The Procession to Calvary: un folle gioco di avventura in arrivo su PS4

0 0
The Procession to Calvary: un folle gioco di avventura in arrivo su PS4

Segui una stravagante avventura realizzata interamente da opere d'arte rinascimentale.

Salve a voi, plebei! Mi chiamo Joe Richardson e sono uno sviluppatore indipendente che vive nel Regno Unito. Sviluppo giochi da 6 anni e sono felice di poter annunciare che il mio ultimo gioco, The Procession to Calvary, uscirà per PS4 nei prossimi mesi dell’anno.

The Procession to Calvary: un folle gioco di avventura in arrivo su PS4

The Procession to Calvary è un gioco di avventura composto interamente da opere d’arte rinascimentali. È una combinazione di arte, musica classica e umorismo irriverente, che cerca di essere in ugual misura intelligente e assurdo. Guarda il trailer in cima alla pagina per avere un assaggio del gioco.

The Procession to Calvary è un’avventura punta e clicca che ti porterà sulle tracce del malvagio tiranno Heavenly Peter. Durante il viaggio incontrerai un bizzarro cast di personaggi, tra cui un compositore terribilmente depresso, una grotta piena di demoni dispettosi e un mago di strada incapace che assomiglia in maniera sorprendente al figlio di Dio.

E, ovviamente, ci saranno enigmi da risolvere. Parteciperai a una gara di talenti, domerai un diavolo bisbetico, andrai a caccia di tesori, cercherai di manipolare una puzzola e corromperai alcuni vescovi privi di scrupoli.

Ma non temere! Se gli enigmi si rivelano troppo complessi, il nostro protagonista senza nome ha un asso nella manica: uno spadone lungo un metro per massacrare senza pietà chiunque ti ostacoli! Ma attenzione a usare con parsimonia questa discutibile abilità: gli omicidi ingiustificati hanno delle… conseguenze.

Come avrai dedotto dal trailer, ogni scena di The Procession to Calvary è composta interamente da dipinti rinascimentali. Da Bosch a Bruegel, da Rubens a Rembrandt, da Vermeer a Velazquez, ho tagliato, incollato e modificato centinaia di opere d’arte per creare questo gioco. Partendo da una raccolta di oltre un migliaio di dipinti ho selezionato scene e ambientazioni che mi sembravano funzionare bene assieme, oggetti e strumenti che potessero interagire in maniera interessante, e personaggi che sembravano avere una storia da raccontare, e li ho cuciti assieme in un unico mondo coeso.

L’influenza dell’arte rinascimentale non si limita all’aspetto estetico. L’intero gioco è stato fatto al contrario: prima la parte visiva, poi gli enigmi, poi la storia. In questo modo ogni aspetto del gioco è ispirato all’arte. Dalla musica classica diegetica, suonata dai musicisti che compaiono in ogni scena, alla galleria interna al gioco dove i giocatori possono consultare una selezione del materiale di partenza del gioco: ogni aspetto di questo mondo è legato a doppio filo ai temi dell’arte rinascimentale.

Ci sono anche diverse battute sulle chiappe.

Grazie dell’attenzione! Spero che ti divertirai a giocare The Procession to Calvary, in arrivo su PS4 nei prossimi mesi di quest’anno.