Pubblicato il

In che modo il carisma e la manipolazione del tempo possono influire sulla vostra esplorazione in The Outer Worlds?

Obsidian Entertainment vi guiderà attraverso il mondo e le meccaniche di gioco del suo nuovo GDR d'azione, in arrivo il 25 ottobre

Salve, coloni! Sono Brian Heins, Senior Designer di Obsidian Entertainment e sarò la vostra guida nell’esplorazione di The Outer Worlds. Per chi non lo sapesse, The Outer Worlds è un GDR per giocatore singolo in prima persona, nel quale siete voi a decidere lo svolgimento della storia. Daremo un’occhiata alle caratteristiche del gioco e alla città di Edgewater.

Edgewater è una colonia di proprietà della Spacer’s Choice, situata in una zona isolata nella regione di Emerald Vale. Gli abitanti di Edgewater sono persone forti e leali che lavorano con dedizione nella fabbrica cittadina per la produzione di Saltuna in scatola fino al giorno della loro morte, quando verranno seppelliti nel cimitero locale della Spacer’s Choice, ammesso che abbiano pagato la loro tassa funeraria. La famiglia della Spacer’s Choice si prende cura dei suoi.

Reed Tobson, amministratore di Edgewater, può aiutarvi a trovare un regolatore di potenza per riparare la vostra nave. Un elemento classico dei giochi di Obsidian è la storia ricca e complessa, caratterizzata da una grande varietà di opzioni di dialogo: The Outer Worlds non fa eccezione e vi mette a disposizione diverse opzioni tra cui scegliere nel corso di una conversazione.

Anche le abilità del vostro personaggio e dei compagni giocano un ruolo importante nelle conversazioni. Per esempio, potreste avere l’opzione di mentire a qualcuno se avete abbastanza carisma o, se il vostro compagno è un ingegnere esperto, può potenzialmente aiutarvi a uscire da una discussione tecnica al di sopra delle vostre capacità.

Reed vi indica un regolatore di potenza nelle vicinanze del distretto botanico. Dovete solo infiltrarvi nella centrale geotermica, togliere la corrente al distretto botanico, e impossessarvi del regolatore di potenza. Come spesso accade quando dovete prendere decisioni in The Outer Worlds, non sarà una scelta facile e scoprirete che il distretto botanico ospita un gruppo di rifugiati guidati da Adelaide McDevitt.

Un tempo, Adelaide McDevitt era la miglior esperta di sapori di Edgewater. Ricordate quell’edizione limitata di Saltuna al cioccolato bianco? Tutto merito di Adelaide.

Non sono in molti a sapere che cos’abbia spinto Adelaide a lasciare il lavoro e la città. Oggi Adelaide vive con un piccolo gruppo di fedeli seguaci all’ombra di un giardino e insieme sopravvivono dei frutti della terra, occupandosi l’uno dell’altro.

Adelaide cova rancore nei confronti di Edgewater. Vuole recare danno alla colonia distruggendo la loro fonte di energia, e per riuscire nel suo intento ha bisogno del vostro aiuto. Con queste informazioni e con questa onerosa decisione da prendere, vi fate strada verso il prossimo obiettivo, la centrale geotermica.

Se decidere l’esito di queste questioni non fosse già abbastanza, sappiate che il percorso verso la centrale geotermica brulica di predoni violenti e animali aggressivi. Avete la possibilità di evitare il conflitto usando la furtività, il dialogo e altri mezzi, in ogni caso, se finite comunque per combattere, avete a vostra disposizione una serie di opzioni che vi permetteranno di sopravvivere.

In base al vostro personaggio potete decidere se avvicinarvi e affrontare il nemico con un’arma da mischia o prendere in considerazione di mettervi al riparo e imbracciare il fucile. In ogni caso, dovreste approfittare della “dilatazione temporale tattica”.

A causa di una lieve lesione al cervello causata da un viaggio nell’iperspazio, il vostro personaggio percepisce il tempo in modo diverso. Ciò vi permette di rallentare la percezione del tempo, il che può migliorare drasticamente la vostra efficacia in combattimento. In base a come utilizzate le vostre abilità, la dilatazione temporale tattica può essere migliorata per fornire possibilità di combattimento uniche, come essere in grado di storpiare o accecare i nemici. Essa vi permette anche di scansionare i nemici per ottenere informazioni dettagliate su di loro.

Il percorso vi guiderà verso la centrale geotermica, dove dovrete andare in giro o confrontarvi con diversi robot di pattuglia e infine decidere il destino di Edgewater e dei disertori di Adelaide. Ci sono molti modi per portare a termine questa missione e le opzioni e le possibilità che scoprirete lungo il tragitto sono il cuore pulsante di The Outer Worlds.

Non vediamo l’ora di scoprire tutti i percorsi che intraprenderete nella vostra avventura: The Outer Worlds esce il 25 ottobre.

Cosa ne pensi di questo articolo?
Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte dell'autore

Uhm… devo dire che l’ambientazione e la storia sembrano promettenti. L’art design (anche dei personaggi) ricorda un po’ quanto visto con BioShock prima e Dishonored poi, ma mi par di capire che qui siamo decisamente più di fronte a un RPG puro.

Storico modifiche