La creazione del mondo interconnesso di Moss: Book II

0 0
La creazione del mondo interconnesso di Moss: Book II

Polyarc spiega le migliorie introdotte nel seguito del proprio celebre debutto

L’avventura di Quill continua in Moss: Book II, l’attesissimo seguito di Moss, e presto potremo godere nuovamente di tutte quelle cose che hanno reso così speciale l’originale: sfide e meccaniche innovative, vasti ambienti di gioco, combattimenti epici e altre opportunità di creare un vero legame con il nostro topolino preferito. Ognuno di noi ha la propria sezione di gioco preferita, ma la magia di Moss si esplica soprattutto nei suoi momenti più credibili e nel senso di immersione, che insieme danno vita all’esperienza e al rapporto con il mondo di gioco.

Ora che si avvicina l’uscita di Moss: Book II, prevista per la primavera, vogliamo regalarvi una piccola analisi dei processi e del lavoro necessari a creare la nostra presenza fisica e alimentare i legami e le relazioni che si vengono a creare nel mondo di Moss. 

Sappiamo che i fan sono rimasti sbalorditi dagli ambienti di gioco di Moss. Molti commenti ne lodano non solo la bellezza, studiata fino ai minimi dettagli, ma anche un certo senso delle proporzioni che ricorda Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi, in grado di dare una prospettiva innovativa che non può non stuzzicare una forte curiosità. Piante, animali e oggetti di tutti i giorni sembrano molto più bizzarri se visti da una prospettiva più… terra terra. 

In Moss: Book II, vogliamo che torniate a provare lo stesso senso delle proporzioni attraverso l’esplorazione di stanze ancora più grandi. Le stanze più ampie, oltre a ricordare ai giocatori le dimensioni effettive di Quill, ci hanno permesso di sviluppare rompicapi multidimensionali ancora più vasti, e sezioni platform da superare nel contesto di spazi decisamente più grandi. Per superare queste stanze immense abbiamo implementato cambi di inquadratura senza soluzione di continuità, grazie a dissolvenze senza alcun tempo di caricamento. Potrete raggiungere nuovi punti d’osservazione all’interno di ciascuna stanza, scoprire dettagli precedentemente invisibili, svelare segreti e risolvere rompicapi senza incappare in movimenti o transizioni sgradevoli.

Moss è pieno di ambienti da esplorare e rompicapi da risolvere. Siccome sappiamo quanto siete appassionati, in Moss: Book II abbiamo dato il meglio di noi. Una delle richieste dei giocatori, infatti, era la possibilità di tornare a visitare certe zone del gioco per completare l’esplorazione e potenzialmente trovare oggetti collezionabili sfuggiti in precedenza, un desiderio che abbiamo accontentato.

Vi accorgerete presto che tutte le stanze di Moss: Book II sono connesse tra loro. Questo non contribuisce solo a migliorare la comprensione spaziale del mondo di gioco, ma ha anche permesso a noi di introdurre momenti di tensione grazie a situazioni sorprendenti che prendono vita ripercorrendo i propri passi, creando così emozioni sempre nuove. Rientrando in una stanza potreste trovarvi a esplorarla da un angolo diverso grazie a un cambio di inquadratura, scoprire una serie di differenze grafiche che fanno progredire la storia, o riuscire a completare misteri irrisolti grazie a strumenti ottenuti solo di recente. Quali che siano le vostre motivazioni per tornare a esplorare zone già viste, vedrete il mondo evolversi di pari passo con i vostri progressi nel gioco. 

La personalità di Quill, la sua espressività e le sue interazioni con noi la rendono la vera protagonista del gioco; ci siamo quindi assicurati di regalarvi ancora più momenti in cui intensificare il legame con la nostra amica in miniatura. Potrete quindi godere di ancora più filmati, interazioni, reazioni e momenti narrativi, che riempiranno di vita il mondo e rafforzeranno il nostro rapporto con lei.

Con l’introduzione di tutte queste nuove caratteristiche, il team ha fatto di tutto per evitare eventuali transizioni che rovinassero l’immersività. Non c’è niente di più fastidioso di animazioni e transizioni sgraziate: ci ricordano infatti che stiamo giocando a un gioco. Il team ha quindi utilizzato uno script di comandi per integrare le animazioni e le scene. Unendo la logica di gameplay e le animazioni, il motore di gioco crea transizioni perfette tra filmati, scene e sequenze comandate dal giocatore, il tutto per dare maggiore autonomia e vitalità a Quill. Ma… lei è reale? Starà a voi deciderlo.

Una cosa di cui siamo certi è che voi lo siete! E vogliamo che vi sentiate così anche all’interno di Moss. A questo scopo, cerchiamo di ingannare la mente affinché creda di essere veramente all’interno di Moss, grazie agli ambienti di gioco e alle reazioni di Quill. I controller vibrano quando possedete i nemici, i blocchi si illuminano quando ci avviciniamo e Quill ci guarda e reagisce ai nostri gesti e al nostro tocco. Per ottenere un vero senso di immersione, ci siamo concentrati su tutti quei dettagli che rischiano di rovinare l’esperienza e abbiamo progettato un sistema, chiamato Boopables, che dà una presenza fisica ai nostri corpi virtuali, affinché possano davvero interagire con il mondo circostante. Proprio come nella vita vera, l’erba e le felci si muovono quando le tocchiamo, le candele tremolano al nostro passaggio e l’acqua si increspa al contatto con le nostre mani. 

In Moss: Book II, abbiamo dato ai nemici la stessa presenza fisica provata da Quill e dai giocatori. Piante e fogliame si muovono e subiscono gli attacchi dei nemici. I proiettili scagliati dai nemici fanno tremare la vegetazione e generano effetti Doppler stordenti quando passano sfrecciando vicino ai giocatori. Non possiamo svelarli tutti, ma abbiamo aggiunto tantissimi nuovi oggetti e reazioni tutte da scoprire che siamo sicuri vi sorprenderanno e delizieranno, e renderanno il mondo di gioco ancora più credibile.

Grazie a questa rapida anteprima di Moss: Book II, speriamo che possiate apprezzare l’attenzione e il duro lavoro richiesti per regalarvi le relazioni e la fisicità che secondo noi rende così speciale il mondo di Moss. Ogni giorno si avvicina sempre più il momento di incontrare nuovamente Quill e provare di persona tutte queste novità. Non vediamo l’ora di sapere cosa ne pensate.

Inserisci la tua data di nascita.