Hogwarts Legacy: come scrivere la storia del mondo magico ottocentesco

0 0
Hogwarts Legacy: come scrivere la storia del mondo magico ottocentesco

Avalanche sta pubblicando nuovi contenuti per l'amata serie del mondo magico.

A volte mi soffermo per apprezzare la natura surreale delle mie riunioni sulla storia: “Come dovrebbe cambiare la voce di questo personaggio quando beve la Pozione Polisucco?”, “Quanto tempo vivono gli elfi domestici?”, “I Graphorn sono onnivori?”. Queste sono le tipologie di domande che ci guidano all’autenticità. Domande che vengono in mente solo dopo essersi immersi completamente nella leggenda.

Sviluppare Hogwarts Legacy ad Avalanche è un lavoro di squadra. Ogni reparto è consapevole che la narrazione immersiva funziona meglio quando viene intrecciata nel DNA del progetto. Inoltre, prendiamo seriamente la responsabilità di contribuire con nuovi contenuti all’amata serie del mondo magico.

L’etichetta Portkey Games ci ha dato l’opportunità unica di tornare a Hogwarts in un’epoca diversa. Ci chiediamo sempre come attingere alla ricca libreria di personaggi, creature e temi e immaginiamo come questi dettagli influenzerebbero la scuola più di un secolo prima dell’arrivo di Harry Potter. Chi era il preside? Quali sfide hanno affrontato gli studenti?  Cosa influiva sulla loro società prima di Tom Riddle, prima di Newt Scamander? Mi piace dire che ciò che offriamo ai fan è qualcosa di familiare in un modo che non hanno mai visto.

Abbracciamo ciò che conosciamo e accettiamo la sfida di espanderci partendo da lì. Nick Quasi Senza Testa se ne andava in giro, fedele e allegro come sempre. La Foresta Proibita era sempre proibita e casa di centauri probabilmente non inclini all’interazione umana. C’erano i Goblin, ma di certo non lavoravano alla Gringott. Il villaggio di Hogsmeade esisteva già e un Ollivander produceva bacchette già nel 382 a.C. Spesso, la cosa più difficile è scegliere quali dettagli non esplorare.

Questo momento è entusiasmante per sviluppare esperienze immersive: le nuove opportunità offerte dalla PS5 sono letteralmente rivoluzionarie. Con l’innovativa grafica ad alta definizione, un giocatore può praticamente sentire il terrore di Inferi che avanza, può percepire il terreno che rimbomba sotto di lui come un’orda di centauri arrabbiati che lo circonda. Anche il duello contro una mortale strega oscura assume un nuovo livello di realismo grazie alla capacità del controller di comunicare sensazioni sonore e tattili in ogni momento.

Quando è uscito il primo libro, sono diventato immediatamente fan. Vedo ogni giorno l’attrattiva multi generazionale che queste storie hanno conquistato. Sono molto orgoglioso di far parte di questo viaggio straordinario e sono grato che possiamo finalmente condividere l’entusiasmo con il mondo intero.  Si tratta di un’opera fatta con amore e la vera magia deriva dalla dedizione e dall’immaginazione di un team che non vuole niente di meno che rendere questo gioco del mondo magico originale e coinvolgente.

Hogwarts Legacy: come scrivere la storia del mondo magico ottocentesco