Il Blog Italiano di PlayStation

Sopravvivete alle prime ore di Nioh 2 con questi 9 consigli per giocare al meglio l’avventura in salsa samurai più brutale di sempre

0 0
Sopravvivete alle prime ore di Nioh 2 con questi 9 consigli per giocare al meglio l’avventura in salsa samurai più brutale di sempre

Non importa se siete novellini o veterani del titolo

All’uscita di Nioh nel 2017, la combinazione unica di elementi del Giappone feudale e terrificanti Yokai rese il gioco una perla all’interno di una selezione di titoli masocore in costante crescita. Le impugnature e la gestione del Ki, appaganti ma allo stesso tempo spietate, spinsero il mondo del gaming a scomodare queste celebri parole: git gud.

Tre anni dopo, il sistema di impugnature rimane al centro di Nioh 2. Tuttavia, Team Ninja ha deciso di armare i giocatori con nuove abilità Yokai per aiutarli a combattere contro i demoni che infestano il Giappone del periodo Sengoku.
Ciò significa che le ore passate a giocare al primo titolo vi torneranno di certo molto utili in combattimento, ma che per ottenere la vittoria dovrete superare nuove sfide e apprendere nuove abilità.

A meno di due giorni dall’arrivo del gioco, vi offriamo alcuni consigli per sfruttare al meglio le nuove abilità e sopravvivere alle prime ore di gioco in Nioh 2, che siate veterani o giocatori alle prime armi.
E ora caricatevi con il nuovo fantastico trailer di lancio, perché poi faremo sul serio.

1.L’impugnatura perfetta

In Nioh è possibile combattere usando tre diverse impugnature: l’Impugnatura alta, l’Impugnatura intermedia e l’Impugnatura bassa. Per selezionarle, premete R1 + Triangolo, Quadrato o X. Un vero massacratore di Yokai deve conoscere e padroneggiare ogni singola impugnatura.

• Impugnatura bassa: questo tipo di impugnatura permette di sferrare attacchi rapidi grazie alla lama inclinata verso il basso. È particolarmente indicata per gli Yokai che si avvicinano strisciando;
• Impugnatura intermedia: un’impugnatura che garantisce attacchi di potenza media e grande versatilità. È perfetta per iniziare quasi ogni tipo di scontro;
• Impugnatura alta: l’impugnatura più devastante. È in grado di ridurre la resistenza del nemico con un possente colpo dall’alto verso il basso. Ma fate attenzione: fallire un attacco con quest’impugnatura vi rende estremamente vulnerabili alla risposta del nemico.

Consiglio degli esperti: con la pratica, imparerete a cambiare le impugnature durante il combattimento e a eseguire un Ritmo Ki (di cui vi parleremo a breve); utilizzando tutte le impugnature, potrete colpire il nemico ripetutamente con effetti devastanti.

Nioh 2 on PS4

2. Il fattore Ki

Il Ki, la resistenza del vostro personaggio, in Nioh 2 ha la stessa importanza della barra della vita. Gli scatti, le schivate e gli attacchi con l’arma consumano una certa quantità di Ki; una volta esaurito tutto il Ki, non sarete più in grado di colpire o di evitare un attacco. Ciò significa morte certa.
Il Ki è fondamentale e si ripristina col passare del tempo, ma la vostra arma migliore è di certo il Ritmo Ki. Dopo ogni attacco, il vostro personaggio verrà avvolto da una luce blu. Quando appare la luce, premete R1 con il giusto tempismo per eseguire un Ritmo Ki; in questo modo recupererete buona parte del vostro Ki. Questa tecnica è fondamentale per la sopravvivenza in quanto vi permette di attaccare più a lungo.

Consiglio degli esperti: “Acqua viva del cielo” è un’abilità samurai che vi permette di eseguire un Ritmo Ki mentre vi allontanate dal nemico con una schivata. È un’abilità che in combattimento può fare la differenza e il nostro consiglio è di sbloccarla il prima possibile.

Nioh 2 on PS4

3. L’arma giusta al momento giusto

La lista di armi iniziali tra cui scegliere è particolarmente ricca e il vostro personaggio potrà trasportarne due contemporaneamente. Faranno il loro ritorno le armi celebri del primo Nioh e dei DLC, ma saranno le due novità a far impazzire molti giocatori: le accette e il falcione a scatto.
La coppia di accette vi permetterà di attaccare il nemico con una raffica di colpi, mentre tenendo premuto il tasto Triangolo potrete lanciare una delle accette per colpire i nemici più distanti. La potenza delle accette è ridotta, ma la possibilità di sferrare attacchi fulminei le rende ottime per i giocatori che preferiscono la velocità alla forza bruta.

Il falcione a scatto offre tre stili di attacco differenti a seconda dell’impugnatura scelta:

• con l’Impugnatura bassa potrete usare il falcione come una spada per sferrare rapidi fendenti;
• con l’Impugnatura intermedia l’arma assume la forma di una lancia e vi permette di attaccare uno Yokai dalla media distanza;
• con l’Impugnatura alta l’arma diventa una vera e propria falce in grado di sferrare un attacco rotante dagli effetti devastanti.

Consiglio degli esperti: la tecnica migliore è quella di scegliere delle armi che vi permettano di affrontare una battaglia con una vasta gamma di attacchi a disposizione. Un ottimo consiglio per chi è nuovo al gioco è di scegliere un’arma pesante e una più leggera e rapida.

Nioh 2 on PS4

4. L’importanza delle abilità Yokai

Le abilità Yokai sono una novità di Nioh 2 e conferiscono un vantaggio in battaglia al vostro personaggio semi-Yokai.
All’inizio del gioco vi verrà presentato il Contrattacco esplosivo, che si attiva premendo R2 + Cerchio. Il Contrattacco attiva brevemente la vostra Forma Yokai e vi permette di passare attraverso l’attacco del nemico con un movimento fulmineo. Questo movimento lascia alle vostre spalle un’illusione che, se colpita dall’avversario, gli arreca un’enorme quantità di danni. Nel Contrattacco il tempismo è fondamentale, ma per eseguirlo correttamente vi basterà un pizzico di precisione.

Potrete acquisire abilità Yokai aggiuntive scovando i Nuclei d’anima nel corso del vostro viaggio.

Consiglio degli esperti: aspettate che una luce rossa circondi il vostro nemico. Vi indicherà il momento opportuno per attivare il Contrattacco e infliggere enormi danni alla salute e al Ki dell’avversario.

5. Il potere dei Nuclei d’anima

Un’altra novità sono i Nuclei d’anima, oggetti che vengono rilasciati dagli Yokai più forti. Dopo che li avrete armonizzati presso un santuario, i Nuclei d’anima vi conferiranno alcune delle abilità appartenenti agli Yokai a cui li avete sottratti. Il primo Nucleo che recupererete verrà rilasciato dall’enorme Enki, un mostro con sembianze di scimmia, e vi conferirà la capacità di balzare in cielo e di scagliare una lancia sui nemici per infliggere enormi danni e capovolgere le sorti della battaglia.
Oltre al Contrattacco esplosivo, potrete equipaggiarvi con due di queste abilità contemporaneamente; per utilizzarle, vi basterà premere R2 + Triangolo o Quadrato.

Consiglio degli esperti: per le abilità Yokai serve l’Anima, contenuta in una nuova barra viola posizionata sotto quella del Ki. Potete ripristinare la vostra Anima sconfiggendo i nemici e assorbendo altri Nuclei d’anima.

6. La devastante Forma Yokai

Quando la vostra barra Amrita è piena, avrete la possibilità di attivare la Forma Yokai. Premete i tasti Triangolo + Cerchio contemporaneamente per trasformarvi da samurai in Yokai. In Forma Yokai, la vostra potenza d’attacco aumenterà notevolmente e diventerete quasi invincibili.
All’inizio dell’avventura, avrete a disposizione tre trasformazioni diverse che dipenderanno dallo Spirito Guardiano scelto. Selezionatelo attentamente in base al vostro avversario:

  • Bruto: questa trasformazione sferra colpi devastanti a distanza ravvicinata utilizzando armi pesanti. Inoltre, consente di respingere gli attacchi;
  • Feroce: agile e letale, la forma Feroce schiva gli attacchi dei nemici e assesta combinazioni di colpi in rapida successione;
  • Spettro: Tlo Spettro si mantiene a distanza e scaglia proiettili contro i nemici per poi passare agli attacchi ravvicinati.

Consiglio degli esperti: il vostro avversario vi sta dando del filo da torcere? Tornate al santuario e cambiate Spirito Guardiano: una Forma Yokai diversa potrebbe ribaltare le sorti della battaglia.

Nioh 2 on PS4

7. Un aiuto dall’oltretomba

Il mondo di Nioh 2 è disseminato di Tombe insanguinate e Tombe della misericordia, che indicano il punto dove giace l’anima di un guerriero caduto. Attivando una Tomba insanguinata evocherete un samurai defunto che vi sfiderà a duello; una volta sconfitto, rilascerà oggetti molto potenti. Ma attenzione: il combattimento non sarà affatto facile.

Le Tombe della misericordia, una novità di Nioh 2, vi permetteranno di evocare il fantasma di un altro giocatore; il personaggio apparirà come un NPC e combatterà al vostro fianco fino al termine della missione o fino alla sua morte. Per effettuare un’evocazione avrete bisogno delle Tazze Ochoko, oggetti che vengono rilasciati dagli spiriti delle Tombe insanguinate.

Consiglio degli esperti: utilizzando il Diaspro valoroso, un nuovo oggetto consumabile di Nioh 2, potrete creare una Tomba della misericordia nel punto in cui vi trovate. Gli altri giocatori potranno usarla per evocare il vostro fantasma e ottenere supporto.

8. Un viaggio nel Regno oscuro

In Nioh 2, gli Yokai più potenti potranno trascinarvi nel Regno oscuro, in cui gli Yokai saranno molto più forti e il vostro Ki si ripristinerà molto lentamente. Inoltre, i forzieri saranno bloccati e i santuari inutilizzabili, e persino il guerriero più esperto sarà in grave pericolo.
Per fuggire dal Regno oscuro, dovrete trovare lo Yokai che vi ha trascinato al suo interno. Sconfiggere questi Yokai sarà un’impresa ardua, ma una volta abbattuti rilasceranno oggetti, e i forzieri e santuari saranno di nuovo utilizzabili.

Consiglio degli esperti: nel Regno oscuro gli Yokai sono più potenti, ma non dimenticatevi che il vostro personaggio è per metà demone. Chissà, magari le vostre nuove abilità potrebbero farvi comodo…

9. La quiete del santuario

I santuari che troverete in Nioh 2 vi offriranno una breve pausa dalle avversità del vostro viaggio. Pregando presso un santuario ripristinerete la vostra salute e reintegrerete le scorte di oggetti; inoltre, diventerà il luogo in cui risusciterete dopo una sconfitta. Ma badate: ogni preghiera rianimerà anche i nemici caduti.
I santuari vi permetteranno anche di utilizzare gli Amrita per salire di livello e ottenere le benedizioni dei piccoli e graziosi Kodama che scoverete. Offrite una Tazza Ochoko e potrete persino evocare un altro giocatore affinché vi aiuti nella vostra missione.

Consiglio degli esperti: i santuari sono indicati sulla mappa con un puntino verde. Quando sarete in prossimità di un santuario, udirete il richiamo acuto dei Kodama.

Nioh 2 on PS4

Nonostante le sfide più ardue di Nioh 2 vi siano ancora ignote, questi consigli vi garantiranno maggiori possibilità di sopravvivenza alle prime ore dell’avventura di Team Ninja. Non c’è niente di più appagante che abbattere un gigantesco e terrificante boss, ma per affrontare gli avversari più temibili del gioco dovrete affinare le vostre tecniche in vista del 13 marzo, la data di uscita di Nioh 2.

Buona fortuna, audaci samurai.