Pubblicato il

Questo esaltante trailer di Soulcalibur VI svela alcuni dei personaggi preferiti dai fan e l’arrivo di un nuovo guerriero nel picchiaduro per PS4

Kilik, Nightmare e Xianghua vengono affiancati da Grøh: scopri le loro storie

Dopo un esaltante annuncio ai The Game Awards e uno sguardo approfondito a Sophitia e Mitsurugi al PSX, siamo tornati per annunciare quattro personaggi di Soulcalibur VI! Se in qualche modo sei riuscito a non leggere il titolo di questo articolo, scopri chi si aggiunge alla rosa dei personaggi nell’ultimo trailer.

Proprio così! Nightmare, Kilik e Xianghua fanno ritorno sul palcoscenico della storia, mentre il nuovo arrivato Grøh fa il suo debutto!

Nightmare

Nightmare è tornato. Sbucato dalle ombre come l’avvento della notte, questo cavaliere brutale miete le anime dei vivi come se fossero steli di grano. Il suo nome porta alla mente paura e disperazione in chiunque lo oda. Chi l’ha incontrato, scoprendo che non si trattava di un abominio inventato, è stato falciato con un solo colpo prima di riuscire a urlare.

Nightmare brandisce nuovamente la leggendaria Soul Edge. La Soul Edge prende la forma dell’arma preferita del suo “tramite mortale” in questo caso la Zweihänder. In questo modo può spingere al limite il potere di chi la brandisce e ottenere con più facilità il sangue e le anime che brama.

TITLE

Xianghua

Chai Xianghua, l’artista itinerante di Pechino, insieme alla sua spada cinese, fa ritorno ed è pronta a ipnotizzare i propri nemici! Il suo stile personale è più basato su finte che su attacchi diretti: Xianghua è un esperta nell’apportare colpi letali non appena l’avversario si scopre troppo. La bellezza e la letale grazia dei suoi movimenti descrivono una danza ipnotizzante, in grado di ipnotizzare i suoi nemici.

TITLE

Kilik

Kilik, uno dei personaggi più amati, e la sua arma, il letale Kali-Yuga, sono pronti a scendere nuovamente in campo. Kilik era il successore prescelto di Kali-Yuga, ma tutto cambiò con l’Evil Seed. L’abilità divina del bastone di assorbire qualsiasi potere si rivelò un terribile difetto; assorbì enormi quantitativi di energia oscura dall’Evil Seed, cosa che minacciò di corrompere l’artefatto… e Kilik.

Oggi, il Kali-Yuga contiene ancora queste energie e ha il terribile potenziale di diventare una seconda Soul Edge. Il Dvapara-Yuga, artefatto per mantenere sotto controllo il potere oscuro, venne affidato a Kilik da una giovane donna di nome Xianglian, che aveva addestrato per quasi tutta la sua vita. Xianglian era come una sorella per Kilik, ma per un crudele scherzo del destino, Kilik fu costretto a ucciderla con le sue mani… Guarda il trailer fino alla fine per scoprire Kilik nella sua forma più malvagia!

TITLE

Grøh

E ultimo, ma non meno importante, Grøh, l’Agente in Nero, nonché il primo personaggio dei regni del Nord! È pronto a sgominare gli altri combattenti di Soulcalibur con la sua spada a doppia lama chiamata Aerondight Replica e con la sua maestria dell’Aval Twinblade!

L’Aval Organization era un gruppo segreto con origini risalenti a tempi antichi. Dicono che il gruppo sia stato creato quando un re usò la spada dello spirito per sconfiggere la sua controparte maledetta, e che con il suo ultimo respiro affidò al gruppo sia la lama che la sua missione, ancora da portare a termine. Ogni nuova generazione ha accettato la missione del gruppo di liberare il mondo dagli “Outsider”, ovvero chi è ancora collegato in qualche modo alla spada maledetta.

Uno dei membri del gruppo era Grøh, di cui si sa ben poco, se non che era un temibile guerriero. Anche se il suo stile di combattimento è avvolto nel mistero, si ritiene che combatta con due spade. Alcuni dicono che nel suo petto alberghi una tecnica segreta…

TITLE

Soulcalibur VI ha tutte le carte in regola per diventare un capitolo leggendario della serie e torneremo presto a parlarne, con nuovi annunci e informazioni, prima dell’uscita del gioco. In arrivo nel 2018, su PlayStation 4.

Cosa ne pensi di questo articolo?
Accedi per commentare
3 Commenti
0 Risposte dell'autore
1

Dal trailer sembrerebbe un’esclusiva PS4, visto il logo solitario alla fine, ma non è così 😛 Va beh, cosa di poco conto, comunque dal trailer si notano alcune cose interessanti, come Kilik che viene posseduto dalla Soul Edge e fa quella mossa devastante… che sia una specie di super mossa che ogni personaggio può avere? Poi altre cose tipo le “Rage qualcosa” di Tekken, dove con la combinazione di tasti partivano le combo pirotecniche e dolorose. Io ho sempre seguito la saga, ho giocato praticamente a tutti gli episodi e fino ad ora, soprattutto dal 3 al 5, ho notato un po’ di ripetitività, cosa comune nel seguito del seguito del seguito ecc. Speriamo che in questo capitolo ci mettano una caterva di personaggi, magari anche dal primo Soul Blade (non solo Soul Calibur) e parecchie novità che invoglino l’acquisto ma soprattutto che non facciano dire “ah… sempre la solita roba” a chi lo acquista 😀

Investigaelfo 30 gennaio, 2018 @ 11:20
2

Il nuovo personaggio mi pare orribile. Una specie di tamarrone uscito dagli anni dei paninari.

I moveset di Kilik (♥) e Xianghua sono gli stessi paro paro degli ultimi Soul Calibur (cioè, di tutti ).

Qualche buona idea nel trailer pare comunque esserci, ma il rischio di un episodio troppo uguale agli altri mi pare tutt’altro che scongiurato (come fa notare il buon Shinnok qua sopra). Speriamo.

Sono d’accordo con Shinnok e elfo. Nel bene e nel male questa saga è sempre rimasta fedele a sè stessa e non ha vissuto stravolgimenti particolari. Anche in questo caso, il feeling è lo stesso dei precedenti episodi… onestamente su PS4 mi sarei aspettato una grafica più massiccia e un design dei personaggi un po’ rivisto (più realistico insomma).

La new entry Grøh pure a me convince poco… come caratterizzazione mi pare piuttosto anonimo e anche a livelli di arma e movenze sa di déjà-vu. Dei personaggi del video il migliore è sicuramente Kilik… tra l’altro in chiave “evil” pare realmente devastante

Storico modifiche