La potenza della PS5 fa immergere i giocatori nel mondo di The Falconeer

0 0
La potenza della PS5 fa immergere i giocatori nel mondo di The Falconeer

The Falconeer solcherà i cieli di PS4 e PS5 il 5 agosto, con supporto nativo per 4K, 60 FPS, tempi di caricamento più rapidi, feedback aptico e altro…

Salve, sono Tomas Sala, l’unico creatore e sviluppatore di The Falconeer, un gioco di combattimento aereo in 3ª persona, in arrivo il 5 agosto su PlayStation 4 e PlayStation 5.

Lavorando da solo, ciò che mi entusiasma di più è che la potenza della PlayStation 5 ha eliminato tantissimi vincoli che, pochi anni fa, avrebbero reso impossibile un gioco come The Falconeer. Oggi sono qui per darvi un’idea di come sia possibile, oltre a spiegare in che modo le funzionalità di PlayStation 5 e del controller wireless DualSense mi hanno dato la libertà di creare un mondo di gioco davvero coinvolgente e originale.  

Allora, in primo luogo, che cos’è esattamente The Falconeer?

Immaginate di cavalcare un gigantesco uccello rapace, di volare tra le nuvole, di andare alla deriva con grazia e di arrampicarvi mentre un sole dorato sorge all’orizzonte. Ora, immaginate l’opposto di questo, un sogno di un oceano scuro, di profondità senza fondo che non vi lasceranno andare da nessuna parte se non verso le loro oscure profondità.
Questo contrasto è al centro di The Falconeer, e al centro del mondo che ho creato per questo gioco, un mondo oceanico scuro e duro. È un luogo di struggente bellezza, dal quale tu, un guerriero Falconeer in volo, ti librerai in alto. Eppure nessun luogo è sicuro in un mondo dove i ricchi cavalcano i dirigibili, i potenti addomesticano i draghi e anche gli umili capitani armano le loro navi fino ai denti contro i mostri delle profondità, così come contro quelli del cielo.

Esplorare il vasto open world di The Falconeer su PlayStation è davvero elettrizzante: il feedback aptico avanzato del controller DualSense conferisce all’intuitiva meccanica dei combattimenti aerei una sensazione incredibilmente tattile e fluida. Ho anche fatto uso dei grilletti adattivi per imitare la sensazione del rinculo e della resistenza delle armi. Una cosa che molti sottovalutano è l’impatto dell’altoparlante del controller DualSense. Fornisce forti segnali audio che, se combinati con i grilletti e la sensibilità tattile, conferiscono all’azione di gioco un coinvolgimento e una percezione ancora maggiori. In The Falconeer, ho utilizzato l’altoparlante specificamente per le voci dei PNG via radio. 

Per me The Falconeer è un gioco molto personale ed esplora temi di fuga e libertà, ma fondamentalmente è anche un omaggio ai classici giochi di combattimento aereo ai quali mi dedicavo da ragazzino. Se giochi a The Falconeer, ti accorgi subito che non è un tipico sparatutto: anche se stai cavalcando un mitico uccello da guerra, l’azione di gioco ti richiederà di sviluppare le tue abilità di combattimento aereo, di saperti posizionare alle spalle del nemico, di deviare i colpi, ma ora sarai a cavallo di un uccello gigantesco in grado di eseguire acrobazie che nessun aereo avrebbe mai potuto fare.  

Il gioco è stato creato con uno stile artistico che non tiene conto delle texture, molti dei suoi effetti e la grafica sono stati creati a partire da espressioni basate sulla matematica, cosa impensabile in passato. I colori vivaci, i gradienti matematici e i margini nitidi e drammatici di The Falconeer si trasformano in realtà in un’esperienza esclusiva grazie alla risoluzione 4K e alle funzionalità a 60 FPS della PlayStation 5. 

E non sono soltanto la grafica e l’arte a bucare lo schermo su PlayStation. L’onnicomprensiva Warrior Edition, versione definitiva del gioco, per la prima volta rende appieno la mia visione di tanti anni fa. È un mondo sempre più pieno di avventure originali, che si tratti di aiutare i birrai di Castellus contro i pirati che cavalcano gigantesche tartarughe, unirsi a quegli stessi pirati come un predatore criminale, volare sul dorso di dragoni e pterosauri, o visitare alcuni dei luoghi esotici che in passato erano stati solamente accennati. Grazie alla PlayStation 5, il mondo di The Falconeer ora è più vivo, vivace e coinvolgente che mai.

L’idea del mondo di Ursee e della prima parte del gioco è nata mentre lavoravo a TrackLab, un’esperienza di creazione musicale esclusiva per PS VR, pubblicata da Sony Interactive Entertainment nel 2018. In un certo senso, l’opportunità di lavorare su hardware e console così innovativi mi avevano aperto davanti agli occhi la possibilità di creare un mondo e un gioco da solo, piuttosto che insieme a un team o a uno studio di produzione.

E ora, molti anni dopo, eccomi qui. The Falconeer, un gioco che ho creato negli ultimi 5 anni, sarà disponibile dal 5 agosto su PlayStation 4 e PlayStation 5 e, in un senso molto tangibile, è come un cerchio che si chiude. Grazie per aver letto questo articolo.Mi auguro che vi divertirete a giocare a The Falconeer e a sperimentare il senso superiore di immersione reso possibile dalla PS5.

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Please be kind, considerate, and constructive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)