Pubblicato il

Call of Duty Modern Warfare: 22 cose da sapere sulla modalità multigiocatore

Nuovi dettagli sulla modalità multigiocatore, tra cui mod delle armi, progressione, occhiali per la visione notturna e tanto altro ancora

Call of Duty: Modern Warfare è in arrivo e l’abbiamo provato! E abbiamo molte cose da raccontare: leggi tutto il post per scoprire cosa c’è in serbo nella modalità multigiocatore destinata a ridefinire il genere al suo rilascio, il 25 ottobre.

1. Grazie alla compatibilità multipiattaforma, puoi giocare contro i giocatori di PS4, PC e Xbox

All’evento di presentazione, Infinity Ward ha confermato che Call of Duty: Modern Warfare supporterà la modalità multipiattaforma per giocatori su PC e console: una prima volta assoluta per la serie. In che modo lo studio riesce a creare un gioco bilanciato per gli utenti con mouse e tastiere e quelli con controller? “Stiamo pianificando soprattutto di associare i giocatori in base alle periferiche”, ha affermato Joe Cecot, Design Director. “Supportiamo anche diverse periferiche, quindi chi desidera collegare una tastiera [e un mouse] alla PS4 può farlo.”

2. Il Pass stagionale non esiste più

Sono invece previsti rilasci continui di mappe e contenuti scaricabili gratuitamente dopo il lancio. “A questo punto possiamo dire che sarà una distribuzione regolare di contenuti”, ha affermato Cecot. “Abbiamo un programma post-lancio molto incalzante perché vogliamo coinvolgere i nostri giocatori e fidelizzarli.”

3. La personalizzazione delle armi è ora molto estesa

La maggior parte dei titoli Call of Duty consente di scambiare diversi mod delle armi. Tuttavia, la personalizzazione delle armi “Gunsmith” di Modern Warefare è molto estesa, offrendo dai 30 ai 60 mod per la maggior parte delle armi. È così estesa che ha richiesto un’intera modalità chiamata “Gunsmith”.

4.  La progressione e l’azione di gioco sono unificate in tutte e tre le modalità principali.

Le attrezzature che sblocchi ed equipaggi in modalità multigiocatore possono essere usate anche nell’esperienza co-op Spec Ops e viceversa. Inoltre, puoi sbloccare alcune attrezzature per la modalità multigiocatore anche durante l’esperienza per giocatore singolo e le armi e i mod saranno identici ed estesi a tutte e tre le modalità.

5. Gli occhiali per la visione notturna (NVG) sono una vera rivoluzione…

Nella maggior parte dei titoli, gli occhiali per la visione notturna dipingono lo schermo di verde chiaro ed evidenziano le minacce. Non è così in COD: MW. Equipaggiare gli occhiali per la visione notturna in mappe scure consente di trasformare il gioco in un campo di battaglia ultraterreno in cui le regole consuete non si applicano più. Sulle mappe che supportano gli occhiali per la visione notturna, ogni giocatore può equipaggiarli tenendo premuto i tasti direzionali.

6 … e la “disciplina laser” finalmente entra a far parte dell’esistenza nel 2019.

Poiché l’inserimento di ADS attiva l’accessorio laser della tua arma, è necessario prestare attenzione durante i combattimenti in una mappa compatibile con gli occhiali per la visione notturna: i nemici che indossano gli occhiali possono facilmente monitorare la tua posizione.

7. 2v2 Gunfight è la fine del mondo.

Questa modalità al cardiopalmo è capace di rubare la scena. La battaglia si combatte su piccole mappe flash e mette a disposizione di tutti e quattro i giocatori lo stesso equipaggiamento di armi selezionato a caso per mantenere la parità. Gli scontri da cane e gatto che ne derivano sono ricchi di suspense e dal ritmo simile a quello dei giochi di combattimento.

8. Sono disponibili tre dimensioni di base della mappa

Le mappe flash sono concepite per gli scontri a fuoco ravvicinati 2v2 Gunfight, mentre le mappe tattiche supportano i conteggi più tradizionali da 6 contro 6 e 10 contro 10 giocatori. Le mappe delle battaglie sono riservate alle partite su larga scala da 20 contro 20.

9. La modalità multigiocatore supporta più stili di gioco

Dal supporto al team al gioco in stile “run and gun”, passando per il tiro di precisione, il camping e molto altro ancora, IW sta cercando di ampliare il numero di stili di gioco possibili con Modern Warfare. Ciò è in parte dovuto a una gamma di attrezzature notevolmente ampliata.

10. Lo spostamento nelle mappe è più fluido e variegato

Forse più di qualsiasi altro titolo precedente di Call of Duty, COD: Modern Warfare è basato sull’offrire ai giocatori opzioni tattiche. Ciò si riflette nei nuovi layout delle mappe, che offrono maggiori opportunità di passare lungo percorsi furtivi e porte segrete per cogliere gli avversari impreparati. Se le precedenti mappe di Call of Duty erano una pista per le corse, COD: Modern Warfare è più simile alle montagne russe.

11. Gli Operatori sono solo estetici

Puoi scegliere diversi Operatori dal design accattivante che ti rappresentino nelle partite online, ma i vantaggi sono puramente estetici.

12. Il design delle mappe si è ispirato ai classici Deathmatch

Infinity Ward ha tratto ispirazione da titoli Deathmatch classici come Quake durante lo sviluppo di COD: Modern Warfare. Più posizioni di forza – come torri e altre aree rialzate – sono sparse in tutte le mappe, e possono essere usate come obiettivi verso cui dirigersi o per partecipare a scontri a fuoco più interessanti e variegati che scorrono intorno alla mappa.

13. È stato usato un nuovo motore

Il gioco è molto suggestivo e mette in scena enormi mappe realistiche ricche di accattivanti effetti speciali, in particolare il fumo e la nebbia che si accumulano in seguito a un violento scontro a fuoco.

14. Aspettati che la modalità realistica faccia notizia

Questa nuova impostazione opzionale elimina quasi tutti gli elementi dell’interfaccia HUD dallo schermo, anche il classico indicatore dei colpi e le notifiche delle uccisioni. Non è per tutti, ma l’abbiamo provata su una mappa notturna con gli occhiali per la visione notturna e i risultati sono stati intensi, al limite dell’horror di sopravvivenza.

15. Copertura limitata ai giocatori d’assalto in prima linea agli angoli

Quando ti trovi a un angolo o sopra una sporgenza, sullo schermo vedrai un invito a premere R3 per accucciarti leggermente e abbassare il profilo. Prima di svoltare a un angolo, puoi usare la levetta destra per dare una rapida occhiata all’esterno e scegliere i nuovi obiettivi da una posizione di (relativa) sicurezza.

16. Le porte sono più interessanti di quanto pensi

Sappiamo cosa siano le porte. Tuttavia, Infinity Ward ha trascorso molto tempo a rendere più emozionanti questi portali per i pedoni. Puoi aprirle in diversi modi: correndo o scorrendo verso di esse, aprendole con cautela o facendole esplodere, e ciascuna di queste modalità offre un vantaggio tattico. Sono utili anche come segnali acustici con cui monitorare i movimenti dei nemici nel livello.

17. Lo scatto tattico offre un rapido incremento di velocità

Questa nuova manovra, detta anche “super sprint”, ti consente di coprire il terreno più velocemente, ma di mirare (ADS) con un ritardo maggiore se incontri un avversario ostile. Attivala premendo due volte L3. Inoltre, il tuo indicatore di sprint non è infinito, anche se può essere esteso mediante i Vantaggi.

18. Il design audio è all’avanguardia

Utilizzando nuove e sofisticate tecniche di elaborazione audio a me sconosciute (ho sentito parlare di “ray tracing”), Modern Warfare ha posto grande enfasi sull’audio coinvolgente. Le armi da fuoco hanno riverberi realistici, l’effetto Doppler è totale e…

19. Sono tornati i Killstreaks

Serve dire altro?

20. L’eccesso di mod nelle armi rallenta l’ADS

Ogni arma supporta fino a cinque mod, tra cui Vantaggi specifici per l’arma in questione, quindi ti consigliamo di potenziare il tuo M4 al massimo e di scendere in campo. Ma non correre troppo: l’aumento di peso che si ottiene sovraccaricando il fucile rallenta notevolmente la velocità necessaria per prendere la mira con l’ADS, e talvolta anche la velocità di movimento, rischiando di avere la peggio negli scontri con avversari più veloci. Sii saggio ed equipaggia solo ciò di cui hai davvero bisogno!

21. La beta aperta sarà una cosa grossa

Letteralmente.

22. Sì, le lancette dell’orologio mostrano il tempo reale

Lo fanno davvero. Abbiamo controllato.

Cosa ne pensi di questo articolo?
Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte dell'autore

Secondo me il primo punto è proprio quello più importante. Una grossa novità dai risvolti potenzialmente enormi.

Storico modifiche