I giochi preferiti del 2020 degli sviluppatori PlayStation

0 0
I giochi preferiti del 2020 degli sviluppatori PlayStation

Guerilla, Naughty Dog, Santa Monica Studio, Sucker Punch, Capcom e molti altri condividono i propri titoli preferiti

Il 2020 è stato un anno molto intenso, per varie ragioni. Almeno sul fronte del gaming, gli ultimi 12 mesi sono stati forieri di mondi in cui perdersi, personaggi per cui fare il tifo, fantastiche meccaniche di gioco e meravigliose colonne sonore da ascoltare anche da soli. Ci avete già detto quali sono stati i vostri preferiti. Ora è il turno di alcune delle voci più importanti del settore, veri creativi che condividono le proprie preferenze personali per l’annata 2020 di PlayStation.

Call of Duty: Warzone

Scelto da…

“Da giocatore che non ama particolarmente la modalità multigiocatore, sono rimasto sorpreso sia dalla quantità di ore passate su Warzone quest’anno che di quanto siano state significative per me. In sintesi, Warzone combina il genere battle royale con i collaudatissimi scontri a fuoco, le meccaniche e il design audio di Call of Duty, dando vita a una combinazione davvero esplosiva (e coinvolgente).

Nel 2020, tuttavia, Warzone è stato molto più di un gioco per me: è uscito proprio nel periodo in cui il Covid-19 ha colpito Seattle costringendoci al lockdown; era anche il periodo in cui Camouflaj doveva concludere lo sviluppo di Marvel’s Iron Man VR. Dopo le lunghe giornata di lavoro a distanza, io e miei colleghi ormai avevamo preso la simpatica abitudine di rilassarci con Warzone. Il gioco è diventato il nostro passatempo virtuale dopo l’orario di lavoro, e ci ritrovavamo a scambiarci storie e confidenze durante i suoi elettrizzanti scontri a fuoco.”

  • Ryan Payton, Director, Camouflaj – Iron Man VR

Demon’s Souls

Scelto da…

“Nonostante sia stato un anno pieno di giochi straordinari, il mio preferito è Demon’s Souls. Non ho mai giocato all’originale, ma ho un debole per questo tipo di gioco da quando Bloodborne è uscito nel 2015; quindi, acquistare una nuova PS5 è stato ancora più entusiasmante, perché avrei potuto giocare per la prima volta a Demon’s Souls. E ha anche un design fantastico. Ottimo lavoro, Bluepoint Games!”

  • Jason Connell, Creative Director & Art Director per Sucker Punch – Ghost of Tsushima

“La mia scelta è senza dubbio Demon’s Souls. I suoi mondi sono tanto spaventosi quanto affascinanti. Pochi giochi sanno offrirti la stessa tensione, la stessa sensazione di presentimento. Appena pensi di aver capito tutto, ti rimette immediatamente al tuo posto. Ti tiene sempre sul chi va là. È stupefacente, punitivo, maestoso e, quando finalmente sconfiggi quel boss dall’aria invincibile, incredibilmente gratificante. Senti che ogni tua vittoria è meritata. Si può dire che io e questo gioco abbiamo un legame di amore/odio. Io lo amo… lui mi odia.”

  • Ned Waterhouse, Designer Sumo Digital – Sackboy: Una grande avventura 

“Stavo esaminando un elenco dei giochi pubblicati quest’anno. La maggior parte li ho finiti, in alcuni ho conquistato il platino, di altri mi mancano uno o due trofei; all’inizio, non sapevo quale gioco scegliere come mio preferito dell’anno. Per quanto mi sforzi, la verità è che per me Demon’s Souls originale del 2009 è uno dei videogiochi più importanti di tutti i tempi. Il remake del 2020 a cura di Bluepoint Games ha impresso questa verità nella mia mente proprio come Black Phantom Garl Vinland in NG+++ schiaccia un giocatore che non schiva.”

  • Henri Markus, Game Designer di Returnal, Housemarque

Doom Eternal

Scelto da…

“Preso com’ero dall’uscita di Crash Bandicoot 4, quest’anno mi sono perso molti giochi, ma fra quelli a cui ho giocato scelgo senza dubbio Doom Eternal.  Doom (2016) fu una vera boccata d’aria fresca, e dargli un degno seguito era un’impresa estremamente difficile; eppure Doom Eternal è riuscito a offrirmi tutto ciò che potevo desiderare da un sequel.  Invece di limitarsi a offrire ALTRO Doom (cosa che hanno fatto eccome), hanno espanso al massimo il sistema di combattimento principale del gioco; hanno ripreso la meccanica Uccisioni Epiche = Salute con l’aggiunta di mosse extra per ottenere armature e munizioni, cambiando radicalmente il modo in cui il giocatore interagisce con gli spazi di combattimento rispetto al titolo precedente. Ti spinge costantemente a riflettere mentre corri e spari, a valutare al meglio le tue risorse nel bel mezzo della battaglia.  Combinare un cambiamento così rivoluzionario alla sensazione esilarante del continuo e spropositato aumento della portata e delle proporzioni del gioco ha generato un’esperienza davvero memorabile quest’anno.  Inoltre… Come non innamorarsi di un gioco con una missione chiamata Super Nido di Sangue? In equilibrio sul filo sottile che divide riverenza, serietà, esagerazione e ridicolaggine pura, Doom Eternal rappresenta un vero successo del team id.”

  • Louis Studdert, Produttore, Toys for Bob – Crash Bandicoot 4

Fall Guys: Ultimate Knockout

Scelto da…

“Regole semplici, gameplay spregiudicato e adatto a tutta la famiglia. La combinazione di elementi vecchi e nuovi (azione incentrata su un equilibrio di fortuna, padronanza dei controlli e strategia) è straordinaria. Adoro il fatto che la fortuna dipenda molto dalla fisica delle interazioni con gli altri giocatori, dettaglio che rende difficile prendersela con il gioco. Era un po’ che non urlavo così mentre giocavo.”

  • Hideaki Itsuno, Director, Capcom – Devil May Cry 5: Special Edition

“Ho cominciato a giocare in preda all’hype e prima che me ne accorgessi avevo passato l’intera notte a cercare di ottenere quella corona…”

  • Naoki Hamaguchi, Director, Square Enix – Final Fantasy VII Remake

Ghost of Tsushima

Scelto da…

“Viscerale e preciso, proprio come una lama. Legends è stata la migliore esperienza co-op con gli amici che abbia mai giocato.”

  • Keith Lee, CEO, Counterplay – Godfall

“Non solo questo gioco lascia trasparire la raffinatezza tecnica di Sucker Punch Productions, ma si avverte anche il forte impegno profuso nella lavorazione. Anche se sono giapponese, ho apprezzato molto la narrazione storica.” 

  • Masayoshi Yokoyama, Designer e Sceneggiatore, Ryu Ga Gotoku Studio – Yakuza: Like A Dragon

I titoli di Sucker Punch mi hanno sempre divertito moltissimo fin dalla serie inFAMOUS, ma Ghost of Tsushima mi ha davvero colpito. Realizzare un gioco completamente nuovo ambientato in Giappone nell’era Kamakura deve essere stata un’impresa tutt’altro che facile, e hanno fatto un ottimo lavoro con la grafica (sbalorditiva) e il gameplay (perfettamente collaudato). Qui a Team Ninja, dove abbiamo lavorato spesso sui combattimenti di spada, siamo rimasti davvero colpiti dal gioco nel suo complesso e ci siamo impegnati a creare un titolo *onorevole* quanto Ghost of Tsushima.”

  • Fumihiko Yasuda, Produttore, Team Ninja – Nioh 2

“Ghost of Tsushima ha un posto speciale nel mio cuore. Tutto, dallo stile grafico ai personaggi e la musica, contribuisce a costruire perfettamente l’ambientazione samurai. È stato uno dei miei giochi più attesi del 2020 e Sucker Punch non ha deluso le mie aspettative.”

  • Rafael Grassetti, Art Director, Santa Monica Studio – God of War 

Ikenfell

Scelto da…

“Sono tentato di nominare gioco dell’anno quel grandioso capolavoro nostalgico di Final Fantasy VII Remake, ma verso la fine dell’anno è stato Ikenfell a rubarmi il cuore! Sono stato attirato dall’avvincente approccio tattico al combattimento GDR, ma prima di accorgermene sono stato completamente rapito dalla storia e dalle lotte di questi inquieti giovani maghi. È il miglior gioco di ruolo classico che abbia giocato da anni, e nessuno dovrebbe farselo scappare. In più, la colonna sonora è da paura!”

Kevin Zuhn, Creative Director, Young Horses – Bugsnax

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales

Scelto da…

“Il mio gioco preferito del 2020 è Marvel’s Spider-Man: Miles Morales per la sua diversità, per l’omaggio ad Harlem e per aver dato a me e ai miei figli la possibilità di dondolarci per New York City combattendo il crimine.”

  • Shaun Escayg, Creative Director, Crystal Dynamics – Marvel’s Avengers

No Man’s Sky 

I giochi preferiti del 2020 degli sviluppatori PlayStation

Scelto da…

Il mio gioco preferito del 2020 è lo stesso del 2019: No Man’s Sky. Sotto molti aspetti, NMS è un po’ l’opposto dei giochi che sviluppiamo a Naughty Dog: invece di progettare accuratamente ogni singolo istante di gioco, l’intera galassia è generata in modo procedurale. Scavare un tunnel per mettersi al riparo da una violenta tempesta di radiazioni, evitare di morire assiderati nel tentativo di portare alla luce antichi segreti in un oceano polare, costruire la base dei miei sogni su una luna boscosa popolata da enormi creature che somigliano a calamari, osservare silenziosamente gli stormi di animali volanti librarsi sinuosamente nel cielo con l’anello del pianeta sullo sfondo… Sono solo alcuni dei momenti indimenticabili del gioco, e il fatto che nessun altro giocatore vivrà esattamente gli stessi istanti li rende ancora più speciali. L’upgrade next-gen per PS5 è fantastico, un ottimo motivo per tornare in questo mondo.

  • Anthony Newman, Co-Game Director, Naughty Dog – The Last of Us Parte II

Resident Evil 3

Scelto da…

“È stato un anno molto frenetico, ma mi sono ritagliato un po’ di tempo per giocare a Resident Evil 3 perché ho ADORATO il remake di Resident Evil 2. Ho trovato fantastico RE3, soprattutto alla luce di quanto sia stato faticoso il 2020. La combinazione di horror e azione ha trasformato le mie partite in un’esperienza catartica.”

  • Derek Yu – Spelunky 2 

The Last of Us Parte II

Scelto da…

“L’originale The Last of Us è fra i miei giochi preferiti di tutti i tempi. Non si era mai visto prima un simile tour de force di storia avvincente, grafica straordinaria e gameplay al cardiopalma. Ho avuto l’impressione che si siano davvero spinti oltre i limiti di quanto è possibile fare in un gioco, tenendomi con il fiato sospeso per tutto il tempo. Ero ansioso di sapere dove il regista Neil Druckmann avrebbe portato questo mondo con la Parte II. Come potevano superare il titolo originale, dopo aver alzato così tanto l’asticella?

Beh, ce l’hanno fatta, e non hanno tradito le mie aspettative. I personaggi esistenti imboccano sentieri inaspettati e i nuovi personaggi aggiungono carne al fuoco del già ricco mondo post-apocalittico della saga. E non mi era mai successo prima di ritrovarmi a sostare immobile tra le rovine desolate di una città, ipnotizzato dal rivolo d’acqua che colava dall’asfalto di un’autostrada crollata. Sono i dettagli a fare la differenza. È stato epico. Poi gli infetti mi hanno aggredito. Ma è stato comunque epico.”

  • Gavin Moore, Creative Director, SIE Worldwide Studios – Demon’s Souls

“Il mio gioco preferito di quest’anno è The Last of Us Parte II. A mio avviso rappresenta il meglio che PS4 ha da offrire, il top di questa generazione. È uno splendore, un capolavoro sotto ogni aspetto.”

  • Cyrille Imbert, Executive Producer, Dotemu – Streets of Rage 4

“Il mio preferito di quest’anno è The Last of Us Parte II. Questo gioco mi ha tormentato per molto tempo. L’umanità viene mostrata nel suo lato più oscuro. Ma nel cuore della storia di odio e vendetta, ce n’è una di empatia e speranza. Un capolavoro che fa riflettere.”

  • Angie Smets, Studio Director, Guerrilla

“Ce ne sono così tanti! Ho *appena* conquistato il platino in Astro’s Playroom, ed è stato fantastico: una vera e propria lettera d’amore al passato di PlayStation… Ma con tutta probabilità la parte migliore dell’anno per me è stata portare avanti la storia di Joel/Ellie nel sequel di The Last of Us.”

  • Stuart Whyte, Co-Studio Head, London Studio

“Senza dubbio il capolavoro narrativo di The Last of Us Parte II. Uno dei pochissimi giochi in cui non mi ritrovo ad analizzare i game loop o a massimizzare le build consultando reddit. Un gioco in cui mi siedo e mi arrendo di fronte alle menti brillanti di Naughty Dog.

Inoltre, mia moglie ha promesso, in caso avessimo una figlia, di chiamarla Elle (se stai leggendo, adesso è su Internet. Niente ripensamenti).”

  • Jason Chuang – Senior Product Marketing Manager, miHoYo – Genshin Impact

“Mi ha sconvolto, è stata di gran lunga la mia esperienza preferita di quest’anno. Ho sempre amato la professionalità e l’attenzione ai dettagli che Naughty Dog mette in ogni suo gioco e con The Last of Us Parte II ha di nuovo alzato lo standard per tutto il settore.”

  • Brian Horton, Creative Director, Insomniac Games – Marvel’s Spider-Man: Miles Morales

Tony Hawk’s Pro Skater 1 + 2

Scelto da…

“Giocare a THPS dopo 20 anni è stata una specie di allucinazione. Ho regalato quattromila miliardi di ore di gioco a questa serie sulla PlayStation originale, e il gameplay ha lo stesso stile brillante e l’alto contenuto di endorfine che ricordo con nostalgia.”

  • Anthony Pepper, Senior Designer, Mediatonic Game – Fall Guys: Ultimate Knockout 

Anche se la maggior parte dei creativi che hanno generosamente trovato il tempo di contribuire a quest’articolo sono riusciti a circoscrivere le proprie preferenze a un solo titolo, alcuni non ci sono riusciti. Ecco come si sono giustificati: 

Persona 5 Royal e Streets of Rage 4

Scelti da…

“Tendo a preferire i giochi che posso condividere con la mia famiglia, quindi quest’anno è un testa o croce fra due titoli: Persona 5 Royal e Streets of Rage 4. Ho giocato a Persona 5 originale quando è uscito in Giappone nel 2016; Royal ha ancora più contenuti e storia. Mia moglie e mia figlia di 5 anni adoravano guardare i personaggi interagire fra loro e seguire le evoluzioni della storia ben sviluppata. Credo di averci passato più di 230 ore!

Streets of Rage 4 è un divertente titolo d’azione con modalità co-op locale, ed è perfetto per giocare con la famiglia. I comandi sono semplici abbastanza per mia figlia, e lei se la cava bene. Personalmente, adoro i richiami al titolo originale. Fra omaggi ai predecessori e la colonna sonora in crescendo, la nostalgia è davvero palpabile.”

  • Peter Fabiano, Produttore, Capcom – Resident Evil 3

Final Fantasy VII Remake e Ghost of Tsushima

Scelti da…

“Ci sono stati così tanti giochi unici quest’anno che è davvero difficile sceglierne uno… Scegliendo con il cuore, dico Final Fantasy VII Remake. Giocandoci sono stato letteralmente sopraffatto dalla nostalgia. Sono sempre stato un grande fan della serie, fin dal primo capitolo sul NES! Ma scegliendo con la mente, invece, dico Ghost of Tsushima, un vero capolavoro.  Mi piace molto il modo in cui, una volta scelto il tema, l’abbiano sapientemente sviluppato attraverso meccaniche e sistemi.”

  • Benoit Richer, Co-Dev Game Director, Ubisoft – Assassin’s Creed Valhalla

Ghost of Tsushima e The Last of Us Parte II

Scelti da…

“È una scelta difficile. Decisioni del genere portano inevitabilmente a conflitti, ma non riesco a scegliere tra Ghost of Tsushima e The Last of Us Parte II. Ghost è stata un’esperienza davvero piacevole: sono felicissimo per il successo conseguito dal team di Sucker Punch. Esplorare il Giappone del XIII secolo è stata un’emozione unica, ed è anche un gioco straordinariamente bello. La modalità cinematografica Kurosawa è stata semplicemente fantastica. Per quanto riguarda The Last of Us Parte II, è stata un’esperienza molto intensa. Non solo per la storia e i personaggi avvincenti, ma anche perché il mondo stesso era ricchissimo di dettagli. È il tipo di esperienza indimenticabile che ottieni quando vieni trascinato lontanissimo dalla tua zona di comfort.

È da pazzi chiedermi di scegliere un solo gioco fra i due. Quindi non lo farò. A proposito: sono rimasto molto colpito dal lavoro svolto da Sucker Punch e Naughty Dog per far girare entrambi i titoli così bene su PS5.”

  • Hermen Hulst, Head of PlayStation Studios

*Le opinioni espresse sono quelle delle persone che appaiono nel blog e non riflettono necessariamente le opinioni e i punti di vista di Sony Interactive Entertainment.
**Call of Duty: Warzone, Demon’s Souls, Fall Guys, Ghost of Tsushima: Leggende, Streets of Rage 4, e le modalità multiplayer online di Tony Hawk’s Pro Skater 1 + 2 richiedono una connessione a internet e un abbonamento PS Plus; le tariffe si ripetono fino alla cancellazione. Si applicano restrizioni di età. Termini completi: https://www.playstation.com/legal/ps-plus-usage-terms/.

Unisciti alla conversazione

Aggiungi un commento

Non essere inappropriato!

Sii gentile e costruttivo. Per altri argomenti visita i nostri forum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica dei commenti (apri in una nuova scheda)