Ecco come gli iconici personaggi di Streets of Rage sono stati ripensati per il sequel su PS4

1 0
Ecco come gli iconici personaggi di Streets of Rage sono stati ripensati per il sequel su PS4

Prima dell’uscita del quarto capitolo del picchiaduro a scorrimento, il direttore artistico del gioco ci racconta nei dettagli come lo studio ha reinventato Blaze Fielding e Adam Hunter

Streets of Rage 4 on PS4

Salve, amici di PSBlog. Mi chiamo Ben Fiquet e sono il direttore generale di Lizardcube, nonché direttore artistico di Streets of Rage 4.

È stato un lungo viaggio, ma finalmente ci siamo: Streets of Rage 4 uscirà tra una settimana! Tutti, in Lizardcube, Dotemu e Guard Crush Games, non aspettano altro che vedervi giocare e provare le varie modalità e i contenuti che abbiamo creato per il rilancio di questa serie.

Per oggi, mi piacerebbe parlare di come abbiamo ripensato Blaze e Adam, due dei personaggi più iconici della serie.

Blaze

Streets of Rage 4 offre 17 personaggi tra cui scegliere: 12 personaggi classici, in tutta la gloria della loro pixel art, e cinque leggendari eroi disegnati a mano in HD. Blaze Fielding è comparsa in ogni titolo della serie fin dal suo esordio, ma con tanti stili diversi a seconda del capitolo. Per noi era ovvio inserirla anche in Streets of Rage 4, ma la sfida era renderla accattivante per i giocatori del 2020.
Streets of Rage 4 on PS4

Ho deciso di partire da ciò che i fan ricordano meglio, ovvero gli sprite originali. Uno dei suoi “tratti distintivi” è il colore: il rosso, che si trova nella minigonna e nella canottiera stretta. Era importante mantenere questi particolari, perché non esprimono soltanto il personaggio in sé, ma anche i bei ricordi di tanti giocatori in tutto il mondo.

Perciò ho fatto diverse prove, nel mio tentativo di “centrare” il personaggio. Secondo me, lei è una donna forte e indipendente, una poliziotta e una ballerina professionista che non ha paura di ripulire le strade in minigonna.

Mi piaceva il suo giubbotto, nel primo episodio, che le dona un look più cittadino, perciò volevo mantenerlo, ma in una versione più moderna.

Streets of Rage 4 on PS4

Alla fine, quello che mi ha messo sulla strada giusta è stato tornare alla sua posa di attesa, che l’avrebbe messa in azione e avrebbe fornito un po’ di ritmo alle forme e ai contrasti.

Streets of Rage 4 on PS4

La sesta qui sopra è bella, ma un po’ troppo aggressiva. Da tutti i dati che ho raccolto, c’è sempre qualcosa di gentile, nella sua espressione. Inoltre, tutti i dettagli che avevo incluso erano troppo complessi da animare, e questo è importante in termini di produzione.

Per la cronaca, da animatore tendo a creare sapendo che gli elementi saranno più belli, una volta animati. Per esempio: la cintura di Blaze ondeggerà delicatamente quando lei si muoverà.

Streets of Rage 4 on PS4

E questo ci conduce all’animazione, fondamentale per me e anche uno dei punti di forza di Lizardcube.

Streets of Rage 4 on PS4Streets of Rage 4 on PS4

 

A causa delle limitazioni tecniche del tempo, i giochi originali non avevano molti frame. Per attualizzare il gioco, invece, volevo incrementarne la fluidità e l’impatto. Per la produzione questa è stata una difficoltà notevole, perché ogni personaggio di Streets of Rage 4 conta circa 1.000 frame. Inoltre, ci sono i vari nemici, con circa 300-400 frame ciascuno. E tutto è disegnato a mano, un frame alla volta, in Photoshop.

Streets of Rage 4 on PS4

Per le mosse speciali, ho aggiunto altri effetti visivi per aumentarne l’impatto. Questo enfatizza l’azione speciale e dà più soddisfazione nel realizzarla. In più, è una continuazione del personaggio: lo stile di Blaze è più fluido, e usare il suo effetto speciale blu con delle forme simili a fiori di loto e mandala dona alle sue mosse una personalizzazione tutta sua.
Streets of Rage 4 on PS4

Adam

Streets of Rage 4 on PS4

Nel realizzare Adam ho seguito lo stesso procedimento. Tuttavia, poiché compariva solo nel primo episodio, c’era molto meno materiale su cui lavorare. Ho cercato di mantenere i suoi coprispalle, ma è stato impossibile: erano troppo anni ’80. Così, ho esplorato altre idee… Gli occhiali da sole lo facevano sembrare più misterioso, e mi ricordavano un po’ l’aspetto del vecchio sprite, che quasi non fa vedere i suoi occhi.

Streets of Rage 4 on PS4

Streets of Rage 4 on PS4

Alla fine, dopo diversi tentativi di mostrarlo con un giubbotto come un detective privato, eccolo qui. È lui, ma allo stesso tempo è diverso.

Streets of Rage 4 on PS4

Streets of Rage 4 on PS4

Adam del primo Streets of Rage non possedeva molte mosse, quindi abbiamo dovuto creare qualcosa che ci sembrasse adatto a lui. Uno dei suoi tratti distintivi è lo scatto, e la scelta del verde per i suoi effetti visivi ci ha permesso di renderlo riconoscibile. Ho cercato di renderlo forte e aggressivo, e poiché Axel ha un drago come mossa difensiva, ho pensato che per lui fosse giusto il lupo.

Streets of Rage 4 on PS4

Infine, per la mossa Ultra di Adam, volevamo un’onda che si muove in avanti. Ho pensato che inserire delle spade che escono dal terreno fosse qualcosa di nuovo, ma che lo identificasse anche come una “spada della giustizia”.

Streets of Rage 4 on PS4

Grazie per aver letto fin qui! Spero che il gioco vi piacerà e che i fan di lunga data apprezzeranno questa nuova interpretazione dei loro personaggi preferiti. Non dimenticate che potrete scegliere di giocarli nella nuova forma o tornare a quella rétro, proprio come un tempo.

I commenti sono chiusi.

1 Commento