Astro’s Playroom: la storia dietro quei divertenti cameo dei personaggi PlayStation

1 0
Astro’s Playroom: la storia dietro quei divertenti cameo dei personaggi PlayStation

Come il Team Asobi ha catturato 25 anni di magia PlayStation nel suo titolo di lancio PS5.

Ciao a tutti, ci auguriamo che stiate tutti bene e in salute. Qui è Jamie, Animation Director del Team Asobi. Innanzitutto, un grande ringraziamento per il feedback, i commenti e le recensioni su ASTRO’s PLAYROOM (leggiamo davvero tutto!). Siamo davvero felici di aver visto così tanto amore e positività per il gioco. Siete fantastici!

Leggendo i commenti degli utenti, una cosa che si è distinta in particolare sono i vari tributi di gioco e i cameo PlayStation disseminati per tutto Astro’s Playroom. In qualità di fan della lunga tradizione PlayStation, crearli è stato un autentico piacere! Come c’era da immaginare, con così tanti personaggi di gioco straordinari e apprezzati tra cui scegliere, abbiamo sentito davvero il peso della responsabilità nell’assicurare il divertimento e la qualità che avrebbero reso loro giustizia.

Oggi forniremo una breve panoramica del processo di creazione di questi cameo divertenti!

Innanzitutto, come spesso accade, abbiamo iniziato buttando giù queste idee sulla carta. Toshihiko Nakai, il nostro concept artist, trasuda creatività ed è pieno di idee interessanti. Dopo aver scorso la storia dei giochi PlayStation, ha iniziato a disegnare tantissimi divertenti bot cameo ispirati agli ultimi 25 anni.

Il processo di selezione è stato semplice, se un dato cameo era immediatamente riconoscibile, ci faceva sorridere o ridere e riusciva a stimolare il nostro geek interiore, passava la prima selezione.

Scegliere capi di abbigliamento o strumenti iconici da giochi specifici era fondamentale per renderli immediatamente riconoscibili, lasciando al contempo un po’ di lavoro da fare per il giocatore. Giocare a decifrare doveva essere divertente, anche per i giocatori che sapevano da dove provenivano i cameo. Affinché questo fosse possibile, era necessaria anche una conoscenza precisa di ciascuno dei giochi da parte nostra. Ancora una volta, Toshihiko si è rivelato un’incredibile enciclopedia dei videogame!

Un altro aspetto importante della realizzazione di un buon cameo era l’aspetto comico: ognuna di queste scene doveva essere divertente da guardare ed evitare di precludere la possibilità di prendersi gioco dei titoli originali, pur mostrando rispetto. Si trattava di trovare un buon bilanciamento ed è stata una delle cose più difficili da fare.

Ecco alcuni esempi di schizzi di cameo iniziali di Toshihiko.

Astros PlayroomAstros Playroom

La fase successiva è stata la modellazione in 3D. I modellisti hanno incanalato il proprio cosplayer interiore per creare abiti e accessori unici per ogni scena, ridimensionando dove necessario per dare a tutti gli accessori una finitura graziosa adatta al mondo di Astro. A volte, e con l’approvazione dei creatori originali, le armi sono state modificate per essere più amichevoli e i proiettili sostituiti con palline di plastica colorate. Queste modifiche per rendere tutto più carino hanno a loro volta posto in risalto la natura divertente e leggera del gioco ed è così che è iniziato a emergere uno stile coerente per tutti i cameo.

Infine, è arrivato il nostro turno, l’animazione. Il focus degli animatori è rimasto fisso su 3 concetti: velocità, frenesia e divertimento! Tutte le animazioni sono state eseguite a mano e abbiamo cercato di riempire ogni fotogramma con tonnellate di umorismo ed energia.

Nel nome della “ricerca”, abbiamo rivissuto alcuni fantastici ricordi di gioco, con il controller in mano. Giocando ai nostri giochi PlayStation preferiti degli ultimi 25 anni, abbiamo scelto azioni, pose e situazioni che hanno cristallizzato al meglio il modo in cui venivano ricordati i personaggi. Abbiamo quindi utilizzato questi momenti chiave come base delle nostre animazioni. Bastava lasciare libera la nostra creatività. I contenuti veloci, frenetici e divertenti sono arrivati nella versione finale!

Poiché sappiamo che i nostri lettori sono appassionati di aneddoti, eccone uno divertente: alcuni degli animatori del Team ASOBI che hanno creato questi divertenti cameo hanno lavorato anche alle versioni originali di questi giochi! Era un modo divertente di rivisitare il proprio lavoro precedente chiudendo il cerchio.

Oltre a cercare queste scene divertenti, che ne dici di tirare – per puro caso, s’intende – un impertinente pugno o due a questi personaggi per vedere cosa succede? Ci siamo assicurati che i personaggi fossero interattivi, con reazioni divertenti e uniche: Kratos che si riposa in barca inizia improvvisamente a ringhiare arrabbiato con gli occhi rossi se viene attaccato, Ellie si abbassa e Joel va su tutte le furie, facendo cadere il suo prezioso mattone in maniera maldestra e riprendendolo all’ultimo secondo in imbarazzo… Abbiamo realizzato questi cameo liberando tutta la nostra potenza da geek! 

Naturalmente, abbiamo coinvolto tutti i creatori originali di questi giochi dal primo all’ultimo, un vero privilegio per noi. Lungo la strada, abbiamo avuto l’opportunità di conoscere nuovi amici, imparare qualcosa sulla creazione di alcune delle serie di giochi PlayStation più incredibili e persino farci autografare alcuni dei nostri vecchi giochi, per i posteri.

Il fatto che ogni creatore che abbiamo contattato abbia accettato di prestare i suoi personaggi straordinari alla causa testimonia il fatto che tra i creatori c’è vera fratellanza e spirito di squadra, oltre all’amore condiviso per la PlayStation. Questo vale anche per i nostri amici di PlayStation Studios e per i molti altri partner che hanno creato i giochi più leggendari per PlayStation negli ultimi 25 anni. Non ringrazieremo mai questi team abbastanza per la loro gentilezza e fiducia.

Tuttavia, c’è solo un piccolo problema. Anche se avremmo voluto inserire il maggior numero possibile di personaggi PlayStation leggendarinel gioco, al punto in cui Astro non avrebbe avuto scampo, il tempo era limitato e abbiamo dovuto mettere dei paletti. Nel Team ASOBI, spesso ci confrontiamo sugli altri personaggi che avrebbero potuto o dovuto essere inclusi. Sono discorsi divertenti e infiniti.

Vuoi partecipare a questa discussione? Tocca a te dirci nei commenti di seguito quali sono i TUOI personaggi PlayStation preferiti e quali avresti voluto vedere tra quelli che non abbiamo incluso. Speriamo di ottenere una serie divertente, sorprendici! 🙂

Per oggi è tutto. Buon proseguimento, amici, continuate così, ci vediamo presto!

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)