La stagione 0 della beta di Splitgate inizia oggi

0 0
La stagione 0 della beta di Splitgate inizia oggi

I primi dettagli sul Battle Pass a 100 livelli, più una nuova mappa e la modalità Contaminazione.

Ehi, PlayStation Nation! Sono Ian, creatore di Splitgate e direttore generale di 1047 Games.

Il mese scorso è iniziata la versione beta aperta di Splitgate, una fase di test tipicamente poco movimentata, in cui noi sviluppatori riceviamo feedback e apportiamo qualche piccolo ritocco prima della pubblicazione ufficiale. La nostra beta aperta, invece, è stata piuttosto atipica.

Se non sapete cosa è successo, ve lo racconteremo in breve: Splitgate è esploso (in senso positivo) e i nostri server non sono riusciti a reggere la domanda. Nell’arco di un mese, siamo passati dal supporto di 4.000 giocatori a 175.000 giocatori simultanei! Nel complesso, i nostri server hanno avuto qualche problema di crescita, quindi abbiamo dovuto implementare soluzioni a breve termine per prevenire le interruzioni.

I nostri piani originali sono stati stravolti, quindi abbiamo deciso di rimandare la pubblicazione ufficiale e prolungare la beta per continuare a lavorare sui server, pur continuando a offrire ai giocatori dei nuovi contenuti.

La stagione 0 della beta di Splitgate inizia oggi

La prossima fase della beta di Splitgate – Stagione 0

Oggi, con l’inizio della Stagione 0, i giocatori sperimenteranno gli stessi e identici contenuti che avevamo originariamente previsto per la pubblicazione ufficiale, ma continueremo a considerarla una versione beta. Ecco cosa aspettarsi dall’aggiornamento di oggi:

  • Nuova mappa: Stazione di Karman
  • Battle Pass della Stagione 0 – 100 livelli di oggetti esclusivi
  • Sfide per tutta la stagione
  • Nuova modalità: Contaminazione
  • Nuove skin per armi, set di armature e animazioni

Secondo me, la nuova mappa della Stazione di Karman, è la più bella che abbiamo mai realizzato. Quando caricherete il gioco dopo l’aggiornamento, questa dovrebbe essere la prima cosa da andare a scoprire.

Il Battle Pass della Stagione 0 offre alcuni dei nostri migliori oggetti in assoluto. I lettori del PlayStation Blog avranno un’anteprima del Battle Pass.

Un’altra novità di cui siamo davvero soddisfatti è la modalità Contaminazione. Molti giocatori ce l’hanno chiesta e noi siamo sempre orgogliosi di ascoltare i suggerimenti della comunità. Contaminazione è la nostra prima modalità di gioco “asimmetrica” in cui le due squadre avversarie non sono in condizioni di parità. Quando la squadra infetta fa fuori un membro di quella normale, il giocatore che rientra in gioco entrerà a far parte della squadra infetta. Non vediamo l’ora di scoprire come reagirà la comunità a questo concetto.

Come siamo finiti qui?

Pensavamo che in questo periodo il gioco sarebbe già stato ufficialmente pubblicato e avrebbe avuto qualche migliaio di giocatori fedeli, mentre noi ci saremmo dovuti occupare del flusso di aggiornamenti, mantenendo il gioco in costante crescita. Invece il destino ci ha giocato un bello scherzo. Splitgate ha recentemente raggiunto oltre 10 milioni di download e 175.000 giocatori simultanei durante il test beta, quindi manterremo la versione beta fino a quando non saremo pronti. Ci siamo chiesti cosa abbia ingigantito Splitgate a questi livelli.

Siamo sempre stati ottimisti sul fatto che il nostro gioco con il tempo avrebbe preso piede, ma nessuno si aspettava un livello di crescita travolgente fin da subito. Una delle nostre teorie è che Splitgate riempirebbe un vuoto che i giocatori non sapevano di avere.

Il genere Battle Royale ha dominato gli sparatutto fin dal 2017. Per molti, questa era l’esperienza innovativa che i giocatori stavano cercando. Per quanto possa sembrare ambizioso, è qualcosa che speriamo che Splitgate possa replicare con la sua arena sparatutto.

Molti giocatori sui social network affermano che “non c’è niente con cui giocare”. Ovviamente, il mercato è pieno di giochi. Ciò che probabilmente intendono dire è che “non c’è niente di innovativo”.

Allora, come può Splitgate, uno sparatutto in arena, allontanarsi dallo stampo di Battle Royale e trovare un seguito di giocatori in continua crescita? La risposta sta nell’avvincente meccanismo dei portali. I giocatori che provano il gioco scoprono rapidamente che la meccanica del portale aggiunge una dimensione completamente nuova al genere sparatutto.

I portali sono un meccanismo di gioco estremamente gratificante, quando li capite.

Un’altra ipotesi sul motivo per cui Splitgate ha subito preso piede potrebbe essere semplicemente attribuito al suo originale e divertente ciclo di gioco. I giocatori hanno già familiarità con i meccanismi degli sparatutto, ma quando li uniscono ai portali, danno vita a un’esperienza completamente nuova. Ecco alcuni esempi.

Prendiamo un semplice scontro a fuoco. Il concetto di “chi avvista per primo il nemico” e “chi ha la mira migliore” si ribalta. Per esempio, un giocatore può usare il portale per prendere il nemico alle spalle.

I portali possono anche cambiare il modo in cui avvengono le azioni comuni, come spostarsi sulla mappa. Dopo la pubblicazione su PC, uno dei nostri giocatori ha scoperto una tecnica di movimento chiamata “portale triplo”, che consente di spostarsi rapidamente su tutta la mappa.

Sparare ai nemici attraverso il portale, giocare a rendere l’obiettivo inafferrabile per l’avversario e inventare divertenti minigiochi nelle lobby personalizzate sono solo alcuni dei motivi che spingono i giocatori a tornare.

Questo è solo l’inizio

Man mano che espanderemo il team di sviluppo di 1047 Games, aggiungeremo sempre più funzionalità. Abbiamo in programma ulteriori personalizzazioni, un editor di mappe, nuove armi, mappe e altro ancora. Nel prossimo futuro, i fan di PlayStation potranno anche aspettarsi un aggiornamento di migliorie apportate per PS4 Pro e PS5.

Per noi è stato un viaggio intenso e ci sentiamo onorati da tutta l’attenzione e l’interesse per il gioco. Ci auguriamo che vi divertiate a giocare alla Stagione 0 di Splitgate pubblicata oggi.

Ci vediamo nell’arena.

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)