Pubblicato il

Infanzia, maturità e magia: parliamo della colonna sonora di Concrete Genie

Il compositore del gioco di Pixelopus ci parla di come i temi centrali abbiano ispirato la musica

Salve a tutti! Sono il vostro vecchio amico Sam Marshall, il compositore della musica di Concrete Genie. Manca solo una settimana all’uscita di Concrete Genie sulle vostre PlayStation 4 e mi piacerebbe condividere con voi qualche aneddoto interessante sulla musica di questo gioco meraviglioso, oltre a qualche brano in anteprima.

I Temi musicali

Durante i primi giorni del progetto, ho attraversato una fase musicale concettuale in maniera simile a quella degli altri artisti e designer del team di Pixelopus. Dopo molti esperimenti e qualche discussione con i capi creativi di Pixelopus, ho deciso di individuare 3 temi narrativi ed emotivi che avrei rappresentato nella mia musica. Infanzia, maturità e MAGIA! Ho quindi assegnato a ogni tema uno strumento musicale specifico e ho usato questa tavolozza per creare tutta la colonna sonora.

Infanzia: la gioia della creatività – Flauto

Mi sono chiesto: qual è lo strumento più giovanile a cui posso pensare? Il flauto! Sprizza gioventù da tutti i fori. È allegro e divertente, ma anche molto delicato ed emotivo. Quando ascoltate la traccia seguente, cercate di notare come il ruolo del flauto cambia nel corso del brano. Certe volte è gioioso e vivace, mentre altre volte è un grido dall’abisso, dove albergano le emozioni e i sentimenti di Ash quando è obbligato a prendere delle decisioni molto importanti.

Maturità: difficoltà, fare la cosa giusta – Violoncello

Il violoncello è uno strumento estremamente maturo. Ha uno spettro emotivo molto ampio. Può essere speranzoso, triste, spaventoso ed eroico nella stessa melodia. Il violoncello è la forza emotiva alla base di Concrete Genie e collega tutti i momenti più profondi del gioco. Nei tre brani seguenti ascolterete la stessa melodia di violoncello, ma potreste sentir scattare in voi sentimenti molto diversi.

MAGIA! Il dipinto vivente / nostalgia – Sintetizzatore analogico

Il nostro gioco è influenzato dai classici film degli anni ’80. Usare il sintetizzatore analogico è stata una gran trovata per omaggiare quest’influenza classica senza diventare trooooppo anni ’80. Il calore del sintetizzatore si è rivelato essere in grande contrasto con i suoni molto più terreni (e con i temi emotivi) del flauto e del violoncello. Così come la magia nella nostra storia, il sintetizzatore è il collante che tiene insieme tutta questa esperienza.

Avete notato il rapporto che si crea tra gli strumenti? Vorremmo sapere le vostre opinioni nei commenti seguenti!

Rintocchi di pennello

Un’ultima cosa di cui voglio parlarvi sono quelli che chiamiamo “rintocchi di pennello”. Così come vogliamo che chiunque si senta un artista, vogliamo anche dare al giocatore il potere di creare la musica! Tutti i nostri pennelli hanno uno strumento musicale unico associato, il quale suonerà mentre dipingerete! I rintocchi di pennello suoneranno dolcemente insieme alla musica principale del gioco, con la quale saranno sempre accordati e a tempo. Potranno essere dolci e calmi ma anche strani e assurdi! Provateli tutti!

Spero che vi divertirete con Concrete Genie, a partire dall’8 ottobre 2019. Dovete decisamente dare un’occhiata alla versione Digital Deluxe di Concrete Genie, perché include la colonna sonora originale e il fantastico artbook digitale.

1 Commenti
0 Risposte dell'autore

Ho fatto scorrere veloce tutte le tracce e forse la mia preferita è “Darkest Night”. Come prima impressione mi sembra una soundtrack abbastanza varia e curata.

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche