Diamo una prima occhiata a God of War Ragnarök

0 0
Diamo una prima occhiata a God of War Ragnarök

Santa Monica Studio parla del nuovo trailer di God of War Ragnarök.

Tutto il team di Santa Monica Studio è felice di poter finalmente condividere un primo assaggio di God of War Ragnarök con tutti i fan che hanno aspettato pazientemente nuovi aggiornamenti! 

Come potete vedere nel trailer, la storia si svolge qualche anno dopo gli eventi di God of War (2018). I venti gelati del Fimbulvetr si sono abbattuti su Midgard, rendendo la sopravvivenza di Kratos, Atreus e Mimir nelle terre selvagge del nord ancor più difficile che in passato.

Sebbene l’ultimo titolo abbia costruito una relazione tra padre e figlio basata su una grande fiducia e comprensione, si tratta ancora di un rapporto molto complesso, soprattutto dopo la rivelazione dell’eredità gigantica di Atreus e la profezia segreta che solo Kratos ha visto.

Ma Atreus è curioso. Come molti giovani, vuole capire chi è davvero. E, ancora di più, vuole capire chi potrebbe essere. Il mistero del ruolo di Loki nel futuro conflitto è qualcosa che Atreus non può semplicemente ignorare. Vuole tenere al sicuro la propria famiglia ma, allo stesso tempo, non vuole rimanere in disparte senza fare nulla mentre la guerra consuma i Nove Regni.

Kratos, ancora ben consapevole dei suoi errori passati, vuole risparmiare ad Atreus le spietate lezioni che lui stesso ha dovuto imparare durante il suo conflitto con gli dèi. Più di ogni altra cosa, vuole tenere suo figlio al sicuro e il confronto con Baldur ha confermato che, immischiandosi ulteriormente nelle faccende degli Aesir, non potranno che derivarne ulteriori tragedie.

Insieme, Kratos e Atreus dovranno scegliere da che parte schierarsi. Ciò che sceglieranno forgerà il destino di tutti gli abitanti dei Nove Regni, man mano che il Ragnarök si avvicina.

Agonia e vendetta

Ecco un assaggio dei principali antagonisti che dovrete affrontare in God of War Ragnarök: Freya e Thor.

A causa delle azioni di Kratos alla fine del titolo precedente, Freya, prima alleata di Kratos e poi sua nemica, ha giurato vendetta per la morte di suo figlio Baldur.

Vogliamo ricordarvi che Freya non solo è estremamente potente nell’uso della magia Vanir, ma è anche una temibile guerriera a tutti gli effetti. Infuriata per aver perso l’occasione di farsi giustizia, Freya tenterà in tutti i modi di uccidere Kratos, l’assassino di suo figlio.

Anch’egli in lutto per i suoi figli e per il suo fratellastro, Thor scatenerà tutta la sua sete di sangue e la sua ira verso Kratos e Atreus. 

Descritto da Mimir come il più grande macellaio dei Nove Regni, Thor si è guadagnato la nomea di uno degli dèi Aesir più potenti eliminando quasi tutti i giganti al servizio di Odino.

Sebbene non vogliamo rivelarvi troppo al momento, pensiamo che farvi dare un’occhiata al Mjölnir ricoperto di fulmini vi permetterà di comprendere tutta la potenza di Thor come nemico.

Hai la mia ascia

Non sarebbe God of War senza una buona dose di combattimenti spettacolari e spietati. Avete avuto un assaggio delle nuove abilità, una nuova evocazione runica per Atreus e, naturalmente, del ritorno delle armi leggendarie di Kratos.

Come team abbiamo lavorato duramente per migliorare le meccaniche di combattimento dopo God of War (2018) e rinnovarle, pur facendo in modo che i giocatori le trovassero familiari. Con God of War Ragnarök, uno dei nostri obiettivi principali è stato quello di permettere ai giocatori di avere più scelta durante i combattimenti. Sia che scegliate di eseguire potentissime combo, concentrarvi sulla padronanza degli elementi o su intelligenti tattiche difensive, avrete tantissime opportunità di combattere fianco a fianco ai due protagonisti in modalità uniche ed espressive.

Qualsiasi strategia decidiate di adottare, i nemici che vi attendono in God of War Ragnarök saranno pronti. I regni sono diventati sempre più inospitali e tante nuove creature della mitologia norrena metteranno alla prova le vostre abilità. Dal trailer potete vedere cosa succede quando Kratos si trova sotto gli zoccoli dello Stalker o tra le fauci del Dreki… ma questo è solo l’inizio.

Con innumerevoli nuovi avversari, vogliamo rendere ogni combattimento memorabile, dalle scaramucce più insignificanti ai nemici più potenti e spettacolari! Non vediamo l’ora di mostrarvi altri dettagli man mano che ci avviciniamo alla data di uscita.

Verso Asgard

Chi ha giocato all’ultimo titolo sa che era possibile visitare solo sei dei Nove Regni. In God of War Ragnarök, invece, potrete visitarli tutti e nove!

God of War Ragnarök vi porterà a scoprire i regni precedentemente irraggiungibili di Vanaheim, Svartalfheim e Asgard, oltre a introdurre nuove aree nelle regioni che comparivano nell’ultimo titolo. Esplorando i regni vi ritroverete a vagare da mistiche giungle verdeggianti a labirintiche miniere sotterranee.

Questo nuovo capitolo della saga vi trasporterà in una grande varietà di luoghi meravigliosi e misteriosi, molti più di qualsiasi altro titolo di God of War.

Ci vediamo l’anno prossimo!

Siamo davvero felici di poter finalmente condividere con voi un assaggio di ciò a cui abbiamo lavorato qui a Santa Monica Studio fin dall’uscita di God of War nel 2018.

Come sempre, siamo fan dei nostri fan. Non vediamo l’ora di leggere tutte le discussioni e ammirare tutti i video, le opere artistiche e i cosplay che creerete. Assicuratevi di taggarci sui social o usate l’hashtag #GodOfWarRagnarok così da poter ammirare (e condividere) i vostri lavori!

Il vostro supporto per la serie e il nostro studio è stato una colonna portante per noi durante ogni momento di sviluppo di questo titolo. Grazie a tutti i membri della community di God of War per aver continuato a credere in noi e nel nostro progetto. Non vediamo l’ora di poter condividere maggiori dettagli con voi man mano che ci avvicineremo alla data di uscita di God of War Ragnarök nel 2022 su PlayStation 4 e PlayStation 5.

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)