Pubblicato il

Presto il classico horror di Capcom, Resident Evil 2 su PS4

Leon, Claire e Ada tornano con nuove immagini e gameplay

La saga di Resident Evil, che conta oltre 20 titoli, è una delle più famose del mondo. Purtroppo, a volte tutti quegli spin-off, quelle reinvenzioni e quei remake hanno reso più difficile cogliere lo spirito originale di questa serie survival-horror.

Ma ho delle buone notizie: dopo quasi tre ore di gioco, credo che il remake di Resident Evil 2 per PS4 renderà i fan del vecchio Resident Evil molto, molto felici.

The visuals

Dal punto di vista puramente visivo, RE2 per PS4 è davvero incredibile. Ho giocato sulla PS4 originale e il mondo sporco e grondante di pioggia risplende con luci ambientali che mi hanno fatto temere ancora di più le ombre. I personaggi hanno un aspetto iperrealistico, dalle gocce di pioggia sulle spalle di Leon ai pori e alle piccole lentiggini sul suo viso.

Il livello degli spargimenti di sangue è altrettanto elevato: colpendo o sparando agli zombie che avanzano, si apriranno in loro ferite che farebbero rivoltare le budella persino a George Romero.

TITLE TITLETITLE

 

Two campaigns, three playable characters, three different gameplay approaches

Al pari della versione del 1998, Resident Evil 2 per PS4 offre due personaggi giocabili in due partite separate: Leon Kennedy, superpoliziotto di Raccoon City, cerca solo di sopravvivere, mentre Claire Redfield è in cerca di suo fratello scomparso.

Il mio tempo di gioco è stato diviso tra i capitoli di Leon e Claire. Mi è apparso presto chiaro che questo remake vuole essere un omaggio vivo al RE2 originale e non un monumento senz’anima.

A giudicare dalla mia esperienza di gioco, le sequenze di Leon erano più vicine all’azione horror al cardiopalma di RE4. La sua pistola a raffica “Matilda”, il suo fucile a pompa e la sua magnum fornivano un ampio potere d’arresto, ma le munizioni erano scarse, al contrario del numero dei nemici che lo circondavano.

Resident Evil 2Resident Evil 2Resident Evil 2Resident Evil 2

Invece, la mia esperienza con Claire è stata più orientata allo stile di gioco “tradizionale” di RE2, con un focus maggiore verso l’esplorazione non lineare, la risoluzione di enigmi e la gestione dell’inventario. Ho respinto (o evitato) Licker e zombie usando il revolver 9 mm a canna corta di Claire e il lanciagranate, dotato di proiettili acidi e incendiari.

E poi c’è Ada, che compare come personaggio giocabile in alcune parti della campagna di Leon. Le sue sequenze sono particolarmente tese, dato che è dotata solo di una pistola a canna corta e qualche proiettile e che fa affidamento sul suo dispositivo di violazione wireless, il quale le conferisce la possibilità di osservare oltre i muri per violare i sistemi di sicurezza e scoprire nuovi percorsi.

TITLETITLE

 

The game’s controls

Capcom ha fatto chiaramente un ottimo lavoro nella creazione di uno schema di comandi intuitivo. I tasti direzionali si occupano della selezione delle armi. Triangolo apre l’inventario; tenendo premuto L1 attiverai la tua arma secondaria, da un attacco con un pugnale a una granata Flashbang (entrambe le opzioni sono valide per sfuggire alle grinfie di uno zombi). Anche se ho leggermente ridotto la sensibilità della levetta analogica, non ho mai faticato a usare i comandi: è chiaro che è stato fatto molto lavoro per migliorare l’esperienza utente.

Ho notato che alcuni elementi chiave della serie, come le erbe guaritrici e le macchine da scrivere, sono ancora presenti. Non ho visto nastri per la macchina da scrivere, quindi credo che i salvataggi siano illimitati. In puro stile RE3, ho fabbricato munizioni raccogliendo e combinando diversi oggetti a base di polvere da sparo sparsi per il mondo di gioco.

Fin qui, tutto bene! Non vedo l’ora di giocare di nuovo a Resident Evil 2 quando verrà pubblicato su PS4, il 25 gennaio. Ormai mancano meno di due mesi!

Fatemi sapere se avete domande e cercherò di rispondere nei commenti qui sotto.

Cosa ne pensi di questo articolo?
Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte dell'autore

Questo remake si preannuncia un grosso regalo per i fan di RE. La grafica è curata e l’atmosfera horror pare proprio quella storica dei titoli per PSOne. Credo che venderà bene questo videogame…

PS: i titoli nell’articolo vi siete dimenticati di tradurli in italiano?

Storico modifiche