Pubblicato il

4 modi in cui Need for Speed Heat trasforma i giochi di corse d’auto

Cicli diurni e notturni, tattiche della polizia, dinamiche multigiocatore e tanto altro

Need for Speed Heat ha fatto il suo rombante ingresso a Gamescom la scorsa settimana: EA ha postato il trailer di presentazione online e messo una demo a disposizione dei visitatori della fiera. La versione di anteprima ha concesso ai giocatori un assaggio della novità introdotta da Ghost Games nella serie: una favola automobilistica che si sviluppa in due fasi diverse ma interconnesse.

Diverse “come il giorno e la notte”. Gli eventi autorizzati, che si tengono durante il giorno, consentono di affinare le abilità di guida e inseguire la gloria su circuiti chiusi. Le attività illegali, che invece scattano dopo il tramonto, vedono i piloti battersi per la prima posizione sulle strade pubbliche di una Palm City illuminata dalle luci notturne. Ma a questi nuovi brividi si accompagnano rischi maggiori: dovrai zigzagare nel traffico notturno e fuggire a orde sempre più numerose di auto della polizia.

EA ha già rilasciato alcune informazioni sulla storia del gioco e le possibilità di personalizzazione delle auto. Inoltre, sappiamo che Palm City è un mondo aperto ispirato ai luoghi caratteristici della costa orientale degli Stati Uniti, dalle vaste montagne della Georgia alle assolate strade di Miami.

Ma noi volevamo dare un’occhiata più minuziosa sotto il cofano, per conoscere meglio la meccanica del gameplay, scoprire che forma sta prendendo il multigiocatore e non solo. Dopo aver fatto un giro veloce sulla demo della Gamescom, abbiamo incontrato Ghost Games per parlare di come lo studio sta trasformando i giochi di corse.

Ecco cosa abbiamo scoperto.

1. Il gameplay è incentrato sul ciclo giorno-notte

Chi intende diventare un pilota di successo a Palm City deve saper sfruttare al meglio gli aspetti peculiari del gameplay. Per farlo, bisogna capire cosa sono e come sono collegati tra loro gli elementi Heat, Bank e Rep.

Esaminiamoli in ordine inverso. La Rep è il livello del giocatore. Puoi incrementare la Rep partecipando agli eventi notturni. In questo modo sbloccherai ricambi con cui potenziare la tua auto.

Ma prima di usare i ricambi dovrai acquistarli e qui entra in gioco la Bank, la valuta del gioco. Puoi guadagnare Bank soltanto completando gli eventi diurni.

Need for Speed Heat on PS4

E la Heat? È un moltiplicatore di punteggio legato alla Rep, attivo soltanto di notte. Aumenta le acrobazie illegali che puoi compiere, ma c’è un’avvertenza: più cresce la Heat, più i poliziotti diventano aggressivi. Se riesci a raggiungere un nascondiglio incassi il moltiplicatore, se ti fai beccare torni a zero. La notte si trasforma in un tempo in cui fare incetta di punti, se decidi che il gioco vale la candela.

Puoi passare dal giorno alla notte in qualunque momento, ma non puoi lasciare quest’ultima se non raggiungi uno dei nascondigli sparsi sulla mappa. Considerando il modo in cui il sistema gestisce la separazione tra giorno e notte, è bene dedicare abbastanza tempo a entrambe le fasi.

2. I poliziotti sono una minaccia costante

La polizia sarà una spina nel fianco sia in modalità libera che durante alcuni eventi.

I poliziotti pattugliano Palm City a qualsiasi ora, ma diventano più aggressivi quando scende il buio. Fatti scoprire e dovrai dare fondo alle tue capacità di guida per fuggire. E, come specificato sopra, più Heat possiedi, più poliziotti verranno a cercarti. L’IA sale di livello in base alla tua pericolosità: aspettati manovre più perfide dalla Polizia, come chiuderti tra quattro auto o stringerti contro un muro.

Need for Speed Heat on PS4

Un’interessante novità è che adesso classificarsi al primo posto in una corsa illegale significa aver vinto solo metà della battaglia. I poliziotti alle tue calcagna continueranno a inseguirti anche dopo il traguardo, al termine dell’evento, costringendoti a una corsa spasmodica verso il nascondiglio più vicino per incassare i tuoi guadagni.

Un’altra novità è che i poliziotti si incollano a chi ha più Heat: avvicinati a un altro giocatore durante gli eventi multigiocatore per spostare l’attenzione (e le sirene spiegate) su di lui.

3. Personalizzare l’auto dà vantaggi tattici

Premi il tasto destra mentre rombi attraverso Palm City per ottenere una rapida spinta dai serbatoi di nitro che hai a bordo.

Il nitro è un elemento comune a molti giochi di corse arcade, ma in Heat lo studio ne ha reso l’utilizzo più articolato del solito: puoi consumare solo un serbatoio di nitro alla volta, una cosa di cui tenere conto quando scegli quanto equipaggiarne. Vuoi puntare sulla potenza di un singolo, grande serbatoio o preferisci la flessibilità di tre serbatoi più piccoli?

Inoltre è possibile utilizzare oggetti equipaggiabili speciali con il tasto cerchio. Ghost Games ne ha mostrati due: uno che ricarica all’istante la tua riserva di nitro, un altro che, se attivato al momento giusto, neutralizza il killswitch utilizzato dalla polizia sulla tua auto.

4. Il multigiocatore dà vita alla città

Puoi anche mantenere privata la tua vita da pilota, ma se vuoi provare il multigiocatore sappi che i server possono ospitare fino a 16 giocatori. Puoi invitare agli eventi i piloti incontrati esplorando la mappa in libertà, mantenerli come semplici NPC o formare un party con gli amici per affrontare insieme le attività del gioco.

Ghost Games sostiene che gli eventi inattesi che scaturiscono da un mondo multigiocatore aperto rappresentano un’ottima ragione per mantenere la tua Palm City aperta a tutti, specialmente di notte.

Perché, a differenza del giorno, gli eventi notturni non sono separati in un server privato. Immagina la scena: stai gareggiando in una competizione notturna e un altro giocatore, non collegato al tuo evento, passa a velocità folle inseguito da un branco di poliziotti. E così facendo – BLAM! – provoca un tamponamento a catena che manda fuori strada uno dei tuoi avversari.

Questo è soltanto uno dei tanti modi in cui Ghost Games ha messo del pepe nel suo gioco di corse open-world. Palm City è una città molto pericolosa per un pilota che intende lasciare il segno, ma è proprio questo a renderla così invitante.

Need for Speed Heat esce per PS4 l’8 novembre. Pre-ordina il gioco ora.

Cosa ne pensi di questo articolo?
Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte dell'autore

Intrigante, specie la storia del multiplayer! A pelle la cosa che m’ispira di più è la freschezza delle auto inserite nel gioco, un po’ diverse da quelle “solite”. E poi beh, anche l’idea del ciclo giorno-notte e della diversità delle sfide proposte rende tutto ancora più appetibile.

Storico modifiche