malvagi sgherri.

Non vediamo l’ora che arrivi venerdì 13 maggio, il giorno dell’uscita di Evil Dead: The Game su PS5 e PS4. Siamo certi che la community scoprirà nuove strategie e tecniche di metagioco, e noi non vediamo l’ora di far evolvere insieme questo titolo con fantastiche novità, inclusi alcuni corposi contenuti scaricabili che abbiamo intenzione di rilasciare.  Resta solo una cosa da fare… Come direbbe Ash Williams: “Venite a prendermi!”

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)

Inserisci la tua data di nascita.